Ecoweekend tra case illustri, masserie, trabucchi e dolmen

Dopo le scorpacciate di cibo e divertimento a Pasqua e Pasquetta, appuntamento con un nuovo fine settimana di primavera che invita a escursioni fuoriporta ed eventi a tema ‘green’. Ecco il tradizionale calendario con alcune tra le numerose proposte di iniziative naturalistiche in giro per la regione.

Per segnalare iniziative per i prossimi Ecoweekend è possibile contattare la redazione di Ambient&Ambienti, inviando materiale a redazione@ambienteambienti.it o all’indirizzo di posta elettronica fulviodigiuseppe@gmail.com

Civiltà sommerse tra storia e mare

Dalla via Francigena alle pietre ancora intatte della via Traiana fino al mare ci si tuffa nella storia della città di Egnazia, antico splendore del passato e strategico scalo per tutto il Mediterraneo. Domenica 7 aprile, percorrendo i passi della storia di una città sommersa tra i resti di antiche tombe a fossa, custodite tra sabbia e acqua marina, si arriverà alle mastodontiche mura di cinta della città, radicate completamente in mare.

Prevista la visita del meraviglioso Parco Archeologico di Egnazia che racchiude in sé le tante civiltà che l’hanno plasmata e ci si immergerà  letteralmente nella nuovissima sezione del museo dedicata al mare di Egnazia, allestimento emozionale che ruota intorno ad un acquario di 30.000 litri di acqua salata e ospita la fauna ittica del nostro mare. Info 3471152492

Food for profit

Lo sconvolgente documentario investigativo a cura di Giulia Innocenzi e Pablo D’Ambrosi alla sua prima proiezione in un rifugio di animali liberi. Sabato 6 aprile, infatti, al rifugio “La Fattoria di Nonno Peppino” di Cerignola, santuario di animali liberi, è infatti in programma la proiezione di “Food for Profit”, documentario investigativo che indaga sui miliardi di euro che “l’Europa destina agli allevamenti intensivi che maltrattano gli animali, inquinano l’ambiente e rappresentano un pericolo per future pandemie”.

Il documentario svela le realtà dell’industria della zootecnia, coinvolta in business da miliardi di euro. All’evento di sabato 6 aprile sarà presente anche Giulia Innocenzi che introdurrà la proiezione. La Fattoria di Nonno Peppino è un luogo in cui gli animali destinati al macello o agli “scarti” di quest’ultimo possono trovare la serenità e vivere una vita dignitosa, lontana dallo sfruttamento ai fini dell’alimentazione umana. Alle 11:00 ci sarà la visita agli animali ospiti del rifugio, seguita dal pranzo curato da “Toast e Via” di Cerignola e dalla proiezione del documentario (info 3383986196).

La Via dei Ciliegi

Sabato 6 aprile, alle ore 16, nella sala del Colonnato del Palazzo della Città metropolitana di Bari, si inaugura la mostra “La Via dei Ciliegi”, un’esposizione che porta nel capoluogo pugliese l’affascinante mondo dell’arte giapponese, a cura del critico d’arte, Pasquale Di Matteo e di Rosa Didonna, gallerista e artista. In esposizione 44 opere di artisti giapponesi contemporanei selezionati dalla società culturale nipponica Reijinsha di Osaka (che divulga la cultura e l’arte del Paese del Sol Levante nel mondo), in collaborazione con lo stesso Di Matteo.

La mostra “La Via dei Ciliegi” rappresenta un momento di incontro e di scambio culturale unico nel suo genere. Il titolo si ispira alla bellezza simbolica dei fiori di ciliegio (sakura) e alla cultura giapponese che incarna la purezza, l’eleganza e l’effimero della vita. Le opere esposte sono 88, una collezione diversificata e rappresentativa dell’eccellenza artistica del Giappone.

Ciclopasseggiata

Sabato 6 e domenica 7 aprile, in largo Giannella, torna Bari Pedala, la ciclopasseggiata organizzata dalla coooperativa Zero barriere, dall’Aps Lezzanzare e dall’ASD Scuola di ciclismo Franco Ballerini con il patrocinio del Comune di Bari – Assessorato allo Sport giunta quest’anno all’ottava edizione.

La due giorni si aprirà sabato, alle ore 10, con attività di sensibilizzazione ed educazione stradale tenute da Amichi di Michi Visaggi cui seguirà un ricordo del comandante della Polizia locale Nicola Marzulli, scomparso nel 2018, con un premio assegnato a Claudio Villani, alunno della scuola Zingarelli di Bari che si è distinto per comportamenti meritevoli come quelli che hanno contraddistinto la storia personale e professionale del generale Marzulli, indimenticabile per il suo impegno civico volto a educare la comunità al rispetto delle regole.

Nel pomeriggio, sempre in largo Giannella, in programma prove di mezzi inclusivi (hugbike, ecc.) e un’area dedicata al freestyle, con l’accompagnamento del d.sabile.j Leonardo Baccarella e dell’animazione de Lezzanzare.

Domenica 7 aprile, a partire dalle ore 9, la tradizionale ciclo-passeggiata in partenza da tre quartieri diversi (Carbonara, San Paolo e Japigia) che convergerà in largo Giannella per consentire ai partecipanti di godersi il lungomare nel tratto compreso tra il Kursaal Santalucia e il ponte di via Di Vagno. All’appuntamento in largo Giannella, al quale interverrà l’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli, parteciperanno più di 20 elementi della Fanfara e le majorette della scuola Massari – Galilei.

Case dei personaggi illustri

Anche quattro realtà pugliesi prenderanno parte alla terza edizione delle Giornate nazionali delle Case dei personaggi illustri. Promosse in tutta Italia nel fine settimana del 6 e 7 aprile dall’Associazione Nazionale Case della Memoria, quest’anno sono dedicate al tema “Memorie in viaggio”. Due giorni in cui le case museo di tutta Italia apriranno le porte per consentire al pubblico di scoprire le case dei Grandi che sono nati o hanno vissuto nel nostro Paese.

In Italia sono oltre 130 le case museo italiane che apriranno le porte: tra queste, anche quattro case museo della Puglia. Si tratta della Casa d’Artista Cosimo Della Ducata a Lecce, di Palazzo Comi – Casa Museo a Lucugnano (Tricase, Lecce) e della Casa Museo Poesia di Vittorio Sodo a Roca di Melendugno (LE). Presente anche la Casa Museo Giuliani di Bisceglie (BAT).

L’iniziativa organizzata dall’Associazione Nazionale Case della Memoria, anche quest’anno ha ricevuto il patrocinio di Icom Italia e del Ministero della Cultura. Hanno potuto aderire tutte le case dei personaggi illustri italiani, non solo quelle facenti parte dell’Associazione. È possibile prenotare le visite fino al 5 aprile, collegandosi al sito www.casedellamemoria.it, dove è presente l’elenco delle case partecipanti con le indicazioni per prenotarsi.

La Sirenetta e i rifiuti in mezzo al mar

Come si possono spiegare i rifiuti in modo da far vedere a tutti quale sia la loro più bella risorsa, il riciclo? Questa è la domanda che attanaglia i tre operatori accampati in un camping, protagonisti in scena al Teatro Traetta di Bitonto, domenica 7 aprile.

Uno spettacolo brioso, una meravigliosa storia moderna, tre attori che daranno vita a molteplici personaggi anche grazie all’utilizzo di canti e giochi di clownerie e che renderanno piacevole un argomento tanto discusso ai giorni nostri. Inebriati dalla possibilità di ricavare oggetti preziosi grazie all’utilizzo della raccolta differenziata cercano di far cogliere a tutti la profondità del loro impegno. E come si può parlare della profondità se non trasferendo tutta la vicenda negli abissi marini? Ci si trasferisce, quindi, nel fiabesco regno del re Tritone e delle sue figlie sirene, focalizzando tutte le attenzioni sulle avventure che vedono come protagonista la più piccola delle sirenette, Ariel! Una storia come non l’abbiamo mai sentita, con personaggi mai visti prima, che insegneranno a noi umani a salvaguardare la nostra terra, utilizzando correttamente la raccolta differenziata. Info 0803742636.

Punta Palascìa – Otranto

Un trekking per visitare i luoghi più interessanti della costa a sud di Otranto. Appuntamento sabato 6 aprile: si parte da Otranto per risalire insieme il litorale fino a Torre del Serpe, seguendo il sentiero fino al laghetto di bauxite e giungendo all’estremo Est d’Italia dove risiede l’antico faro Palascìa. Info www.18meridianoescursioni.it

Masseria Torcito

Una suggestiva escursione alla scoperta del borgo di Cannole, del Parco Naturale Archeologico di Torcito e della Serra di Montevergine, facendo Trekking lungo il cammino millenario della Via Francigena. Sabato 6 aprile appuntamento con la storica Masseria Torcito, la colombaia e il frantoio ipogeo, camminando come pellegrini lungo la Via Francigena ed esplorando il Complesso Rupestre di Anfiano, camminando sino alla cima della Serra di Montevergine in visita al Santuario e la Grotta Rupestre dove si vuole l’apparizione mariana della “Madonna del Monte”. Con questa escursione si vivrà un’ esperienza unica immersi nella natura e nella storia più autentica di questi luoghi. Info  www.naturalmentesalento.it

Il borgo umbertino

Un colosso che era una delle statue più alte del mondo, un cimitero ebraico nel pieno centro della città, reliquie relative alla venuta di San Pietro a Taranto… A cosa fanno riferimento le testimonianze archeologiche al di sotto delle vetrate di via Margherita? Resti di fortificazioni Annibaliche o altro? Quali misteri e simbologie si celano dietro la statua dei Marinai o il palazzo del Governo sul Lungomare? Che fine ha fatto il grande teatro dove il popolano Filonide oso’ oltraggiare Roma scatenandone una guerra? Per trovare le risposte, sabato 6 aprile è in programma una visita al borgo umbertino di Taranto. Info  3494412840.

Raccolto e mangiato

Tra le proposte dell’Ecoweekend firmate Cooperativa Serapia, domenica 7 aprile è in programma una passeggiata sulle erbe spontanee commestibili e pranzo in Valle d’Itria. Grespini, rafano, cicorie selvatiche, calendula, pimpinella, ruchetta violacea e tante altre erbe verranno scoperte nella campagna di Martina Franca.
Cestini alla mano si imparerà a riconoscere le principali specie di erbe commestibili che è possibile raccogliere e consumare in gustose frittate, minestre e colorate insalate. Erbe, tra l’altro, ricche di vitamine e di sali minerali utili alla nostra salute! Al termine della passeggiata, pranzo in campagna tra pasta fresca condita con erbette di campo, focacce con erbe aromatiche, ciambella con fiori di calendula e tanto altro. Info 3665999514

Mercatino dell’Antiquariato di Rutigliano

Un evento che da oltre 30 anni chiama a raccolta appassionati e collezionisti da tutta la Puglia tra modernariato, antiquariato, oggettistica, numismatica, quadri, libri, vinili e tanto altro. A Rutigliano domenica 7 aprile torna l’appuntamento con il Mercatino dell’Antiquariato: appuntamento tra le vie del centro storico, alla scoperta dei vari espositori e delle botteghe artigiane del centro storico.

Torre Castiglione

Torre Castiglione è un’imponente torre costiera situata nei pressi di Conversano, una cittadina in provincia di Bari. Questa torre medievale, risalente al XIV secolo, è stata costruita per scopi difensivi e di avvistamento lungo la costa adriatica. Domenica si andrà alla sua scoperta, osservandone la sua posizione strategica che offre una vista spettacolare sull’Adriatico e sui paesaggi circostanti, rendendola non solo una struttura storica, ma anche un punto di interesse panoramico per i visitatori. La torre era parte del sistema di difesa costiera del Regno di Napoli e serviva a proteggere la costa dalle incursioni nemiche.

Oggi, la Torre Castiglione è una delle attrazioni turistiche principali della zona, attirando escursionisti, appassionati di storia e amanti della natura. È possibile accedervi tramite sentieri che offrono un’esperienza di trekking immersiva lungo la costa pugliese. Una volta raggiunta la torre, i visitatori possono ammirare da vicino la sua architettura storica e godere della vista panoramica mozzafiato dell’Adriatico e del paesaggio circostante. Info 3297097849.

Sentiero dei Trabucchi

Trekking sul Sentiero dei Trabucchi con pesca sul trabucco. Il suggestivo appuntamento è in programma domenica 7 aprile: si cammina lungo uno dei tratti più belli del Sentiero dei Trabucchi, quello finale vicino Vieste, tra siti archeologici e torri costiere fino ad arrivare sul trabucco di Molinella dove si proverà l’antica tecnica di pesca in prima persona. Info garganonatour.it

I dolmen

Un itinerario ricco di storia e natura. Domenica a Calimera si va alla scoperta dei Dolmen, i famosi monumenti megalitici costituiti da una grande lastra di pietra poggiata orizzontalmente su altri blocchi di pietra conficcati nel terreno, molto presenti nel territorio tra Calimera e Melendugno. Info 3343477737.

Le tre colline tra gli asfodeli

Un percorso in piena natura sulle serre ad ovest in territorio di Lecce, dove in periodo la fanno da padrona gli asfodeli, bellissimi fiori spontanei simbolo di desertificazione. Il 7 aprile si parte dalla periferia di Arnesano da un particolare posto chiamato stato di Arnezano, gestito da una persona chiamata Mago Fracasso o poeta. Da qui in un sentiero tortuoso tra gli arbusti verdi si arriva a una masseria casato chiamata le Pire. Dopo, il territorio cambia aspetto e si incontra un passo viabile antichissimo, forse un collegamento tra Lecce e il mar Ionio, salendo su per le collinette tra pietre asfodeli si incrociano le tre masserie Morello dirupate e un grande pagliarone ben tenuto, poi la cappella di Sant’Antonio. Da qui ci si dirige verso la vasca dell’Acquedotto pugliese posta nel punto più alto per poi puntare verso masseria Barba e il suo trappeto ipogeo, tutto in stato di abbandono. Si torna dirigendoci verso la chiesa rupestre di Montevergine per poi arrivare al punto di partenza. Info 3292908555

Macchia mediterranea libera dalla plastica

Tornano le attività di pulizia delle spiagge a opera dei Comuni. Anche nell’area naturale costiera di Torre Pozzelle, nel territorio di Ostuni, il Comune ha provveduto ma resta ancora tanta plastica tra la macchia mediterranea ai margini delle calette. Pertanto domenica 7 aprile alle ore 10.00 in punto, appuntamento nel parcheggio di Torre Pozzelle per dare inizio a un’attività di pulizia nella meravigliosa area naturale costiera, tra i sentieri e la macchia mediterranea. In questo modo, tra una plastica e l’altra, i partecipanti potranno conoscere uno dei luoghi naturali più suggestivi della Puglia, in questo periodo resa più bella per la presenza di fioriture colorate e rare orchidee selvatiche. La pulizia si svolgerà sotto la supervisione di un esperto che darà indicazioni al gruppo guidandolo per raggiungere le aree più nascoste, nel rispetto della natura e delle aree più delicate.

L’incontro è organizzato da Archeoplastica in collaborazione con Altroconsumo nell’ambito del progetto “Sceglilo Sfuso o Riciclabile”, un progetto che porterà la mostra di Archeoplastica alla Triennale di Milano nel mese di maggio. Info 373.5293970.

Articoli correlati