Edilizia: Politecnico e Ance Giovani insieme per una nuova rigenerazione urbana

Da sinistra: Orfeo Mazzitelli, presidente dell'ANCE Puglia, e il rettore del Politecnico di Bari, Francesco Cupertino

Puntare sui giovani del Sud per migliorare il Sud, attraverso, didattica e ricerca sul campo, innovazione e sostenibilità

Un accordo quadro è stato firmato dal rettore del Politecnico di Bari, Francesco Cupertino, e dal presidente del Gruppo Giovani di Ance Bari e Bat, Orfeo Mazzitelli, per la collaborazione in nuove attività di ricerca e sviluppo tecnologico. L’obiettivo è incrementare e rendere più efficaci le esperienze sul campo di studenti e neolaureati supportando, contemporaneamente, le aziende del territorio nei processi di innovazione.

Il progetto prevede tirocini di studenti nelle imprese e nei cantieri, gruppi di studio e tesi di laurea interdisciplinari, in modalità open innovation. L’idea, infatti, è sviluppare, in laboratori sul campo in cui saranno coinvolti studenti, ricercatori e imprenditori, idee progettuali da mettere a diposizione delle comunità nelle due province. L’obiettivo finale è avviare un masterplan per la rigenerazione delle aree urbane.

Saranno coinvolti nel progetto gli studenti del Politecnico, in particolare quelli di Architettura e Ingegneria Civile, neolaureati, assegnisti e dottorandi di ricerca, con la supervisione di tutor scelti tra i docenti e ricercatori delle aree di studio di riferimento.

Da sinistra: Orfeo Mazzitelli, presidente dell’ANCE Puglia, e il rettore del Politecnico di Bari, Francesco Cupertino

«Ora più che mai, dobbiamo investire nei nostri giovani talenti, per costruire un ecosistema dell’innovazione e dare così un contributo importante alla ripartenza del Territorio e del Paese» ha commentato il rettore Cupertino. «Dalla collaborazione con gli imprenditori – ha aggiunto il rettore – ci aspettiamo un reciproco arricchimento su temi strategici in questo momento. Le università e, in particolare i Politecnici – ha concluso Cupertino – hanno il preciso dovere di collaborare attivamente ad uno sviluppo urbano nel segno dell’efficienza tecnologica, della bellezza architettonica e della sostenibilità ambientale».

«Vogliamo creare le condizioni – ha dichiarato Mazzitelli – per avere tra qualche anno un master plan per la rigenerazione urbana del territorio barese e della Bat. Lo step finale a cui vorremmo approdare – ha aggiunto il presidente del Gruppo Giovani Ance – è un evento in cui condividere con le istituzioni tutti gli studi concepiti per migliorare i nostri territori in tema di parcheggi, aree verdi, viabilità green, strutture sportive, rifacimento di piazze, restauro di contenitori culturali e ogni altro intervento per rendere le nostre città sempre più smart e inclusive».

Le imprese associate al Gruppo Giovani di Ance Bari e Bat, che ospiteranno gli studenti del Politecnico nei tirocini più coerenti con i loro corsi di studio, saranno già presenti in questi giorni al Virtual Career Fair del Poliba, in un apposito stand virtuale in cui offriranno tirocini aziendali; un modo quindi per iniziare a rendere operativo l’accordo quadro.

Articoli correlati