Festival LegalItria: sino a fine novembre la legalità nelle scuole di quattro Regioni

LegalItria_Alessandro Schino_
Per LegalItria il 19 ottobre lo scrittore Alessandro Schino, autore insieme a Ilaria de Vanna di "Almeno uno", ha incontrato gli studenti di due scuole di TorreMaggiore (Foggia)

Dal 19 ottobre al 27 novembre 2001 oltre 70 incontri in decine di Comuni diversi, in Puglia, Veneto, Calabria e Lombardia

Oltre 70 incontri in decine di Comuni diversi, dalla Puglia al Veneto, dalla Locride alla Lombardia. Il Festival LegalItria, il primo Festival nazionale della Legalità nato in Puglia grazie all’iniziativa della cooperativa Radici Future, oltrepassa i confini regionali e arriva in centinaia di scuole di ogni ordine e grado con la collaborazione di amministrazioni comunali che credono fortemente nell’educazione alla Legalità.

Il Festival, che vede la direzione artistica del sociologo e scrittore Leonardo Palmisano, ha portato nelle scuole di ogni ordine e grado circa 10mila volumi di scrittori e scrittrici, giornalisti e giornaliste che raccontano in modo diverso il concetto di legalità, la criminalità che invade i territori, l’integrazione, i diritti e i doveri di ognuno. Per questo LegalItria è anche e soprattutto un progetto di lettura. Un progetto che regala alle scuole i libri di ogni autore per non pesare sul bilancio scolastico già tanto provato.

LEGGI ANCHE: Puglia,  allarme abbandono scolastico

Le tappe di LegalItria in Puglia

Si comincia dai Comuni del Sud, in particolare dalla provincia di Foggia. Dopo l’apertura di martedì 19 a Torremaggiore , è la volta oggi 20 ottobre a Biccari, dove si continua il 21 insieme a Bovino, quindi di San Severo (22 ottobre), Stornarella e Ordona (23 ottobre).

Dal 25 al 29 ottobre sarà la volta del Salento e la settimana si aprirà con un grande evento nel Nuovo Teatro Verdi di Brindisi al quale parteciperanno, a partire dalle 10, il sindaco di Brindisi e presidente della Provincia Riccardo Rossi, il presidente del consiglio comunale Giuseppe Cellie, l’assessore alle politiche sociali e all’istruzione del Comune di Brindisi Isabella Lettori, l’assessore alla Legalità Mauro Masiello, la giornalista Floriana Bulfon, gli autori Annamaria Minunno Alessandro Schino e Marisa Ingrosso, il direttore artistico di LegalItria Leonardo Palmisano.

Nei giorni seguenti, gli appuntamenti si svolgeranno a Lecce, Caprarica, Carovigno e Trepuzzi.

pubblico I appuntamento LegalItria Torremaggiore
Legalitria ha raggiunto circa diecimila lettori in 50 comuni , tra studenti di oltre 100 scuole e detenuti

Dal 2 al 9 novembre il Festival si sposterà nel Tarantino a Laterza, Manduria, Maruggio, Massafra, Palagiano e Taranto. Dal 10 al 20 novembre tornerà nel Barese, nello specifico a Bari, Acquaviva delle Fonti, Adelfia, Bitonto, Conversano, Corato, Modugno, Mola di Bari, Monopoli, Polignano a Mare, Toritto, Triggiano, Turi e Valenzano.

La settimana conclusiva, con la consueta premiazione, si svolgerà invece in Valle d’Itria dal 22 al 27 novembre a Alberobello, Cisternino, Fasano, Locorotondo, Martina Franca e Noci. Il progetto si chiuderà il 27 novembre nel Teatro Comunale di Alberobello, ma continuerà con eventi invernali di preludio dell’edizione 2022.

Oltre 100 le scuole coinvolte

Realizzato dalla cooperativa Radici Future in collaborazione con l’Associazione LegalItria, questa quarta edizione di Legalitria ha raggiunto circa diecimila lettori in 50 comuni , tra studenti di oltre 100 scuole e detenuti. Quest’anno sono state coinvolte anche le scuole elementari con un testo di favole sulle legalità, i Garanti delle persone sottoposte a limitazione della libertà e quello dei minori della Regione Puglia.

«Quella di quest’anno sarà un’edizione incredibilmente ampia– ha sostenuto il presidente della cooperativa Radici Future e direttore artistico del Festival LegalItria Leonardo Palmisano -, con temi e autori importanti. Toccheremo la storia delle mafie, l’ambientalismo, il bullismo, la tossicodipendenza, le mafie extra pugliesi e la storia del crimine italiano. Tra gli autori e delle autrici presenti: Florisa Sciannamea, Floriana Bulfon, Ilaria De Vanna, Goffredo Buccini, Gianni Bianchi, Toni Mira, Paolo Borrometi, Nello Trocchia, Attilio Bolzoni, Emma Barbaro autrice insieme con Valentina Drago del libro “Mano mozza” che si è aggiudicato il prestigioso premio “Livatino-Saetta-Costa 2021”. Alcuni Comuni attiveranno con noi dei percorsi civici lunghi – ha continuato Palmisano – e nella settimana finale premieremo, tra gli altri, Valentina Petrini, autrice e conduttrice televisiva, e Nando Popu, dei Sud Sound System, per il loro impegno per la ricerca della verità presso i giovani».

Articoli correlati