Input your search keywords and press Enter.

Energia, le economie emergenti puntano sulle rinnovabili

Nelle economie emergenti, il 57% della capacità di generazione di energia elettrica dipende dalle energie rinnovabili. Lo mette in evidenza Avvenia, leader nazionale dell’efficienza energetica.

Avvenia ha rilevato che, nell’ultimo decennio, il numero di Paesi dotati di politiche energetiche a sostegno della crescita di fonti rinnovabili si è decuplicato. Ma il fenomeno riguarda soprattutto i Paesi in via di sviluppo, mentre in Europa e in Nord America l’attenzione alla sostenibilità ambientale ha puntato soprattutto sullo sviluppo del risparmio energetico e.

A livello globale, nell’ultimo anno sono aumentate del 32% le istallazioni fotovoltaiche, con un incremento di circa 34 GW di potenza solare installata che porta il totale a 140 GW fotovoltaici, del 13% le fonti di energia eolica che totalizzano così 320 GW e del 4% le fonti di energia idroelettrica che totalizzano così 1.000 GW.

Ma se queste politiche vanno bene per i Paesi a bassa intensità energetica, meno si adattano alle esigenze dei Paesi più industrializzati dove, sottolineano gli esperti di Avvenia, è invece necessario concentrarsi sul risparmio energetico, che, oltre a essere decisivo per la riduzione delle emissioni dei gas a effetto serra e la lotta ai cambiamenti climatici, porta anche a ridurre i costi energetici e quindi a una maggiore competitività delle imprese e al rilancio dell’economia mondiale.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *