Famiglia, custodisci il Creato!

Come si possono costruire e diffondere stili di vita che permettano di aumentare il nostro livello di benessere, senza per questo depauperare le risorse naturali che dobbiamo conservare per i nostri figli? Come si può fare in modo che questi nuovi stili di vita siano, oltre che eco-compatibili anche auspicabili? E come portare i nuclei familiari ad adottarli affinché si possa parlare di conversione ecologica della società? Domande difficili ma ineludibili per il futuro dell’umanità, come ha più volte sottolineato il magistero pontificio e la comunità scientifica internazionale.

Sabato 29 marzo, il Pontificio Consiglio per la Famiglia organizzerà in Vaticano (Sala San Pio X – via della Conciliazione 5) la giornata di studio Famiglia, custodisci il Creato!. Alla realizzazione dell’evento collaborerà l’associazione Greenaccord Onlus.

Spiega il presidente di Greenaccord Onlus Alfonso Cauteruccio: «L’obiettivo dell’incontro è di indagare questi temi cruciali attraverso analisi proposte da scienziati, economisti e teologi di livello. L’auspicio è che i loro studi, le loro riflessioni, i loro contributi possano determinare una significativa inversione di rotta verso un modello di sviluppo e di consumo che non abusi delle risorse e che renda la famiglia soggetto economico attivo e capace, mediante le scelte giornaliere di economia domestica, di consapevolezza che ogni singolo gesto può diventare più rispettoso e meno impattante sul Creato».

Oltre agli interventi di scienziati, teologi ed economisti, saranno presentate alcune testimonianze: una famiglia aderente a Coldiretti che ha optato per l’agricoltura come scelta di vita; una famiglia napoletana che ha partecipato al progetto La Terra è casa tua realizzato da Greenaccord insieme alla Diocesi di Napoli con il fine di favorire l’adozione di stili di vita sostenibili; una famiglia che vive il dramma della Terra dei Fuochi.

Il programma del convegno è disponibile sul sito dell’associazione Greenaccord.

Articoli correlati