Input your search keywords and press Enter.

Emergenza mitili a Taranto, Nardoni risponde a Stefàno

Il sindaco di Taranto Ezio Stefàno ha proposto alla Regione Puglia una riduzione dei tempi di classificazione sanitaria delle acque. La proposta riguarda il Mar Grande dove, nei mesi scorsi, è stata trasferita la produzione di cozze.

«La classificazione delle acque non può essere liquidata come un problema burocratico», risponde l’assessore regionale alle Risorse agroalimentari Fabrizio Nardoni. «È noto a tutti che la Regione Puglia deve seguire ed osservare le normative nazionali che, a loro volta, rispecchiano le direttive comunitarie». Eventuali sanzioni da parte dell’UE, ricorda l’assessore, potrebbero rendere meno agevole il percorso contro la crisi dei mitilicoltori.

Sul comparto miticoltura pesano la grave congiuntura economica e i problemi di inquinamento della città: «Che cosa succederebbe nel caso vi fosse una patologia imputabile al consumo dei mitili?». Nardoni si è impegnato ad intervenire tempestivamente, in modo tale da consentire la commercializzazione dei mitili.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *