Ecoweekend in Puglia: Giornate Fai ma non solo…

Taranto, Arsenale Militare Marittimo

C’è tanto nel ricco programma del fine settimana ‘green’ in Puglia.  Ma a prendersi la scena è soprattutto il (primo) weekend delle Giornate Fai d’Autunno. Mille aperture a contributo libero in 400 città in tutta Italia.

Si va con il pubblico, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza sanitaria, alla scoperta di luoghi normalmente inaccessibili, poco noti o poco valorizzati in tutte le regioni: un caleidoscopio di meraviglie nella proposta effervescente del FAI e dei suoi delegati che – spiegano i promotori – reagiscono con ancor più energia e impegno, positività ed entusiasmo al periodo difficile che l’Italia sta attraversando (al fine di garantire la sicurezza di tutti è consigliata la prenotazione. Alcune aperture richiedono la prenotazione obbligatoria. Sul sito giornatefai.it sono indicate tutte le informazioni e le modalità di partecipazione).

Le aperture più interessanti in Puglia

Bari

Nel capoluogo pugliese c’è attesa per la “riapertura” del Kursaal Santalucia. Uno tra i più bei palazzi in stile tardo Liberty della città, è di proprietà della Regione Puglia ed è attualmente in restauro. Edificato nel 1925 come edificio residenziale privato sulla spiaggia del “filosofo”, già due anni dopo una variante del progetto prevedeva la destinazione di parte dello stabile a sala teatrale. Le Giornate FAI consentiranno una visita in anteprima al cantiere in corso per il ripristino di un bene tanto caro ai baresi.

Taranto

Arsenale Militare Marittimo

L’Arsenale Militare Marittimo di Taranto accoglie il pubblico in entrambi i weekend. È dei tre ancora attivi in Italia, insieme a quello di Augusta (SR) e La Spezia. Inaugurato il 21 agosto 1899, alla presenza di re Umberto I, la sua costruzione fu subito accolta con grande consenso da parte dell’opinione pubblica come una svolta positivista per portare lavoro e progresso alla comunità locale. Attualmente occupa un’area di 90 ettari con un fronte mare di circa 3km e consta di quattro settori: la direzione, la zona dei sistemi di combattimento a ponente, l’area della piattaforma al centro e quella dei servizi distribuiti a levante. All’interno di uno degli edifici più antichi del complesso, è allestita l’interessante Mostra Storica Arsenale (Mo.S.A.), un’esposizione permanente di cimeli navali, inaugurata nel 1979. Normalmente chiuso al pubblico in quanto sito militare, la visita sarà una rara opportunità di conoscere questa importante realtà cittadina.

Lecce

Nella città del Barocco e della dolce pietra leccese si scoprirà la contemporanea Fondazione Nino Rollo che raccoglie e conserva l’opera dello scultore scomparso a Parigi nel gennaio 1992. All’interno un giardino dove sculture e vegetazione dialogano le forme naturali delle piante mediterranee e quelle forgiate dall’artista con i marmi bianchi, le pietre dure e i graniti colorati. Una mostra permanente negli spazi dove Nino Rollo ha vissuto e lavorato consentirà ai visitatori di apprezzare l’opera di questo artista che è stato personalità forte, di cultura raffinata e curiosa, scultore, disegnatore, scrittore. “Non potrei vivere senza Scultura, per me è Ideologia, Società, Dio”. Affascinato dal linguaggio dei marmi e delle pietre ha intrapreso un percorso conoscitivo fino a diventare uno”scultore pietrante”, come amava definirsi. A guidare il pubblico sarà la moglie dell’artista, Valeria.

Calimera (LE)

Il Fai alla scoperta di Calimera

Il FAI proporrà un percorso alla scoperta del paese di Calimera, nella storica regione della Grecìa Salentina, isola linguistica di nove Comuni in cui si parla ancora un antico idioma di origine greca, il griko, un dialetto che presenta molti punti in comune con il greco moderno e forti influenze neolatine e del dialetto leccese. Attraverso i monumenti della città e il Museo della civiltà e della cultura grika, si potranno conoscere la cultura e le tradizioni di quest’area ellenofona, una delle due ufficialmente riconosciute dallo Stato italiano (l’altra è costituita dall’isola linguistica della Bovesìa in Calabria) e inserite nell’UNESCO Red Book of Endangered Languages tra le lingue ad alto rischio d’estinzione.

Scopri qui l’elenco completo dei beni aperti in Puglia:
https://fondoambiente.it/il-fai/grandi-campagne/giornate-fai-autunno/i-luoghi-aperti/?regione=PUGLIA

MarTa night

Da venerdì 16 ottobre scoprite l’avventura di una notte al MArTA grazie alle aperture notturne, dalle 20:00 alle 24:00 (ultimo ingresso ore 22:30) nei seguenti giorni: venerdì 16, 23 e 30 ottobre; venerdì 6, 20 e 27 novembre;  venerdì 4 e 11 dicembre 2020. Anche in occasione delle aperture serali l’accesso è su prenotazione tramite https://buy.novaapulia.it/ingresso-marta.html. 

I tesori della gravina

La gravina di Petruscio Mottola (Bari) può essere definita uno di quei tesori inestimabili che la nostra terra custodisce gelosamente. Un archivio storico eccezionale, un diario fatto di memorie di acqua e roccia che sono state la culla delle più incredibili civiltà. Questa gigantesca spaccatura lunga quasi 4 chilometri e profonda più di 100 metri, sembra voler celare a chi le esplora, le vie d’accesso per uno dei più spettacolari sistemi di villaggio fatto di abitazioni e luoghi di culto. Non c’è sentiero che ci possa condurre facilmente alla scoperta di questo luogo, solo tenacia, silenzio e spirito d’avventura. Appuntamento sabato alle 15, info 3471152492.

Puglia trekking

Con l’autunno torna a farsi sentire la voglia di natura e ambienti incontaminati. Questi mesi sono parte integrante e vitale del ciclo stagionale per l’esplorazione dell’alta Murgia e poterla esplorare nel giusto modo e con criterio è la sfida da cogliere.
Freddo, fango, roccia e una fitta boscaglia sono solo alcuni degli ingredienti di questa nuova versione backcountry del trekking dell’amato Pulo di Altamura, la mastodontica gravina del territorio di Altamura. Una delle wild experience più scelte, si arricchisce nella sua veste autunnale per tutti coloro che vogliono ricominciare a vivere la Puglia alla grande.

Si esplora la grande dolina ripercorrendo virtualmente il percorso dell’acqua attraverso il canyon che arriva fino sul fondo attraverso la macchia boschiva che ha creato una vera e propria giungla. Appuntamento domenica alle 9, Pulo di Altamura. Info: pugliatrekking.com

La città dei due mari

Sabato 17 ottobre Passaturi organizza un percorso dedicato alla città dei due Mari, Taranto, passeggiando dal pomeriggio fino al tramonto nei dedali della Città Vecchia, per ammirare i monumenti più importanti e per perderci in un’atmosfera antica animata dai racconti di mare e il ricordo di antichi mestieri.
Il percorso, che sarà condotto da Alessandra Di Mauro, guida turistica, ha come filo conduttore il Mare Ionio da millenni risorsa vitale per questa terra.

Si visitano i luoghi e i monumenti più rappresentativi, tra cui le Colonne Doriche, il Castello (esternamente), Il Duomo, alcuni palazzi nobiliari, l’ex Convento dei Francescani, Via Cava, il quartiere bizantino, insomma un itinerario ricco di storia e racconti. Appuntamento alle ore 15.30 in Corso due Mari, vicino al Monumento al Marinaio. Info 3205753268

L’anello della Sentinella

Dopo il raccolto di bacche rosse generosamente offerte dalla nostra Murgia ai partecipanti dell’iniziativa di domenica 11 ottobre, ai soci e ai followers Murgia Enjoy viene proposta un’attività escursionistica-culturale che giunge alla sesta edizione e che si terrà nel territorio di Quasano.

L’origine del nome “Quasano”, unica frazione di Toritto e località che conta trecento abitanti, sembra sia da attribuire all’affermazione “Qua si sana” di una duchessa di Toritto perché, ammalatasi di una malattia respiratoria, le fu consigliato di respirare aria pura. Il percorso dell’attività escursionistico-culturale, come sempre, sarà adeguato alle capacità dei partecipanti lasciando la possibilità a tutti di prendere parte all’evento: un segno di rispetto e di sensibilità dovuto che da sempre permette anche ai bambini, ai meno giovani ed ai meno fortunati di partecipare a queste iniziative di promozione del territorio.

L’incontro dei partecipanti, ai quali sarà distribuito gratuitamente materiale informativo del Parco Nazionale dell’Alta Murgia, è previsto sul piazzale del Convento di Cassano alle ore 9:00 di domenica 18 ottobre per il successivo trasferimento nell’area dove si terrà l’attività che consentirà di godere dell’affascinante piacere di osservare i vasti panorami della Murgia. Info www.murgiaenjoy.it

Speleonight

Emozioni e avventura tra buio e luce. Domenica 18 ottobre ultimi posti disponibili per Speleonight, l’itinerario serale per chi vuole vivere più di una “semplice” visita alle grotte di Castellana. Un percorso di 3 km per una durata di oltre 2 ore, che comprende anche un tratto inedito fuori dal percorso turistico diurno. L’andata viene effettuata al buio, con la sola luce del caschetto protettivo, in Grotta Bianca avviene il “ritorno alla luce” e il percorso di rientro viene effettuato a luci accese per ammirare al meglio tutte le caverne. Info: segreteria@grottedicastellana.it

La terra del re straniero

Sabato 17 ottobre al Museo nazionale archeologico di Manfredonia è prevista l’apertura straordinaria serale della sala espositiva La terra del re straniero: un’occasione per conoscere parte della collezione permanente che ospita alcuni dei più importanti rinvenimenti funerari provenienti dal territorio della Puglia settentrionale, in cui si diffuse la civiltà daunia. Per assicurare una visita in serenità e sicurezza rispettando le misure di prevenzione, il Museo ha predisposto poche e semplici regole. L’ingresso è consentito ad un massimo 10 persone per ogni fascia oraria: 20.00 – 21.00 – 22.00 (con possibilità di visita fino alle 22.45).  Info:  drm-pug.museomanfredonia@beniculturali.it

Caccia al tesoro

I promotori di Trawellit (Enza delli Carri, Paolo delli Carri, Bianca Iafelice)

Dopo il successo delle visite guidate estive, Trawellit srl torna a promuovere la Capitanata più insolita con un ricco cartellone di eventi dal 17 ottobre al 28 novembre.

Grazie a una rete di associazioni, enti e aziende locali, la startup innovativa vincitrice del Bando PIN – Pugliesi Innovativi, ha programmato un calendario di esperienze all’insegna del relax, del buon cibo e della cultura, non dimenticando il totale rispetto delle normative anti Covid.

Il primo appuntamento è previsto per sabato 17 ottobre, quando il capoluogo dauno diventerà il terreno di gioco di una “Caccia al Tesoro di Foggia” diffusa in tutta la città. I partecipanti avranno bisogno solo di voglia di scoprire, giocare e imparare. Info www.trawellit.it

Articoli correlati