Input your search keywords and press Enter.

Giornalisti in cammino per la VII Giornata per la salvaguardia del Creato

Le Dolomiti e i boschi del Cansiglio saranno co-protagonisti di un modo originale per vivere la VII Giornata per la Salvaguardia del Creato, in programma il 1° Settembre prossimo: una “Camminata del giornalisti per l’ambiente”, dal primo mattino fino al tramonto del 31 agosto, alla quale prenderanno parte una decina di operatori dell’informazione, in rappresentanza di altrettante testate nazionali, con la partecipazione di un gruppo di giovani trentini e veneti che condivideranno impressioni e riflessioni con i giornalisti e le comunità locali che hanno contribuito ad organizzare la giornata. Sei le tappe della camminata, intervallate da soste in punti particolarmente significativi, durante le quali si svolgeranno riflessioni spirituali, ispirate a passi biblici sulla bellezza e la maestosità del creato.   L’iniziativa è stata promossa dall’associazione Greenaccord Onlus – una rete di oltre 150 giornalisti che ogni anno organizza a Giugno il Forum dell’Informazione cattolica per la Salvaguardia del Creato – in collaborazione con le Diocesi di Belluno-Feltre, Trento, Bolzano-Bressanone e Como  e con il patrocinio della Provincia Autonoma di Trento e del PEFC Italia. «Questo appuntamento – spiega Alfonso Cauteruccio, presidente di Greenaccord Onlus – è stato pensato come un’occasione per rimarcare il ruolo centrale dei giornalisti per accrescere la sensibilitàai temi ambientali. Il fatto vi abbiano aderito autorevoli testate, soprattutto del mondo cattolico, dimostra quanto questi temi stiano finalmente guadagnando posizioni nel mondo ecclesiale ed in particolare nell’agenda dei media di riferimento».

La scelta dei luoghi che saranno toccati dal percorso non è casuale: le Dolomiti, inserite da poco tempo fra i Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco, dimostrano come le bellezze naturali di cui l’Italia dispone siano un patrimonio per le comunità che le abitano. Un patrimonio importante, con gli storici boschi del Cansiglio, e quelli trentini che sono un esempio di investimento lungimirante che vede il bosco al centro dell’economia locale: tutti i boschi dell’area sono infatti certificati secondo i rigorosi standard del Pefc: uno schema di certificazione della gestione forestale sostenibile e responsabile che rafforza la difesa del territorio dai rischi di dissesto idrogeologico e fornisce materia prima e energia rinnovabile e sostenibile alle industrie locali.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *