Input your search keywords and press Enter.

Fibronit: l’Odissea sembra finita

Si terrà il 19 maggio a Roma presso il ministero dell’Ambiente la tanto attesa convocazione per l’esame del progetto definitivo di messa in sicurezza permanente dell’area Fibronit a Bari. «I ritardi che negli anni erano stati accumulati sulla questione Fibronit, nel tentativo di costruire palazzi con le fondamenta nell’amianto anche a rischio di ammazzare altre centinaia di persone, sono stati finalmente recuperati e la strada verso la realizzazione del parco alla memoria delle vittime dell’amianto è ormai in discesa», così ha commentato la notizia il sindaco di Bari Michele Emiliano.

La messa in sicurezza permanente era attesa da tempo e rappresenta il completamento degli interventi d’emergenza realizzati negli anni scorsi per evitare di sottoporre i cittadini all’esposizione ai rischi di dispersione di fibre di amianto provenienti dai manufatti abbandonati nel sito. «Con la messa in sicurezza permanente – ha aggiunto il consigliere comunale con delega all’Ambiente Maria Maugeri – metteremo un altro tassello nella politica di risanamento ambientale e di tutela della salute dei cittadini di Bari, odiosamente colpiti negli anni da rischi di esposizione ad agenti inquinanti dei quali erano assolutamente inconsapevoli. Con gli uffici ministeriali abbiamo già concordato un’ulteriore campagna di carotaggi del terreno per un’analisi di maggior dettaglio dell’inquinamento del sottosuolo».

Print Friendly, PDF & Email