Input your search keywords and press Enter.

Emiliano: beni confiscati alle mafie, strumento invidiato da tutto il mondo

In occasione di un incontro con la stampa avvenuto in Prefettura (foto), il Prefetto di Bari Mario Tafano ha formalmente consegnato al Comune di Bari un immobile confiscato alla criminalità organizzata.

L’appartamento sito in via Crispi, è stato definitivamente confiscato al suo proprietario, un pregiudicato, nel 2010, a seguito di una sentenza della Corte di Cassazione. Con apposito decreto emesso dall’Agenzia Nazionale per l’amministrazione dei beni sequestrati, è stato quindi assegnato al Comune di Bari.

Il sindaco Michele Emiliano, intervenuto alla cerimonia di consegna delle chiavi insieme all’assessore al Patrimonio Floriana Gallucci, ha ipotizzato, data la sua posizione strategica, l’assegnazione dell’immobile alla Polizia Giudiziaria. Ha inoltre aggiunto, riguardo a questi provvedimenti di sottrazione: «questi sono alcuni dei mezzi più efficaci di contrasto alla criminalità. Oggi, sottrarre un immobile alle mafie per consegnarlo ai cittadini non è più un traguardo irrealizzabile ma uno strumento moderno che ci viene invidiato dai magistrati di tutto il mondo perché consente di colpire concretamente l’azione criminale. Risultati così importanti – conclude Emiliano – si ottengono grazie al lavoro congiunto e alla straordinaria armonia che esiste tra Istituzioni».

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *