Ecoweekend tra masserie, piazze, luoghi sacri e riserve

E’ il weekend di Expolevante, la manifestazione tra sport, vintage e sostenibilità ambientale. ma non solo. L’Ecoweekend in Puglia propone infatti la tradizionale serie di appuntamenti green che animano l’intera regione. Tra escursioni, mercati slow food, percorsi e sentieri, l’occasione è propizia per andare alla scoperta del territorio

Per segnalare iniziative per i prossimi Ecoweekend è possibile contattare la redazione di Ambient&Ambienti, inviando materiale a redazione@ambienteambienti.it o all’indirizzo di posta elettronica fulviodigiuseppe@gmail.com

Appia Insideout

Tornano le visite guidate dentro e fuori la Via Appia e questa settimana è la volta di Grottaglie, la città della ceramica. Venerdì 12 aprile si va a scoprire la storia di questa splendida cittadina e del suo legame con la “regina delle strade”. Raduno alle 16:30 in via Leone XIII, 3 (parcheggio Quartiere delle Ceramiche). Info 3458723113.

Le piazze di Francavilla

Domenica 14 aprile si va alla scoperta del Castello Imperiali e delle piazze di Francavilla Fontana. Si passeggia insieme nel centro di Francavilla, esplorando la storia e le curiosità delle piazze più famose della città. Info 3282821517.

Rocce e colori

Una giornata dedicata ai colori e al loro utilizzo per tingere tessuti e dipingere suppellettili. E’ l’appuntamento in programma domenica 14 aprile all’Oasi Lipu Gravina di Laterza. Si inizia con un’attività laboratoriale a cura del dott. Manuél Marra, operatore didattico dell’Oasi, dedicata all’estrazione dei colori dalle piante e al loro utilizzo per tingere i tessuti, a cui seguirà una breve visita guidata incentrata sul riconoscimento delle piante tintorie. Nella seconda parte della mattinata ci si sposterà verso il centro abitato di Laterza (con mezzi propri) dove ci sarà la visita guidata al Museo della Maiolica (MuMa) a cura della Soc. Coop. Chiave di volta. Info 3393311947

Leggi anche. Expolevante, al via la manifestazione tra sport, vintage e sostenibilità ambientale

Trekking fra gli jazzi della Murgia

A Bitonto, il 14 aprile, è in programma un Trekking tra gli jazzi della Murgia. In diverse occasioni gli jazzi, recinti presenti sul territorio murgiano delimitati da muretti a secco e costruiti principalmente per il ricovero stagionale degli animali durante la transumanza, hanno destato grande interesse da parte degli escursionisti Murgia Enjoy.
L’attività in programma per domenica 14 aprile vuole offrire ai partecipanti all’iniziativa la possibilità di osservare da vicino gli jazzi, veri capolavori di ingegneria contadina oggi abbandonati all’oblio del tempo. Gli jazzi oggetto di visita sono posti sul versante di una lama vicina al bosco di Bitonto e oggi sono confinanti con il canale dell’Acquedotto pugliese e presentano, ancora ben delimitati da alti muretti a secco forniti di sporgenza paralupi, ovili, “pagghiarone” e mungituro.
Il luogo d’incontro dei partecipanti sarà comunicato in risposta alla prenotazione.
Info 3283130450 e www.murgiaenjoy.it.

Mercati delle Terra di Slow Food

Una domenica all’insegna del buono, pulito e giusto, nella suggestiva villa comunale di Martina Franca, circondati da alberi secolari. Un polmone verde in pieno centro, che bene si sposa con la filosofia dei produttori del mercato della terra.
Numerosi i produttori da ogni parte della Puglia e non solo, nell’appuntamento del 14 aprile con Mercati della Terra di Slow Food. Ingresso libero, info 3483436174.

Alla scoperta di Polignano

Polignano a mare é sicuramente famosa in tutto il mondo per il suo scenografico centro storico costruito su scogliere a picco sul mare. Ma nell’escursione in programma sabato 13 aprile si va alla scoperta della costa della cittadina barese, che tra insenature e calette nasconde una serie incredibili di bellezze poco esplorate.
Ci si sposta lungo un percorso in linea senza particolari dislivelli, tra sentieri battuti e passaggi sugli scogli tra luoghi meravigliosi caratterizzati dall’autentica bellezza della costa frastagliata pugliese ricca di insenature e di tesori nascosti, soprattutto di interesse archeologico.
Lungo il percorso si avrà modo di osservare numerose insenature, Torri costiere d’avvistamento, frantoi ipogei e uno spettacolare ponte naturale a picco sul mare. Info 3287599316.

Masseria Signora

Escursione nel bosco fino alla grotta del Sergente Romano e degustazione in masseria. E’ questa una delle proposte fimrate Serapia per domenica 14 aprile. Nel bosco, sui passi dei briganti, si percorre un’antica mulattiera sul fondo della Gravina del Vuolo, nella Riserva Naturale Bosco delle Pianelle, in uno degli angoli più affascinanti e selvaggi della Murgia, fino alla grotta che diede rifugio al Sergente Romano, bandito di Gioia del Colle che qui, nell’agosto del 1862, riorganizzò la sua banda. Partiremo da Masseria Signora e ci si immerge nella surreale atmosfera del bosco. Gravine, boschi, macchia mediterranea, grotte e masserie favorirono il fenomeno del brigantaggio postunitario e durante l’escursione ne conosceremo i motivi. Sarà un percorso nella storia e nella natura tra maestose querce, pascoli di cavalli murgesi, pareti rocciose e la genuinità dell’agriturismo Masseria Signora. Info 3665999514.

Le 7 chiese del Borgo storico

Sabato 13 aprile a Locorotondo è in programma “Le 7 chiese del borgo storico”, in un toru che porterà a visitare la Chiesa Madre dedicata a san Giorgio Martire, la Chiesa Madonna della Greca, la Chiesa di San Nicola, dettagliatamente. Nella passeggiata si troveranno anche la Chiesa di San Rocco, dell’Annunziata, dell’Addolorata, del Soccorso. Info 3403680245.

I luoghi sacri

La DiscoverArt srls organizza il 14 aprile un’escursione giornaliera con visita guidata ai più importanti luoghi sacri del Gargano: Monte Sant’Angelo, San Marco in Lamis e San Giovanni Rotondo. Questo tour è qualcosa di più, è un’esperienza spirituale particolarmente emotiva! Un tour completo comunque consentirà, grazie a una guida turistica esperta, di conoscere la storia di questi luoghi e dei loro principali siti, lasciandovi spazio anche per un giro tra le caratteristiche vie di pietra dei centri storici. Info 3279531594.

Porto Selvaggio

Un’avventura indimenticabile nel cuore della natura selvaggia del Salento. Porto Selvaggio, con la sua incantevole costa rocciosa, le acque cristalline e i sentieri tortuosi, offre un ambiente ideale per gli amanti del trekking e della bellezza naturale. Il percorso attraversa gli affascinanti sentieri di Porto Selvaggio, consentendo agli escursionisti di immergersi completamente nella sua bellezza natural, tra boschi lussureggianti, scogliere panoramiche e spiagge nascoste, scoprendo i segreti di questo territorio. Info qui .

Trekking panoramico

Nuovo trekking panoramico di Monte Jacovizzo (Foresta Umbra) con degustazione in masseria. È la proposta per sabato 13 aprile di Gargano Natour. Si va sul limite nord della Foresta Umbra, su un sentiero che porterà alla scoperta di una delle poche masserie ancora attive in questa zona, quella di Michele Totaro, alias u Sculer.
Dopo aver attraversato un tratto di faggeta si sale sulla cresta di Monte Jacovizzo dove si cammina lungo un incredibile percorso panoramico dal quale godremo di una vista sul mare che spazia da Porticello, a Peschici, Vico del Gargano, Isole Tremiti, Pelagosa e persino la Majella abruzzese. Una volta giunti in masseria si conoscera’ il giovane Michele Totaro, la sua passione e amore per il proprio mestiere e gli animali che alleva, vacche podoliche e capre garganiche. Qui si assaggeranno i prodotti caseari realizzati con latte appena munto dalle vacche che pascolano allo stato semibrado nella zona circostante. Durante l’escursione si vedranno repentini cambi di habitat e quindi vegetazione, dalla faggeta ai pascoli aperti fino alle pinete, a sottolineare la grande diversità naturalistica del Gargano in spazi molto ristretti. Info garganonatour.it

Torre Guaceto

Domenica 14 aprile appuntamento nella riserva naturale di Torre Guaceto. Un luogo unico che tutela una zona terrestre ma anche un ampio specchio di mare e include al suo interno una serie di habitat molto delicati e ormai scomparsi in molti altri tratti della costa adriatica: una zona umida d’acqua dolce, le paludi, la macchia mediterranea, una fascia dunale alta fino a 10 metri. In quest’ambiente trovano rifugio animali diversi per caratteristiche e abitudini, rettili, anfibi, uccelli stanziali e migratori e una enorme varietà di piante. Non mancano neppure tracce dell’antica presenza umana, come la suggestiva torre costiera che custodisce al suo interno resti archeologici che vanno dall’età del bronzo al periodo romano. Percorrendo a piedi i sentieri del parco si scopriranno i vari ambienti in tutta la loro bellezza e raggiungeremo anche il centro di recupero delle tartarughe marine, un punto di riferimento fondamentale per la salvaguardia delle tartarughe caretta caretta che nuotano nelle acque dell’area marina protetta. Se il meteo permetterà, ci si fermerà a fare una pausa bagno lungo il percorso. Info: 3515358225

La Valle delle Memorie

Il Salento è pieno luoghi nascosti, uno di questi è la Valle delle Memorie di Otranto con l’Ipogeo di Torre Pinta. Domenica 14 aprile appuntamento percorrendo la Valle delle Memorie e scoprendo luoghi nascosti, che ci riportano indietro nel tempo.
Un percorso ricco di storia tra insediamenti preistorici e misteriosi ipogei e cripte paleocristiane. Un percorso esclusivo, attraversando strade romane tra ulivi e mura megalitiche, segreti e leggende. Info qui.

Marcia per la pace

Domenica 14 aprile a Foggia è in programma una Marcia per la pace, per ribadire l’urgenza di impegnarsi per un immediato ‘cessate il fuoco’ in un mondo in cui i venti di guerra spirano sempre più forti. Un percorso di 9 km che prende avvio dalla Comunità Emmaus e terminerà simbolicamente all’aeroporto militare Amendola. La partenza della marcia è fissata alle ore 9 con arrivo previsto intorno alle 12,30 e rientro in autobus alle 13.

Articoli correlati