Emergenza caldo, Grotte di Castellana e Pronto Soccorso a Molfetta e Monopoli in prima linea

Nuova struttura al Pronto Soccorso dell'Ospedale di Monopoli

Fino a giovedì, anziani e fasce deboli, potranno trovare refrigerio nella Grave. Attese al coperto e climatizzate nei Pronto Soccorso degli Ospedali di Molfetta e Monopoli

 

L’emergenza caldo a Castellana Grotte si risolve grazie a una forte intesa tra la società Grotte e il Comune di Castellana Grotte. Da oggi martedì 25 a giovedì 27 luglio 2023, chi appartiene alle fasce più fragili (anziani, bambini, disabili) avrà un posto prenotato nella Grave dove per un’ora e mezza – dalle 9 alle 10.30 – con la collaborazione dell’associazione Aleph Theatre, potrà partecipare a piccoli laboratori e vivere al meglio qualche ora lontana dal caldo afoso di questi giorni.

Grotte castellana
Fino a giovedì 27 luglio 2023, chi appartiene alle fasce più fragili (anziani, bambini, disabili) avrà un posto prenotato nella Grave dove per un’ora e mezza si terranno dei laboratori

Dopo il laboratorio musicale di oggi a cura di Marilisa Camicia, domani laboratorio di decoupage e creatività manuale a cura di Angela Corte, mentre l’ultimo giorno sarà una somma delle due esperienze. L’appuntamento per chi vuole partecipare è ogni giorno alle 9 nel Museo Anelli. Nessuna prenotazione, ma massima puntualità.

Operative le strutture realizzate ex novo a Molfetta e Monopoli per aumentare gli spazi e migliorare il comfort dei pazienti

Anche i Pronto soccorso degli ospedali di Molfetta e Monopoli si attrezzano con attese al coperto e climatizzate per migliorare il comfort. I Pronto Soccorso degli Ospedali di Molfetta e Monopoli soprattutto nel periodo estivo registrano un marcato aumento degli accessi anche per via dei flussi turistici: nel complesso circa 50mila nel 2022 e quasi 26mila in questa prima parte del 2023. L’Area Tecnica e le Direzioni Mediche di Presidio della ASL Bari hanno lavorato negli ultimi mesi per un completo restyling degli spazi di attesa e accesso alle strutture con un evidente beneficio per i pazienti ma anche per gli operatori sanitari, i quali possono operare in ambienti più spaziosi, adeguati e confortevoli.

Restyling della sala di attesa al Pronto Soccorso di Molfetta

A Molfetta è stata realizzata un’area di arrivo e permanenza di 116 metri quadri, dotata di sale d’attesa e ambulatorio di osservazione completamente al coperto. La nuova struttura, pensata per superare le limitazioni dettate dagli spazi interni del Pronto Soccorso del “Don Tonino Bello”, è costituita da una struttura leggera in acciaio a copertura dell’area di attesa e di transito dei pazienti, con una cura particolare alle condizioni di confort ambientale. La chiusura parziale degli spazi con vetrate, infatti, consente la climatizzazione (con due unità interne) degli ambienti di attesa sia d’estate sia d’inverno. Presenti un’area servizi igienici (con quattro wc, di cui uno per disabili) e un passaggio coperto di comunicazione interno/esterno.

Spazi d’attesa al coperto e climatizzati, nella stagione estiva e in quella invernale, anche per l’utenza che accede al Pronto Soccorso e al Cup dell’Ospedale di Monopoli. L’intervento risulta particolarmente utile per il Pronto Soccorso, che registra un afflusso in crescita soprattutto in estate, quando tra luglio e agosto si sfiorano i 3mila ingressi mensili.  L’intero padiglione di 111 metri è formato da strutture metalliche e si distingue in due aree: una di 74 metri quadri coperta, chiusa perimetralmente a vetrate e climatizzata e l’altra, di 37 metri quadri, dotata di copertura e alette frangisole per il riparo dai raggi solari. Completano l’intervento le sedute ed un arredamento essenziale ma funzionale. Gli spazi, articolati su un unico livello a piano terra, sono direttamente accessibili dalla strada interna del Presidio Ospedaliero. Questa zona del cortile, infine, presenta un percorso speciale, delimitato da barriere mobili, dedicato all’accesso dei mezzi di soccorso diretti al Pronto Soccorso.

Articoli correlati