Input your search keywords and press Enter.

L’energia rinnovabile tutela il territorio

Un protocollo di collaborazione sull’energia rinnovabile dedicato al settore ambientale e della sostenibilità, energie rinnovabili, sviluppo aziendale di comparto e della ricerca scientifica sarà sottoscritto oggi dal Politecnico di Bari ed il Distretto Produttivo Pugliese delle Energie Rinnovabili. L’intesa, di durata triennale, sarà siglato alle ore 10.00 nella Sala del Consiglio del Politecnico (via Amendola, 126/b) dal Rettore del Politecnico, Eugenio Di Sciascio, e dal Presidente del Distretto, Giuseppe Bratta.

 

rinnovabili

L’obiettivo dell’accordo tra il Politecnico e il Distretto produttivo pugliese delle energie rinnovabili è la definizione di progetti condivisi di partnership

L’obiettivo dell’accordo è la definizione di progetti condivisi di partnership, in cui comunicazione, innovazione e formazione siano strettamente legate al contesto economico e produttivo territoriale, anche attraverso la partecipazione a progetti europei ed internazionali. In particolare, l’atto contemplerà l’attività di collaborazione scientifica, ricerca, consulenza e formazione, la partecipazione a bandi regionali, nazionali ed internazionali, servizi agli studenti e borse di studio, orientamento, stage e tirocini, sostegno al processo di internazionalizzazione per le imprese ed il settore della ricerca, supporto alla creazione di cluster ed aggregazioni di soggetti socio-economici, creazione di spin off, trasferimento delle conoscenze dal mondo della ricerca a quello produttivo, promozione della cultura delle fonti rinnovabili, smart city, smart energy e smart community, scambio di esperienze e professionalità per la divulgazione scientifica e della formazione manageriale, svolgimento di tirocini, progetti ed elaborati di laurea, organizzazione di visite e stage didattici per gli studenti ed eventi. Un apposito comitato guida, composto dal Rettore del Politecnico, Di Sciascio, delegato alla comunicazione, Amirante, Presidente del distretto, Bratta, e da un suo delegato, avrà il compito d’individuare gli obiettivi strategici della collaborazione, fornire le linee di indirizzo generali sull’energia rinnovabile, identificare i responsabili delle aree di riferimento e visionare l’andamento della partnership.

Il Distretto, riconosciuto dalla Regione Puglia con la legge regionale n.23/2007, raggruppa oltre 300 imprese ed oltre 30 enti tra centri di ricerca, università, organizzazioni ed associazioni per promuovere la green economy per produrre e utilizzare beni e servizi di qualità ecologica a ridotto impatto ambientale e tutelare le risorse naturali e creare economia e lavoro sostenibile.

«Nel settore delle energie rinnovabili – spiega Eugenio Di Sciascio, Rettore del Politecnico di Bari – si sta realizzando un vero e proprio polo di ricerca applicata, supportato da importanti finanziamenti, capace di porre a disposizione delle imprese del territorio la più recente tecnologia sperimentale ed ovviamente il know-how universitario esistente. Ritengo strategiche le sinergie che saranno avviate con il distretto produttivo delle energie rinnovabili, determinanti per l’ulteriore rilancio della nostra economia, nel pieno rispetto della sostenibilità del pianeta”. Secondo il Presidente del Distretto, Giuseppe Bratta, “la collaborazione con il Politecnico punta a realizzare ecosistemi di business in cui le imprese Pugliesi operanti nella green economy facciano squadra per creare innovazione tangibile ed opportunità di business e lavoro per il territorio per l’energia rinnovabile».

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *