Input your search keywords and press Enter.

Finesettimana in Puglia a suon di libri

Finesettimana in Puglia in attesa dell’estate che occhieggia tra festival di ogni genere, dalla musica alla lettura. E poi le sagre, in odor di estate per antonomasia

Dal 15 al 17 giugno Otranto ospita il “Salento Swing Festival – Live in Otranto”. Primo ed unico nel suo genere, nasce con l’obiettivo di ospitare Lindy Hopper (ballerini di Lindy Hop, ballo swing afroamericano degli anni Venti) provenienti da Singapore, Virginia, Australia per dar vita ad un connubio perfetto tra la tipica vacanza sul mare ed una full immersion musicale, workshop e diversi eventi serali snodati per Otranto, che diventerà in questo finesettimana in Puglia la culla del vintage per un intero weekend.

Mare cristallino da godersi al mattino, piccoli eventi durante i tre pomeriggi, jam session tra musicisti e lindy hopper che renderanno ancora più suggestiva l’atmosfera del centro storico. Di sera, gli eventi più importanti, sul Lungomare degli Eroi, con le esibizioni delle band di punta insieme ai grandi maestri di ballo swing provenienti da tutto il mondo. Il festival è organizzato dal Salento Swing People, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Otranto. Informazioni sul sito del festival .

Ad Ostuni e nel Salento a parlar di libri

Ad Ostuni, XXII Edizione di “Un’emozione chiamata libro”, tradizionale kermesse letteraria che ogni anno torna nella Città Bianca con innumerevoli ospiti e novità. Sotto la direzione artistica dello scrittore e regista di origini tarantine Fabio Salvatore, e la preziosa collaborazione della consulta del Forum della Società Civile promossa da Magna Grecia Awards e Librinfaccia, si sussueguiranno autori come Antonio Caprarica e Francesco Carofiglio per gli incontri e le presentazioni dei testi letterari, condotti nella formula del talk e nella nuova location di Piazzetta Sant’Oronzo.

Continuiamo con le nostre proposte “letterarie” di finesettimana in Puglia in Salento, dove dal 7 giugno al 22 luglio 2018 saranno oltre 50 gli autori e gli artisti per l’ottava edizione del “Salento Book, Festival Nazionale del Libro”. Libri, reading, live show, laboratori, concerti; tra i primi ospiti confermati Dario Franceschini, Marco Travaglio, Federico Rampini. Quest’anno il Festival si allarga ad altri due centri del Salento, Galatina e Galatone, che si aggiungono ai tre già protagonisti dello scorso anno, Corigliano d’Otranto, Gallipoli e Nardò, tutti in provincia di Lecce. Organizzata come sempre dall’associazione culturale Festival Nazionale del Libro, presieduta dall’ideatore della manifestazione, Gianpiero Pisanello, quest’anno vede la direzione artistica e conduzione degli eventi di Luca Bianchini.
Oltre alle presentazioni dei libri, il programma si arricchisce con concerti, reading, live show, laboratori di lettura e iniziative legate al mondo dei libri dedicate ai bambini e ragazzi.

LEGGI ANCHE: Cibo per il corpo, cibo per la mente: torna LectorinTavola

Passeggiando per San Paolo di Civitate…

finesettimana in Puglia a San Paolo di Civitate

Passeggiata tra le testimonianze della città dauna di Teanum, alle porte di san Paolo di Civitate

Un finesettimana in Puglia che si rispetti non può fare a meno delle passeggiate. Ecco due proposte per visitare altrettante cittadine del nostro territorio.
Sabato 16 giugno, nell’ambito del progetto SAC TratturArte – Alto Tavoliere, si svolgerà a San Paolo di Civitate, la visita guidata de “La città sepolta”. In poche ore rivivrete il fascino di una città dauna, Tiati, i fasti e le opere di un’antica città romana, Teanum Apulum, e il potere del suggestivo abitato medievale di Civitate. La visita consentirà anche di ripercorrere, in occasione del suo 965° anniversario, alcuni momenti della Battaglia di Civitate, durante la quale i Normanni sconfissero l’esercito di papa Leone IX. Informazioni sul sito SAC TratturArte .

… oppure tra le vie di Martina Franca

Sempre sabato, questa volta alla scoperta di Martina Franca. Sui luoghi dell’itinerario, tutti legati a sant’Antonio da Padova, il racconto sarà arricchito da suoni, canti e danze popolari.
Ad animare il percorso con racconti e aneddoti, anche dialettali, ci sarà la voce di Damiano Nicolella in abito confraternale, studioso di tradizioni popolari su cui ha pubblicato numerosi saggi, cantore della serata. Informazioni qui.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *