Ecoweekend in Puglia tra storia e natura, anche “a distanza”

Escursione a Lama Balice

Un altro ecoweekend con restrizioni e limitazioni in Puglia, a causa del Covid. Ma tra appuntamenti virtuali e visite guidate in presenza, anche questo fine settimana non mancano le occasioni per qualche escursione

Ovviamente, come sempre l’invito è quello di contattare preventivamente gli organizzatori dei vari  eventi, per conoscere le disposizioni e i dettagli, nonché le regole da rispettare per il contenimento della diffusione del virus.

PugliArte

La Puglia con la A maiuscola, quella dell’Arte, continua a proporre appuntamenti tra storia e natura.  Sabato 30 alle 10 è in programma l’itinerario “Suburban Explorer Bari“, alla scoperta di Lama Balice. Questo antico “fiume di pietra” è sempre stato un luogo di rilevanza strategica per le genti e per il selvatico. Fonte di acqua e riparo anche nei regimi climatici più aridi ha fornito protezione fin dal neolitico, nel suo alveo sono stati rinvenuti diversi reperti litici e in corrispondenza dei centri abitati di Bari Palese, Bari San Paolo e Bitonto.

Nel pomeriggio di sabato, invece, alle 17 appuntamento con l’itinerario “Bari e le Edicole Votive”. Le edicole votive sono testimonianza di differenti stili artistici, impregnati di paganesimo. Questo insolito viaggio tra il sacro e il profano, arricchito da curiosi aneddoti, attraversa i vicoli, le strade e le corti della città vecchia, mostrandone gli aspetti più intimi.

Domenica, infine, dalle 10:30, appuntamento con “Bari Parigina”. Ci si inoltra nella cosiddetta Bari Nuova, il secondo centro storico. Il quartiere prende nome da Gioacchino Murat, il quale inaugurò e sostenne, durante il suo governo a capo del Regno di Napoli, la costruzione della nuova zona barese a ridosso dell’antica città medievale.

Info: info@pugliarte.it o 3403394708.

 “Lama degli Ulivi”

Proseguono anche gli appuntamenti firmati Serapia. Sabato e domenica appuntamento con la visita guidata al giardino botanico di Lama degli Ulivi, ubicato all’interno dell’azienda Vivaistica Capitanio Stefano, a Monopoli in Contrada Conchia. Un’autentica opera d’arte, un percorso naturalistico unico e sorprendente. All’interno del Giardino Botanico, la parola d’ordine è “armonia”, in un viaggio sensoriale, tra frantoi ipogei e chiese rupestri. Info  347 0081412.

Il ciclotrekking

Altro tradizionale appuntamento di sabato e domenica è il ciclotrekking nella campagna tra Ostuni e Fasano lungo il tracciato dell’antica Via Traiana – strada romana che collegava Roma a Brindisi – tornando indietro nel tempo, sino alla preistoria, con la visita al Dolmen di Montalbano, mentre maestosi ulivi secolari guideranno il gruppo fino alla Masseria Li Santuri. Qui si scende nel sottosuolo tufaceo per visitare un antico frantoio ipogeo, splendida testimonianza di un passato di lavoro legato all’oro di questa terra: l’olio di oliva. Info  3286474719.

Un altro ciclo-trekking è quello previsto a Monopoli nel cuore della piana “olivetata” di Puglia. Saranno i monumentali olivi della campagna di Monopoli che indicheranno “la giusta via” tra antiche edicole Mariane, muretti a secco e Masserie fortificate. Tra queste, si visitano Masseria Conghia, nell’omonima contrada, con le sue imponenti mura e le garitte indispensabili per la difesa del prezioso oro di Puglia preda in passato di popoli ostili che arrivavano dal vicino mare. Si pedala ancora fino a Masseria Mammella, altro gioiello incastonato alle pendici della Murgia. Info 3286474719.

Naturalmente Salento

La visita a Ugento

Esplorare i canali ed i bacini del Parco Naturale e praticare Birdwatching, per ammirare l’avifauna che vive in questi bacini d’acqua dolce. E ancora Beach-Trekking per ammirare le dune e la costa sabbiosa, Speleo-Trekking per esplorare Canyon e Serre rocciose, tutto questo per vivere un avventura naturalistica unica all’interno del Parco Naturale Litorale di Ugento. E’ il programma della visita guidata promossa da Naturalmente Salento, per domenica 31 gennaio alle 10 nel Parco Naturale Regionale “Litorale di Ugento”.

Il percorso parte dal Faro di Torre San Giovanni, percorrendo il Sentiero naturalistico per esplorare il Bacino Suddenna e il Bacino Bianca. Qui le prime soste di Birdwatching per ammirare l’avifauna dei Bacini. Da qui lungo i sentieri del Parco Naturale si arriva nel cuore del Parco Naturale Litorale di Ugento, per esplorare i Bacini di acqua dolce e le dune del Parco Naturale.  L’escursione continuerà tra ulivi secolari e casali abbandonati fino a raggiungere il Bosco Rottacapozza, da qui, percorrendo il Sentiero Specchia del Corno, si raggiungere il luogo più alto e panoramico del parco: la Specchia del Corno con i suoi 80 metri sul livello del mare, un luogo ricco di fascino e di importante interesse storico e archeologico. Info qui.

Gargano a distanza

Il settore turistico, si sa, è tra quelli più colpiti dalla pandemia. Strutture dell’accoglienza e ristoranti sono ormai fermi da mesi, così come le guide turistiche, costrette a uno stop forzato per via degli spostamenti limitati dalle regioni. Per questo nascono iniziative di tour virtuali come “Ti racconto il Gargano”, un viaggio di conoscenza negli aspetti meno noti dello Sperone d’Italia dedicato agli appassionati di cammino e trekking ma non solo.

Il webinar, organizzato da Gargano Natour, trasmetterà con racconti e immagini i fenomeni naturali e storici che sono vere e proprie chiavi di lettura del territorio, utili a comprendere meglio il Gargano di oggi a partire dagli elementi e dalle forme del paesaggio attraversate durante il cammino.

L’iniziativa, trasmessa live tramite Google Meet, avrà la durata di 4 ore suddivise tra sabato 30 e domenica 31 gennaio (dalle 18 alle 20). La partecipazione al webinar richiede l’acquisto di un ticket su www.garganonatour.it, se vogliamo anche un modo per sostenere gli operatori turistici in questo momento particolare.

Io posso

Il 7 febbraio è la data simbolica della nascita di IO POSSO perché proprio in quel giorno del 2015, attorno a Gaetano Fuso (1976 – 2020), ispiratore e fondatore del progetto, scomparso lo scorso 14 novembre dopo sei anni di lotta alla Sclerosi Laterale Amiotrofica, si tenne la prima riunione organizzativa che avrebbe portato all’inaugurazione de «La Terrazza “Tutti al mare” di San Foca di Melendugno (LE). Da allora, ogni 7 febbraio si festeggia soffiando sulle candeline di una torta, esprimendo desideri per il futuro di IO POSSO. Accadrà anche quest’anno ma in maniera speciale. L’associazione salentina 2HE, attuatrice del progetto, ha deciso di creare per l’occasione un momento di condivisione, un evento online con un gioco semplice e giocabile da tutti anche a distanza. È così che è nata l’idea del BinGompleanno: una classica tombola a partecipazione completamente gratuita nella quale sarà IO POSSO a far i regali ai vincitori. Si svolgerà durante una diretta in pieno stile “iopossino”, fatta di amabili chiacchiere, calore umano, impegno sociale e immancabile ironia, che unirà l’Italia dal nord al sud.

Per avere una cartella del BinGompleanno basterà inviare un messaggio via Whatsapp con il proprio nome al numero 333 266 1415, dal 25 gennaio al 5 febbraio (fino ad esaurimento di quelle disponibili). Si riceverà così gratuitamente un’immagine della cartella con i numeri. Il 7 febbraio alle ore 18.00 partirà la diretta e dunque il gioco, tutto online: durante la “trasmissione” live sui canali Facebook e YouTube di IO POSSO saranno estratti i numeri e chi farà punto (terno, ecc.) potrà chiamare in diretta il 333 266 1415 per verificare la correttezza della cartella e aggiudicarsi il premio.

 

Articoli correlati