Input your search keywords and press Enter.

Galatone, sequestrata centrale a biogas

Sequestrato a Galatone (LE) un impianto a biogas per la produzione di energia elettrica in assetto cogenerativo. L’operazione è stata condotta dal  Nipaf, Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale del Corpo Forestale dello Stato di Lecce, in collaborazione con la Polizia Provinciale di Lecce.

La centrale, realizzata dalla Renewable Energy S.r.l. di Lecce, lavorava rifiuti senza le dovute autorizzazioni. Oltre alle biomasse, nell’impianto era utilizzato illegalmente digestato liquido. Entrata a regime, la centrale è stata responsabile dell’emissione di odori nauseabondi.

I costruttori dell’impianto hanno beneficiato di incentivi destinati agli impianti di cogenerazione. La centrale avrebbe dovuto impiegare il calore prodotto per riscaldare le serre: dai controlli effettuati, è emerso che ciò ancora non avviene. I gestori hanno falsamente dichiarato ad Enel Distribuzione SPA ed al Gestore Servizi per l’Energia (GSE) che i lavori di realizzazione dell’impianto erano stati ultimati in conformità al progetto approvato.

Denunciati il progettista e direttore dei lavori della centrale ed i legali rappresentanti della Società proprietaria dello stabilimento.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *