Input your search keywords and press Enter.

Fiera del Levante, spazio all’ambiente

Il commercio, l’industria, i rapporti con i paesi vicini ma anche cultura e ambiente: l’80esima edizione della Fiera del Levante è un punto d’arrivo e un passaggio fondamentale verso il futuro. Una transizione vitale per la campionaria barese, presentata oggi dalla commissaria, Antonella Bisceglia, dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, dall’assessore regionale alle Attività produttive, Loredana Capone, il sindaco di Bari, Antonio Decaro, e il presidente della Camera di commercio del capoluogo pugliese, Alessandro Ambrosi.

fiera-del-levante-presentazione

La presentazione dell’80ma Fiera del Levante (foto Gino Martina)

Innovazione, internazionalizzazione, solidarietà e attenzione per l’ambiente. Sono gli elementi che caratterizzeranno l’evento 2016 che sarà inaugurato dal presidente del Consiglio, Matteo Renzi, sabato 10 settembre, per concludersi domenica 18. Tanti gli appuntamenti e gli spazi dedicati all’ecologia e all’ambiente. A cominciare da quelli, annunciati in conferenza stampa da Capone, dedicati ai parchi della regione, a partire da quello dell’Alta Murgia, che vedrà l’arrivo di 300 podisti provenienti da tutto il mondo. La bellezza del verde sarà accessibile grazie ai Giardini del Levante, il green design e l’omaggio al Mediterraneo, col verde attrezzato in varie zone del quartiere fieristico, dove a fare bella mostra di sé saranno ulivi, viti e agrumeti. Nella galleria 13, degustazioni, performance interattive e laboratori sensoriali, saranno protagonisti dell’iniziativa organizzata dal Consorzio Puglia Natura, dal gelato biologico al panino all’amatriciana, con lo spazio dedicato a 100 agronomi al servizio delle boimprese. A questi si aggiunge il progetto presentato dall’Acquedotto pugliese assieme all’assessorato regionale alla Qualità dell’Ambiente. Uno spazio, quello del padiglione Aqp, che ospiterà, tra i tanti, il convegno Depurazione e trattamento dei fanghi. Dalle 10 di lunedì 12 settembre, esperti, tecnici e ingegneri, discuteranno sui progetti di recupero dei reflui. Contemporaneamente, al Cineporto, si affronterà il tema del turismo sostenibile. Il 13 settembre, nella sala 2 del Centro congressi, per La Fiera della sicurezza si parlerà di Ambiente, con argomenti moderati dal professore Gaetano Veneto, presidente del Centro studi di Diritto del Lavoro, su discariche, siti contaminati e strumenti di valutazione dei rischi, la gestione dei rifiuti urbani e le nuove tecnologie per l’ambiente. Sempre nel Centro congressi, ma nella sala 1, dalle 15 alle 19, si svolgerà il laboratorio sul progetto Demoware, benefici e opportunità del riuso della Acque in agricoltura, organizzato da Arti Puglia e Xenia srl Barletta.

Venerdì 16 settembre, nel padiglione 152, dalle 9, si svolgerà il laboratorio di presentazione del progetto strategico Alterenergy, dal titolo Il modello alterenergy per le comunità locali, organizzato dalla sezione Cooperazione territoriale della Regione Puglia, con la presenza di Klajda Gjosha, ministro dell’Integrazione europea dell’Albania, e rappresentanti di altri paesi cooperanti, tra cui Croazia, Serbia, Montenegro, Grecia e Bosnia Herzegovina. Nella stessa giornata, nella sala 1 del Centro congressi, all’interno del Festival della Crescita, è in programma, dalle 15.30 alle 17.00, il Secondo convivio- il cluster della Bio-economia, moderato da Antonio Prota di Greenroad.it.

Domenica 18, alle 10, nella Sala Convegni del padiglione 152 bis, si terrà invece uno degli ultimi eventi della Fiera, la tavola rotonda sulle esperienze di riconversione economica europee delle aree industriali in crisi.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *