Input your search keywords and press Enter.

Forsu, a Cellamare (BA) un nuovo impianto

Il comitato esecutivo dell’Ato Ba5 ha emanato la delibera per il prosieguo dei lavori di progettazione per la realizzazione, a Cellamare (BA), di un impianto di tecnologia compressa per il trattamento della Forsu (Frazione Organica del Rifiuto Solido Urbano), dal valore di 6milioni di euro. Il comitato, presieduto dal presidente dell’Ato Giuseppe Lovascio, ha approvato all’unanimità lo studio di fattibilità dei progettisti. L’impianto dovrà operare nel rispetto dell’ambiente e del territorio e le esalazioni saranno sottoposte a monitoraggi continui. Le tariffe del conferimento sono state quantificate in 70 euro a tonnellata; la delibera inoltre riconosce anche la royalty da corrispondere al comune ospitante.

“La presenza di un impianto di compostaggio – ha detto il presidente dell’Ato e sindaco di Conversano Giuseppe Lovascio -, è fondamentale all’interno del nostro bacino, perché ci dà la possibilità di avere il luogo dove andare a riversare, a un prezzo competitivo, la frazione umida del rifiuto. Le nostre percentuali di differenziata, quindi, potranno davvero essere quelle volute dalle normative vigenti, soltanto quando riusciremo a differenziare l’umido. Si tratta di un altro grosso passo avanti – ha concluso Lovascio – e questa è una fase delicata ma, ormai, siamo sulla strada giusta e a breve saremo pronti per espletare la gara”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *