Input your search keywords and press Enter.

Efficienza energetica degli edifici. Parte da Bari la campagna “Urban Regreeneration”

“Rigenerare come valore sostenibile crea valore immobiliare”, il Forum al Politecnico venerdì 9 febbraio sull’ efficientamento energetico

Le città cambiano sempre più velocemente e suoi amministratori si pongono sempre più spesso il problema di come renderle sostenibili soprattutto dal punto di vista dell’ efficienza energetica. E per farlo bisogna mettere attorno a un tavolo tutti i soggetti interessati  – Università, stakeholder, Istituzioni -, per individuare insieme le forme e gli strumenti più efficaci allo sviluppo di un mercato efficiente dal punto di vista ambientale, energetico, economico e occupazionale. Una sorta di “Patti Chiari per l’efficienza energetica”, che sarà utile per far comprendere ai cittadini come la riqualificazione energetica, non solo migliori il conto di gestione energetica, ma accresca anche il valore dell’edificio.

LEGGI ANCHE: Rinnovabili: il 2018 è l’anno del fotovoltaico a basso costo?

Parte con questo intento da Bari il Forum Urban Regreeneration – Rigenerare come valore sostenibile crea valore immobiliare. L’iniziativa verrà presentata venerdì 9 febbraio nell’aula magna “Attilio Alto” del Politecnico (Campus universitario) insieme alla campagna pubblica d’informazione e monitoraggio​ “Habitami​ ​Puglia​” ​sull’ efficienza energetica degli edifici per vivere,​ ​abitare​ ​​e produrre sostenibile nella Regione Puglia.  Organizzano l’evento il portale e network di approfondimenti di green EconomyHabitami” e “Homo Condòmini Tour 2018”, in partnership con il Politecnico di Bari​ ​con il patrocinio di Regione Puglia, Anci, Comune di Bari,​ ​Ordine degli ingegneri di Bari, Distretto “La Nuova Energia”,​ ​Anapi.

Ricucire il tessuto urbano partendo dall’ efficienza energetica degli edifici

La campagna Urban Regreeneration prenderà il via dalla fine del mese di febbraio​ ​dal Comune di Bari con incontri pubblici nei 5 Municipi

Urban-Regreeneration-Habitami-PugliaLa giornata di studi è rivolta ad amministratori pubblici, Uffici tecnici, studenti del Politecnico, laureandi, neolaureati, professionisti e imprese, perché sono molti i problemi che investono oggi le città. Ad esempio, risulta complicato ricucire il tessuto urbano, che si presenta spesso spezzettato in tanti “centri vitali”, in alcuni casi con dimensioni sovra-comunali, spesso slegati tra loro, con un “centro storico” che accusa un evidente calo di vitalità e alcune “aree dismesse” che assumono una valenza simbolica di territorio.

Inoltre, non poco è il rilievo e la necessità di intervenire sul patrimonio edilizio per la sua messa in sicurezza (antisismica), anche in relazione alla necessità di una strutturale riduzione dei consumi delle famiglie italiane e a un reale contenimento dell’inquinamento ambientale (le abitazioni sono responsabili del 38% delle emissioni di Co2 ).

Diventa, dunque, necessario – o sarà presto imposto dal mercato – ridefinire una nuova “teoria del valore” a partire dalla qualità dell’immobile e del contesto, sempre più ancorato in un prossimo futuro non tanto alla sua localizzazione quanto alle scelte di efficientamento energetico.

Presto un catasto energetico?

La campagna Urban Regreeneration prenderà il via dalla fine del mese di febbraio​ ​dal Comune di Bari con incontri pubblici nei 5 Municipi, per allargarsi poi a tutta la Regione Puglia. Primo step sarà il monitoraggio degli edifici a cura dei laureandi e neo​ ​laureati del Politecnico di Bari,​ con l’obiettivo di formare il catasto energetico regionale perché la conoscenza dei consumi energetici dei propri edifici, delle caratteristiche morfologiche e della consistenza edilizia degli stessi, (catasto energetico dei sistemi edificio-impianto), è la base di ogni attività diagnostica e di programmazione.

​Toccherà poi alle realtà professionali e imprenditoriali del territorio ​informare e proporre la riqualificazione energetica degli edifici con l’uso di fonti rinnovabili.

Il programma

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *