Energie rinnovabili: tra pannelli solari e wifi, a Campobasso arriva la “panchina intelligente”

Una iniziativa ‘green’ della Regione Molise. Un  progetto pilota per promuovere il rispetto per l’ambiente. Una panchina intelligente alimentata da pannelli solari.

Una vera e propria panchina, in stile moderno, dotata di pannelli solari. Già ribattezzata la “panchina intelligente”. Si chiama Steora l’installazione alla ex Gil di Campobasso, per una iniziativa green della Regione Molise intesa a promuovere il rispetto per l’ambiente.

La panchina offre la connessione a Internet, wifi gratuito, è dotata di porte Usb e permette di ricaricare cellulari con il sistema wireless. E, particolare non secondario, nei mesi invernali la seduta sarà riscaldata a 35 gradi.

Esempi di Energie rinnovabili

Una smart city in un palazzo

Steora, la panchina intelligente

«Un piccolo passo verso la modernizzazione della sede dell’Assessorato che sogno in futuro possa essere un luogo dove la gente possa visitare mostre, scoprire le bellezze del Molise, studiare e fruire di servizi multimediali indispensabili. Insomma una smart city rinchiusa in questo splendido palazzo – è il commento dell’assessore regionale alla Cultura e Turismo, Vincenzo Cotugno -. La panchina intelligente va a servizio di tutti i cittadini: ci permette di ricaricare facilmente il nostro smartphone, di collegarci a una rete internet veloce e sicura, di osservare anche le tante attività che qui, nella sede dell’assessorato, si svolgono. Tutto attraverso una rete pulita, quella solare. Una funzione quindi di aiuto ma anche di promozione delle nostre attività, stando tranquillamente seduti su una panchina, per di più, riscaldata».

LEGGI ANCHE: qual è il futuro del petrolio? E il nostro?

I pannelli solari

Un progetto pilota. La panchina, infatti, è stata noleggiata e fa parte di un progetto di cooperazione internazionale. E dalla Regione sono convinti: “Se questa iniziativa funziona potremo estenderla anche agli altri Comuni”, dicono.

Comandata in remoto da un computer e alimentata da pannelli solari rappresenta il futuro della tecnologia sostenibile e verde. Permette anche di avere informazioni sugli spettacoli teatrali e culturali della città e rappresenta, sostanzialmente, un nuovo modo di comunicare e uno spazio di aggregazione soprattutto per i giovani. Collocata all’interno dell’ex Gil ma originariamente pensata per l’esterno: il timore di atti di vandalismo ha però spinto la Regione a orientarsi su una scelta differente e più sicura.

Articoli correlati