Input your search keywords and press Enter.

Fiori e piante Made in Puglia: riunione del comitato florovivaistico

Oggi, 11 settembre, si è riunito a Bari il Comitato Consultivo Florovivaistico Regionale. Tre i gruppi di lavoro, che hanno evidenziato gli ambiti di azione e intervento su cui agire per ridare slancio al florovivaismo pugliese: Rapporti con Sviluppo Economico/Accesso al credito/Logistica; Distretto Florovivaistico/Focus P.O.; Marchio Prodotti di Puglia/Nuovo PSR 2014-2020.

All’appuntamento è intervenuto l’assessore regionale alle Risorse Agroalimentari Fabrizio Nardoni (foto). «Il florovivaismo rappresenta un mondo variegato: si va dai fiori recisi alle piante in vaso, fino alla bulbicoltura. Il tutto sotto il segno di una eccellenza che va sostenuta e promossa».

L’assessore ha ricordato alcune misure a favore del comparto: il programma Agricoltura e Qualità del Marchio ombrello Prodotti di Qualità Puglia, l’ammodernamento delle strutture organizzative e le prospettive offerte dalla nuova programmazione dei fondi infrastrutturali. Nella riunione si è ricordata l’importanza di favorire l’aggregazione tra produttori e gli investimenti sulle nuove tecnologie.

Di florovivaismo si discuterà anche durante la Fiera del Levante, all’interno del prossimo Salone dell’Agroalimentare. Nell’appuntamento in Fiera saranno coinvolti il ministero delle Politiche Agricole, l’ISMEA (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare) e gli esponenti del mondo della ricerca. «In quella sede – conclude Nardoni – faremo analisi ma anche prospettiva. Cominceremo proprio dalle forze che siamo in grado di mettere in campo come regione nell’ambito del marketing e della promozione, anche grazie al Marchio di Qualità Puglia».

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *