Input your search keywords and press Enter.

Esquivel alla Sapienza

Per introdurre un personaggio come Adolfo Pérez Esquivel le parole sono quasi superflue: argentino, impegnato da sempre nella difesa dei diritti umani e nella lotta contro le dittature militari e le violenze perpetrate contro i popoli del Latino America e di altri Paesi del mondo – battaglia che lo ha portato a essere incarcerato e torturato – nel 1980 viene insignito del Premio Nobel per la Pace. Inoltre, dal 2003 è presidente della Lega internazionale per i diritti umani e la liberazione dei popoli. Ebbene, lunedì 6 giugno 2016 alle ore 10.00 presso l’Aula 1 della Facoltà di Lettere e Filosofia all’interno della città universitaria, Adolfo Pérez Esquivel incontrerà gli studenti della Sapienza.

Al termine degli indirizzi di saluto del Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia Prof. Stefano Asperti e del Magnifico Rettore Prof. Eugenio Gaudio, il Prof. Livio De Santoli, Delegato all’edilizia ed alle politiche energetiche, introdurrà la Lectio magistralis del Premio Nobel, che proporrà un’analisi integrale delle cause e degli effetti che stanno provocando la distruzione di questo piccolo pianeta chiamato Terra. Proteggere il pianeta significa ristabilire l’equilibrio tra i bisogni dell’umanità e le risorse naturali sempre più minacciate dalla voracità delle imprese multinazionali, dal consumismo e dagli interessi politici, economici e militari. La conclusione dei lavori sarà affidata al Prof. Giovanni Solimine, Direttore del Dipartimento di Scienze documentarie, linguistico-filologiche e geografiche.
L’evento si svolge in collaborazione con la Fondazione Roma Sapienza. Per partecipare alla cerimonia occorre compilare il form entro le ore 12 di mercoledì 1 giugno p.v.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *