Input your search keywords and press Enter.

Eolico e solare, anche la tecnologia si fa avanti

Tecnici installano pannelli fotovoltaici sul terrazzo di un edificio

La Puglia continua a confermarsi leader delle energie rinnovabili sia per la produzione di energia, sia per la tecnologia utilizzata. Secondo i dati di uno studio condotto da Promem Sud Est su dati BURP Regione Puglia, il Governo regionale nel primo semestre 2011 ha dato l’avvio ad impianti che necessitano di Autorizzazione Unica per 727,4 Mw (+ 46% rispetto ai 497 del secondo semestre 2010) di cui 530,8 Mw (il 73% del totale) per impianti fotovoltaici e 196,5 Mw (27% del totale) per impianti eolici. Nel periodo non è stata concessa alcuna autorizzazione per impianti a biomasse  contro i 44 Mw del semestre precedente. Circa la distribuzione territoriale delle autorizzazioni la provincia dauna detiene il primato assoluto: il 76% (pari a 550,3 Mw) della potenza autorizzata nel primo semestre 2011 dalla Regione Puglia infatti riguarda impianti localizzati nella provincia di Foggia (oltre 350 Mw per impianti fotovoltaici contro i 61 del semestre precedente); seguono Bari (con 80,1 Mw), Brindisi (61,7 Mw), Lecce (21,2 Mw) e Taranto (13,9 Mw); nessuna autorizzazione per impianti nella Bat.

Quanto alla proprietà di queste autorizzazioni, invece, si conferma la forte presenza di investimenti esogeni al territorio pugliese. Soltanto il 43% di queste autorizzazioni sono state infatti ottenute da aziende con sede legale in Puglia.
In questo scenario, in particolare negli ultimi anni, grazie alla crescente attenzione verso le energie rinnovabili ed agli incentivi statali che ne sostengono la diffusione, quindi, si fanno avanti anche nuove tecnologie di produzione di energia pulita. Il minieolico, in questo senso, inizia ad essere una più che valida opportunità tecnico-economica. Nell’ampio panorama di mercato le turbine ad asse verticale, in particolare, si distinguono dalle più tradizionali ad asse orizzontale per la loro semplicità di funzionamento, la silenziosità e capacità di operare più efficientemente con venti di qualunque direzione e intensità.

Presentati da Geatecno prodotti innovativi che utilizzano energie rinnovabili

In questo scenario s’inserisce un modello della canadese Vbine Energy particolarmente interessante per le sue innovative caratteristiche tecniche, oggetto di ben quattro brevetti internazionali.
Si chiama Multisol Vitro il nuovo pannello solare con una struttura in vetro ed un innovativo trattamento superficiale anti-riflesso resistente al quarzo in grado di migliorare la potenza utile ed il rendimento energetico. Tale prodotto, inoltre, ha una straordinaria resistenza anche ai carichi di neve e vento.
Distributore esclusivo in Italia dei nuovi modelli la Geatecno, azienda barese leader nel campo delle energie rinnovabili. “Il mini eolico – ha spiegato Domenico Scarpetta, architetto della Geatecno – è un impianto che può essere utilizzato per uso domestico ed installato, per esempio, in campagna o sul terrazzo. Molto valido è anche il nuovo pannello solare in vetro. Ci sono molte tipologie. Per entrambi i prodotti è possibile usufruire degli incentivi statali fino al 2012”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *