Input your search keywords and press Enter.

Fine settimana in Puglia all’insegna del bel tempo

Sotto un sole che ben poco ha della timidezza primaverile, alcune proposte all’insegna della natura, possibilmente per un fine settimana in Puglia

Parrebbe proprio saltata a piè pari la primavera in questo aprile tra i più caldi degli ultimi decenni. E allora le nostre proposte non possono che essere… in riva al mare. Ecco alcune idee per il primo fine settimana in Puglia nelle location marine.

Fine settiman in Puglia: Gargano a piedi tra natura e storia

Il Gargano, tra natura, tradizione, cultura e sapori autentici, da visitare a piedi. L’escursione, dal 28 aprile al 1°maggio, si muove lungo la costa selvaggia del Gargano tra affascinanti trabucchi e pittoreschi borghi marinari, percorrendo i sentieri nella lussureggiante Foresta Umbra, tra quei faggi monumentali recentemente dichiarati patrimonio UNESCO. E camminando sui passi di eremiti e monaci medievali, si arriverà fino alle porte di Monte Sant’Angelo con la suggestiva ed emozionale sacra cripta dedicata all’Arcangelo Michele.
Sabato 28 aprile visita agli eremi di Santa Maria di Pulsano e Monte Sant’Angelo.
Domenica 29 aprile, invece, escursione guidata nella Foresta Umbra. La Riserva di Sfilzi è uno straordinario contenitore di diversità floristica, dagli aceri al faggi, patrimonio UNESCO, e i tassi monumentali di Falascone fino al Cutino d’Umbra.

Weekend in Puglia al mare:  Pescatori per un giorno a Savelletri

savelletri weekend al mare

A Savelletri tra mare e minitrekking

Ancora più… marinara la proposta di trascorrere un giorno da pescatori a Savelletri. Intanto per conoscere la vera anima del borgo marinaro sulla costa fasanese. E poi, partendo proprio dal suggestivo porticciolo sul motopeschereccio Francesco dei fratelli Conversano, si andranno a ritirare le reti, grande spunto per parlare di biologia della pesca e di sostenibilità ambientale. Rientrati al porto, assaggio del pescato e piccola lezione di biologia marina della biologa Eleonora Meliadò, che ci parlerà soprattutto di pesce povero ma dalle grandi potenzialità nutritive e organolettiche.
Per chi vorrà, la conoscenza di Savelletri continuerà con un piccolo trekking, guidato da Marialucrezia Colucci, tra calette, le Case Bianche e lo skyline di Egnazia. Informazioni sul sito della coperativa Serapia.

Fine settimana in Puglia: Trekking sull’Alta Murgia

Per chi invece del weekend in riva al mare preferisce scarpinare, trekking alla riscoperta di un mondo rurale nel Parco dell’Alta Murgia. Tra grotte, fortificazioni, cisterne, neviere, villaggi agricolo-pastorali, la steppa murgiana offre allo sguardo oliveti pluricentenari, bianche masserie, gravine, così come chiese rupestri e i suggestivi Sassi di Matera. Ad organizzarla, la sezione Trekking Italia Puglia, sul cui sito potrete trovare tutte le informazioni.

Visita alla Lecce medievale

Ancora sabato 28 aprile, passeggiata a Lecce. Nella capitale barocca questa volta si andrà alla scoperta di alcuni monumenti extra moenia, importanti testimonianze del passato medievale della città. La narrazione dei luoghi inizierà con il racconto, unico nel suo genere, della chiesa dei santi Niccolò e Cataldo, fondata nel 1180 da Tancredi, e proseguirà con la visita alle bellezze del Parco di Belloluogo. Anello di congiunzione sarà il cammino tra i sentieri alberati dell’area monumentale del cimitero leccese, un vero e proprio giardino della memoria che dal 1845 custodisce più di 600 antiche sepolture tra statue, bassorilievi in pietra leccese e terracotta. Informazioni: ViaggieMiraggi Puglia.

Primavera in musica a Lama Torre Bianca

Domenica 29 aprile un concerto di musica classica tra gli olivi millenari in uno degli angoli più suggestivi del Parco delle Dune Costiere. Siamo a Lama Torre Bianca che, nella parte più alta, è sovrastata da un’antica masseria, ora in abbandono. Tra pareti di roccia, distese di profumato timo arbustivo, santoreggia in fiore e cascate di capperi che pendono agli ingressi delle case – grotta scavate nel Medioevo. Un’escursione che condurrà fino a Masseria Fontenuova, un’azienda zootecnica che si occupa di produzione e di trasformazione del latte in prodotti caseari.

Lì, nell’oliveto monumentale, ci saranno violini, viola e violoncello dei “Classici per caso” che si esibiranno sulle note leggere e delicate della “Primavera” di Vivaldi. Un vero e proprio concerto di musica classica e non solo, omaggio alla natura e alla sua bellezza. Sulle composizioni di Čajkovskij e i classici della tradizione napoletana, atmosfere magiche dal mondo ed emozioni uniche in perfetta armonia con la primavera.

Fine settimana in Puglia: Sulle strade della transumanza a San Paolo di Civitate

tratturo

L’escursione organizzata da Sac Tratturarte consentirà di conoscere le storie legate all’area di Madonna del Ponte con il Tratturo Regio (nella foto), la stazione di posta, il ponte e il fiume Fortore.

Sempre domenica 29, un progetto ‘Sac Tratturarte’ quello che conduce alla scoperta della ‘Madonna del ponte’. Durante la mattinata si percorrerà l’antico Tratturo nel territorio di San Paolo di Civitate in una passeggiata che coniuga natura, archeologia e antiche tradizioni legate alla transumanza. L’escursione consentirà di conoscere le storie legate all’area di Madonna del Ponte con il Tratturo Regio, la stazione di posta, il ponte e il fiume Fortore, ma sarà anche un’imperdibile occasione per godere di spettacoli della natura unici. Un percorso a piedi che diventa anche un viaggio nel tempo tra storie scritte sull’acqua del fiume e racconti tratti dalla terra battuta dell’antico Tratturo. Informazioni qui.

LEGGI ANCHE: Transumanza: la storia di Carmelina Colantuono, erede della millenaria tradizione

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *