Home Ecostyle Giocattoli fai da te, spazio al riciclo creativo

Giocattoli fai da te, spazio al riciclo creativo

510
0
SHARE

Inventa i tuoi giocattoli è un interessante libro che insegna allegramente il riciclo con tutto quello che capita sottomano

Riciclare e smaltire tutti materiali possibili è ormai diventata una abitudine consolidata in buona parte dell’Italia, però alcuni di questi “scarti” si potrebbero facilmente recuperare e con un po’ di fantasia trasformare in inconsueti giocattoli. Se poi ci si affida alla illimitata fantasia dei bambini e a qualche suggerimento tecnico molto semplice, ecco che nascono automobili futuristiche, trenini originali, grattacieli, animali buffi, mostri terrificanti. Questo in sintesi quello che offre il libro Inventa i tuoi giocattoli ideato (Terre di mezzo editore) , scritto e disegnato da Claudia Huboi.

Giocattoli fai da te che nascono con poco

inventa i tuoi giocattoli coverSemplici istruzioni correlate a tanti disegni colorati accompagnano passo passo i più piccoli alla realizzazione di divertenti oggetti artigianali con cui poi giocare da soli o con gli amichetti. A volte serve l’aiuto o la presenza di un adulto, per l’uso di piccoli attrezzi.
Il primo passo? Cercare, trovare e raccogliere. Dove? In giro per la casa, nei cassetti della cucina, in camera da letto, sulla scrivania, tra la carta da riciclare, nella scatola del cucito, nella cassetta degli attrezzi. Bastano piccoli oggetti comuni come stuzzicadenti, graffette, barattoli di plastica dello yogurt, cartoncino, statole di carta per alimenti, vecchi bottoni, fili di lana colorati, spago.

Per una casa ci vuole fantasia

Pochi gli attrezzi indispensabili: forbici, spago, colla, matita, righello, matite colorate, un po’ di manualità e tanta fantasia. Facciamo un esempio pratico: per “Le case che si allungano” servono un po’ di scatole di fiammiferi vuote, carta, colori, colla, forbici. Si ritagliano pezzi di carta grandi come il lato più grande delle scatole, ci si disegnano sopra le finestre, i balconi e la porta di entrata, si colora come più ci piace e poi si incolla sopra. Magari si fanno due facciate differenti per ogni scatola cosi avrà un fronte e un retro, se poi si preparano più casette si potranno incollare una di fianco all’altra e farle diventare una fila di case o un intero quartiere. Se invece incollano una sopra l’altra ecco fatto un grattacielo.

L’allegro riciclo

giocattoli fai da teDa un cartone del latte in tetrapac, un po’ di terra, e dello scoch colorato si può ricavare una vaso per far crescere una piantina, dalle scatolette di tonno si possono ricavare i vagoni di un trenino e le gomme per cancellare possono trasformarsi in originali timbrini aggiungendo fili di lana, oppure elastici o spilli colorati. Insomma un’ampia sequenza di idee e suggerimenti per passare da soli o in compagnia un pomeriggio diverso dal solito e per insegnare ai bambini che gli oggetti di uso comune possono diventare una fonte inesauribile di gioco creativo e divertimento.

Inventare giocattoli piacerà anche ai genitori

Costruire con le proprie mani è una grande soddisfazione ed è sicuramente più istruttivo che passare ore e ore attaccati ai videogiochi. Questo libro pensato per i bambini è in realtà anche per i genitori che dovranno lavorare fianco a fianco con i loro figli almeno per le prime volte nell’ inventare giocattoli e stimolarli a usare le mani e la testa in modo alternativo e creativo.

Claudia Huboi, Inventa i tuoi giocattoli, Terre di mezzo Editore, 2017, pp. 160, € 16,90

 

 

Print Friendly, PDF & Email

LEAVE A REPLY