Input your search keywords and press Enter.

Educazione ambientale per bambini: parte il progetto CasAmare

Dal 5 al 9 marzo, primo step di CasAmare, un progetto di educazione ambientale dedicato ai bambini tra riciclo, arte, eventi di sensibilizzazione rivolti al patrimonio marino e alle spiagge, come bene di tutti da salvaguardare

Si chiama CasAmare il progetto tutto Made in Salento di educazione ambientale per bambini, che insegna in una maniera tutta speciale l’amore e il rispetto per il territorio. E questo è veramente importante in una regione come la Puglia, che è in cima al trend vacanziero italiano e straniero.

Dal 5 al 9 marzo si svolgerà – tra Trepuzzi e Casalabate – CasAmare, un programma di educazione ambientale per bambini

In effetti, quando si pensa alla Puglia si pensa alle sue magnifiche coste, ad un turismo esperienziale legato all’immersione nella natura, ma quanto è diventato fondamentale negli ultimi anni educare alla bellezza di questo patrimonio, difendere questo paesaggio? Quanto la concezione del rispetto del bene comune è realmente radicata nelle persone? E soprattutto, quanto le istituzioni, gli operatori ambientali e culturali, sono in sintonia con questa vision.

Ecco che dal Nord Salento, territorio particolarmente fragile dal punto di vista ambientale in cui tanto si fa, ed ancora tanto lavoro c’è da fare soprattutto sul fronte della percezione del bene comune e paesaggistico, arriva una buona notizia: in partenza un progetto di educazione ambientale dedicato ai bambini, e concepito come una vera campagna di comunicazione, tra riciclo, arte, eventi di sensibilizzazione attraverso l’aiuto di  gioco e arte.

CasAmare, educazione ambientale per bambini

CasAmare è un progetto promosso dall’Associazione Culturambiente, insieme all’azione creativa dell’associazione BlaBlaBla. Il progetto è vincitore del concorso Orizzonti solidali, promosso dalla Fondazione Megamark in collaborazione con supermercati AEO, Dok, Famila, Iperfamila e con il patrocinio della Regione Puglia e del suo assessorato al Welfare.
Come sensibilizzare giovani e adulti alle tematiche ambientali ed infondere l’importanza di buone pratiche quotidiane per una concreta azione sul proprio territorio? Questa è la domanda di partenza per l’avvio e lo sviluppo di questa iniziativa, una vera e propria campagna di comunicazione ambientale partecipata, dedicata a bambini dai 4  ai 10 anni, tra la marina di Casalabate ed il vicino centro urbano di Trepuzzi (Le).

LEGGI ANCHE: Studenti premiati perché parlano di ambiente

Educazione ambientale: Riciclare oggetti che il mare lascia sulla spiaggia

educazione ambientale per bambiniSi parte allora con una cinque giorni dedicata ai laboratori creativi, in cui un folto numero di bambini dai 4 ai 10 anni, seguiti dagli operatori di BlaBlaBla, metteranno le manine in pasta per riutilizzare oggetti che normalmente in casa vengono buttati, o peggio che spesso il mare rigetta sulle nostre coste: fustini vuoti per la lavatrice, bottiglie di plastica, tappi e bicchieri, carta non utilizzata, strani oggetti rinvenuti in spiaggia, oggetti e materiali destinati al macero di cui le case sono piene, saranno gli elementi di partenza per la nascita di simpatici mostriciattoli fantastici, piante con superpoteri, vere e proprie piccole installazioni d’arte per poter riflettere sul riciclo e su quanto bisogno c’è di difendere il bene comune.

I manufatti creati nei laboratori saranno oggetto di riflessioni, in chiave ludica, sull’importanza del corretto smaltimento dei rifiuti e sul valore inestimabile del bene comune e paesaggistico delle nostre coste.

Successivamente gli elaborati frutto di questa campagna di educazione ambientale per i più piccoli verranno installati nella Marina di Casalabate, per abbellire di nuove forme e colori le zone centrali e limitrofe alle spiagge, portando il loro messaggio importante agli occhi di grandi e piccoli che si appresteranno a vivere la stagione estiva: cura il bene comune come curi il tuo ambiente privato.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *