Ecoweekend: un fine settimana tra cibo, escursioni e visite guidate

È il primo vero fine settimana di settembre. Ma in Puglia è ancora tempo per qualche escursione fuori porta.

Ecco il programma dell’Ecoweekend, con una serie di proposte che legano il concetto della sostenibilità alle forme d’arte e alle visite guidate.

Ecoweekend: Olivia e il principe Pomodoro

Sabato 7 settembre (ore 17.30), nella chiesa San Nicola a Catino, il Municipio 5 e il Gran teatrino Casa di Pulcinella organizzano lo spettacolo di burattini “La storia di Olivia e del principe Pomodoro”. Lo spettacolo, prodotto in collaborazione con l’Agenzia Regionale Sanitaria, ha l’obiettivo di promuovere una corretta educazione alimentare.

La storia narra di un principe che mangia in maniera eccessiva e disordinata, che odia la frutta, le verdure, gli ortaggi nonostante il nomignolo “Pomodoro” datogli a causa dei suoi capelli rossi. Costretto dal padre a prendere moglie, il principe dovrà scegliere tra le pretendenti che cucineranno il cibo più gustoso: una super torta, una pasta pronta in un click, una ricca minestra con verdura e ortaggi e per finire frutta fresca. Lo spettacolo si avvale di Oliva, figura nata dalla penna dello scrittore per l’infanzia Paolo Comentale, come personaggio mediatore che invita i bambini ad iniziare un percorso di riflessione sulla corretta alimentazione e di quanto sia importante per la salute. Durante lo spettacolo oggetti di uso quotidiano, frutta e verdura si animano e ai protagonisti della nostra storia ne capitano di tutti i colori. Tra gag, musica, colpi di scena, sonore bastonate e un pizzico di immaginazione, tutto si risolve nel migliore dei modi. L’obiettivo dichiarato è divertire insegnando. Età consigliata 4-8 anni, ingresso libero.

LEGGI ANCHE: Alimentazione sana: lo stress estivo si combatte anche a tavola

Ecoweekend: Cibo del contadino

Sempre a Bari, nell’ambito della manifestazione “Sentieri Metropolitani”, promossa e organizzata dalla Città metropolitana con la collaborazione del Comune, venerdì 6, e sabato 7 settembre, via Venezia ospiterà il percorso del cibo di strada contadino. La rappresentazione autentica della ricchezza dei territori e delle produzioni agricole e agroalimentari si snoderà lungo un percorso scandito dalle oasi dello street food contadino di Campagna Amica, con un intero menù da aperitivi e antipasti, anche vegani, al dolce, per intervallare le visite alle mostre allestite presso il museo archeologico di Santa Scolastica.

Sempre nell’ambito della manifestazione, da venerdì 6 settembre, nella Pinacoteca metropolitana “Corrado Giaquinto”, è visitabile la mostra “Il vino fa cantare”. Attraverso due dipinti emblematici della Pinacoteca e grazie a un documentato excursus testuale e iconografico, la mostra si prefigge l’obiettivo di analizzare il connubio tra arte e vino, riservando particolare attenzione al rapporto identitario che presiede a questo singolare binomio.  Il vino sarà ancora protagonista anche nel teatro Margherita, con l’iniziativa “Bollicine su Bari”, organizzata da AIS, durante la quale sarà possibile assaggiare spumanti pugliesi e il Trentodoc, tipico del Trentino Alto Adige, e approfondirne la conoscenza con i più grandi esperti italiani di vini.

Eventi in Puglia:

Otranto wine festival

A proposito di vino, fino all’8 settembre la Città di Otranto ospiterà la prima edizione di Otranto wine festival: arte, cultura, convegni, spettacoli e degustazioni, tra Lungomare degli Eroi e Castello Aragonese. Testimonial Angelo Russo “Catarella”.

Di lago in mare a Peschici

Il borgo marinaro di Peschici sarà la tappa settembrina degli appuntamenti “Di lago in mare”, il ciclo di eventi organizzato dal Gal Gargano Agenzia di sviluppo. Sabato 7 settembre – dopo aver esplorato Vieste, la Perla del Gargano – gli open door porteranno i più curiosi alla scoperta della bella Peschici, arroccata su una rupe a picco sul mare, da dove domina una delle baie più suggestive d’Italia.
Sarà Piazza Pertini a fare da location ai diversi momenti di vitalità sociale e culturale – tra visite guidate, degustazioni di prodotti tipici, workshop e show cooking – che hanno l’obiettivo di promuovere l’Economia blu e i suoi pilastri: pesca/acquacoltura, turismo, diportismo, buono stato ambientale del mare e delle lagune. Info www.dilagoinmare.wordpress.com

Visita alle cave di Fantiano

Luci, colori, suoni, rumori, voci della notte. Ascoltando il racconto delle cave. Un trekking notturno con le guide ambientali escursionistiche Aigae dell’associazione Grottart. Il raduno alle 19 di venerdì 6 settembre all’ingresso delle cave di Fantiano, per un percorso ad anello che si espande per circa 5 km partendo dall’ingresso, per poi raggiungere la parte più a nord della gravina caratterizzata da bassa vegetazione, tipica della macchia mediterranea. Attraversando la pineta d’aleppo si va verso l’incantevole e unico paesaggio delle cave di Fantiano e passeggiando nel viale degli ulivi secolari si godrà della loro imponente forza ed energia per perdersi infine nella pace della valle. Info grottart@gmail.com

A spasso nel tempo a Canosa

Sabato 7 e domenica 8 settembre, rispettivamente alle ore 19.00 e alle ore 10.00, la Fondazione archeologica canosina, la Tango Renato-servizi per l’archeologia e il turismo e l’ass. Amici dell’archeologia organizzano le passeggiate archeologiche “A spasso nel tempo” e “Canusium romana”. I partecipanti ripercorreranno oltre duemila anni di storia.

Percorsi che vanno dalla Domus romana di Colle Montescupolo, tipico esempio di residenza dell’età augustea all’Ipogeo Scocchera B (III-II sec. a.C.). Si ripercorreranno le orme del Santo vescovo Sabino con il periodo paleocristiano(VI sec. d.C. ). E poi ancora Basilica del Salvatore (VII – VIII sec. d.C.) e la Basilica di S. Maria (IV – VI sec d.C.), il Mausoleo di Marco Boemondo d’Altavilla (XII sec.), le Terme Lomuscio, complesso termale privato, gestito da alcune famiglie aristocratiche, il Tempio di Giove Toro e il Museo Archeologico civico di Palazzo Iliceto, con la mostra lapidea, fregi, capitelli ed epigrafi. Info: www.canusium.it

Festa a 4 zampe a Corato

Un’intera giornata “cinofila”. A Torre Sansanello (contrada Piede Piccolo) a Corato è in programma una manifestazione a scopo benefico, amatoriale e non competitiva, con possibilità di fermarsi a pranzo per gustare i sapori tipici della Murgia in compagnia dei nostri amici a 4 zampe. Info sul sito della struttura Torre Sansanello.

T(h)ree a Otranto

Nell'ecoweekend anche il film T(h)ree
Nell’ecoweekend anche il film T(h)ree

Un vecchio vagone dismesso, in una qualche piccola stazione nel profondo Sud. I finestrini sono coperti da fogli di giornale, non c’è visuale sull’esterno. A bordo due ragazzi, intrappolati più o meno volontariamente. Non ricordano perché si trovano lì sopra, non ne hanno memoria. O preferiscono non saperlo. Ma la realtà che li attende al di là di quei finestrini non tarderà a bussare prepotente, costringendoli a fare i conti con la propria coscienza.

T(h)ree è il viaggio surreale e introspettivo nell’anima di due ragazzi del Sud, tornati nella propria terra dopo molti anni.  È però anche una storia collettiva, la messa in scena metaforica di due grandi drammi del nostro territorio: l’emigrazione di intere generazioni di giovani verso il Nord – in cerca di maggior fortuna –, e la mutilazione del nostro paesaggio, che giorno dopo giorno vede morire i propri simboli: gli ulivi. Colpa di un male che qualcuno ha chiamato Xylella. O forse no, forse la causa è un’altra… Appuntamento a Otranto, domenica 8 settembre, alle 21, per la proiezione in programma a Largo Porta Alfonsina,

Folletti di Puglia

Domenica 8 settembre il Museo Archeologico di Faggiano a Lecce (ore 17) si anima tra miti e folletti. Mario Contino, studioso del folklore e noto scrittore, guiderà nell’affascinante e ricco folklore pugliese. Folletti, creature considerate discole e spesso pericolosissime, ma anche capaci di donare grandi ricchezze a quanti si fossero dimostrati meritevoli. Cosa sono in realtà? Dove nasce il loro mito? Come sono noti nel resto del mondo? Un evento esclusivo da non perdere, tra miti e leggende. Info 3291948173.

Articoli correlati