Edilizia scolastica: 66 milioni di euro per la sicurezza alla Puglia

Soddisfazione del M5S per il contributo dello Stato per l’efficientamento energetico delle scuole di secondo grado

«La sicurezza di studentesse, studenti e tutto il personale scolastico è sempre stata centrale per il MoVimento 5 Stelle e come sempre non ci limitiamo solo alle parole, ma il Governo lo dimostra con i fatti. In totale in tutta Italia 104 enti saranno finanziati con questo stanziamento».

Con queste parole, il gruppo dei consiglieri regionali del M5S Puglia commenta l’assegnazione di 855 milioni di euro agli enti locali per interventi di manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico delle scuole secondarie di secondo grado, grazie al decreto interministeriale già firmato dalla ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina e controfirmato dal ministro dell’Economia. Alla Puglia spettano oltre 66 milioni di euro.

Nel dettaglio, per quello che riguarda la Puglia, alla Città Metropolitana di Bari sono stati assegnati oltre 18.766.791,88€; 5.206.942,20€ alla Bat, 5.583.585,52€ alla Provincia di Brindisi, 11.977.842,30€ alla Provincia di Foggia, 16.034.572,54€ alla Provincia di Lecce e 8.439.745,01€ alla Provincia di Taranto.

«La scuola deve essere prima di tutto un luogo sicuro – concludono i pentastellati – ma non sempre, purtroppo, lo è stata. Stiamo sanando gravi lacune che abbiamo ereditato nel settore dell’edilizia, investendo in sicurezza e innovazione. Il prossimo passo sarà il Recovery Fund: buona parte delle risorse europee dovranno servire a migliorare il sistema dell’istruzione, anche per rendere più vivibili, confortevoli e moderni gli ambienti di apprendimento».

Un contributo importantissimo per la Puglia e per la scuola, da sempre in grave crisi, perché le strutture esistenti sono spesso “piuttosto datate”, mentre le strutture nuove a volte non sono sempre all’altezza delle aspettative e dei capitolati d’appalto. Con questo finanziamento si potrà sopperire alle urgenze ma sono necessari altri fondi per sanare e adeguare tutti gli edifici scolastici, di ogni ordine e grado, alle normative vigenti anche in merito alla sostenibilità.

Articoli correlati