Ecoweekend di Capodanno: il saluto al 2024 tra trekking notturni e ciclopasseggiate all’alba

Non solo brindisi in piazza e concerti per salutare un anno e dare il benvenuto al 2024. Il Capodanno in Puglia riserva anche una serie di appuntamenti culturali e green, con un’attenzione legata alla natura e alle tematiche ambientali. Ecco la tradizionale carrellata di eventi per l’Ecoweekend di Capodanno.

Per segnalare iniziative per i prossimi Ecoweekend è possibile contattare la redazione di Ambient&Ambienti, inviando materiale a redazione@ambienteambienti.it o all’indirizzo di posta elettronica fulviodigiuseppe@gmail.com

Vacanze al museo

Una settimana di grandi occasioni: il 2024 si apre con tre appuntamenti rossi da segnare in agenda.

Lunedì 1, sabato 6 e domenica 7 gennaio le porte di Musei, Castelli e Parchi archeologici afferenti alla Direzione Regionale Musei Puglia saranno spalancate al pubblico, pronte ad accogliere quanti vorranno regalarsi una parentesi culturale durante le prossime festività.

Aperture festive, occasioni per ammirare dipinti temporaneamente ospitati presso altri siti o per godere dei nuovi allestimenti freschi di inaugurazione: è ricco e variegato il “menù” d’arte previsto per Capodanno e per l’Epifania, pensato per andare incontro al maggior tempo a disposizione dei pugliesi e intercettare, altresì, i flussi turistici che si prevedono in arrivo. Per conoscere gli orari di apertura dei giorni festivi e feriali di tutti i luoghi della cultura, si consiglia di consultare il link dedicato https://cultura.gov.it/evento/1-6-gennaio/

Trek notturno alla Palascia

Un capodanno inconsueto (per qualcuno), ormi una tradizione per ‘Avanguardie’. Un capodanno in cammino, pochi km ma significativi, dolci e con le bollicine. Il 31 dicembre si vive con una Notte trek alla Palascia, con una passeggiata a Otranto per salutare l’anno che arriva. Dettagli su www.avanguardie.net.

L’alba dei Messapi in bicicletta

“La tradizione si ripete”. Come da qualche anno a questa parte, il saluto al primo sole dell’anno avviene in bicicletta. A Ceglie Messapica all’alba del 31 dicembre è in programma una cicloescursione adatta a tutte e tutti, lungo i tratturi e le vie secondarie per raggiungere uno dei punti più suggestivi per ammirare il sorgere del sole. Info 3337066676.

Cortili aperti a Lecce

Lecce è pronta ad ospitare la nuova edizione di “Cortili aperti a Natale”, in programma nel capoluogo salentino sabato 30 dicembre, dalle 10 alle 13 e dalle 16.30 alle 20.30.

L’edizione delle feste, del classico appuntamento primaverile che svela a visitatori e turisti la bellezza dei cortili dei palazzi nobili del centro storico, è realizzata dall’Associazione Dimore Storiche Italiane – sezione Puglia, con il sostegno del Comune di Lecce ed è una delle iniziative di punta del cartellone “Natale a Lecce”, promosso dall’Amministrazione comunale.

Ogni cortile è la tappa di un percorso che parte idealmente da Porta San Biagio e prosegue in via dei Perroni dove si possono visitare Pollicastro boutique hotel, con le opere di Roberto Miglietta e palazzetto Palmieri che alle 17.30 si riempie delle note del sax di Roberto Gagliardi mentre continuando in via Aragona ci si sofferma ad ammirare la “Natività nell’arte” della Galleria d’Arte Ship in. A Palazzo Lecciso, in via del Palazzo dei Conti di Lecce, è esposta “L’arte salentina della cartapesta” di Roberta Guarascio e sempre sulla stessa strada, alle 10.30, 11.30, 17.30 e 18.30 Palazzo Morisco accoglie l’associazione Rote pacce con “Le tradizioni salentine nel canto e nella poesia”. Palazzo Tamborino Cezzi, in via Paladini, è il palcoscenico della canzone napoletana, grazie alla voce e alla chitarra di Franco Tommasi (che si esibisce alle 10.30, alle 12, alle 17.30 e alle 19); proseguendo, invece, si arriva a Palazzo Brunetti che allieta i visitatori con le note di “Jingle bells in swing” di Evening class jazz (ore 11, 12.30, 17 e 19.30). Anche in via Marco Basseo si aprono due dimore storiche: a Palazzo Bernardini ci si immerge nel canto e nella danza (alle 11) con Antonio Mariano (al pianoforte) e Sarah Raffaella Montedoro (danza e violino) che replicano alle 17 a Palazzo Sambiasi seguiti, alle 17.30, dal concerto teatrale “Siamo attori saltimbanchi” a cura di “Prosarte” Laboratorio Teatrale. La Fondazione Palmieri, in vico dei Sotterranei (alle spalle del Duomo), ospita due appuntamenti: alle 11.30 Fabiana Renzo con le sue “Storie ad alta voce; letture animate di albi illustrati” e, alle 17.45, “Maria Callas una voce, un mito nel centenario della nascita” a cura di Eraldo Martucci. Palazzo Rollo, in corso Vittorio Emanuele II, alle 11 si apre alle note di “Nite city for Christmas”, progetto di Ciki Forchetti, alle 17.30 allo swing di Sweat beat trio di Salvatore Pandarese e la sua band. Giochi di luce e mapping a cura di ArtWork avvolgono i visitatori dalle 17 alle 20 nel chiostro dell’Antico Seminario in piazza Duomo mentre in via delle Giravolte Palazzo Sant’Anna accoglie “Il Borgo dei segreti apre le sue porte: i ricordi e la sua storia”, mostra permanente di Ugo Tapparini.
Palazzo Bozzi Corso, in via Umberto I, ospita un workshop di scultura e i presepi artigianali fanno bella mostra di sé nella chiesa di Santa Maria della Nova, in via Idomeneo. Infine, alle 11 “Raise Your Voice” con Sarah e Serena Quarta e, alle 19.30, il concerto di Natale a cura del Coro dei Cantori di Ippocrate nella chiesa di Santa Chiara in piazza Vittorio Emanuele II.

Info point: Sedile in piazza Sant’Oronzo dalle 9-13 e 16-19.
Info e contatti: www.associazionedimorestoricheitaliane.it

Grotte di Castellana

Dopo il grande successo di pubblico registrato nei giorni scorsi per i concerti nelle grotte di Massimo Ranieri, Patrick Girondi, Carmen Consoli e Neri per Caso, stregati dalle meraviglie della Grave che ha esaltato le performance con uno spettacolo senza eguali di musica e luci, il “Natale nelle Grotte” continua con un classico delle feste natalizie: la rappresentazione vivente della natività.
Giunto alla sua terza edizione, prende forma il Presepe Vivente nelle Grotte di Castellana: un percorso breve che passa da una profondità minima di 60 metri a una massima di 72, e si snoda per 1 km tra caverne, corridoi, stalattiti e stalagmiti delle cavità carsiche più estese d’Italia. Circa 100 i figuranti provenienti da tutti i paesi limitrofi e selezionati da un comitato interno, tutti in costume d’epoca, coinvolti in 25 scene realizzate dallo scenografo Rafox.

Ad allietare i visitatori nella discesa alle grotte, un gruppo di studenti del corso musicale dell’istituto “Tauro Viterbo” di Castellana, che suoneranno il flauto dolce e il clarinetto, diretti dal prof. Andrea Mongelli. Ospite speciale sarà il musicista Cherisha Illir, violinista di origine albanese, che accoglierà i visitatori con antiche melodie prima di raggiungere il quadro della Natività, mentre le voci di Federico Sgobba e Vittoria Primavera si cimenteranno nel bel canto con i versi della tradizione.

Il Presepe Vivente sarà aperto al pubblico da sabato 30 dicembre (dalle 17:00 alle 20:30) con repliche anche mercoledì 3, giovedì 4, venerdì 5, sabato 6 e domenica 7 gennaio 2024, negli stessi orari. La prima serata (sabato 30 dicembre) e l’ultima (domenica 7 gennaio), saranno arricchite dalla partecipazione straordinaria del SiFaCoro diretto dal Maestro e tenore Nicola D’Alessandro. Info grottedicastellana.it

Nel bosco col giusto approccio

Sabato 30 dicembre secondo appuntamento di un ciclo rivolto ai bambini appassionati di natura ed animali. Si intitola infatti “Nel bosco col giusto approccio” l’evento in programma a Grottaglie sabato 30 dicembre. L’ intento è quello di insegnare ai piccoli escursionisti i comportamenti giusti da adottare in un bosco o parco per una corretta fruizione. Info 3480917377.

Birdwatching per bambini in Salina Monaci

Sabato 30 dicembre 2023 alle ore 10.30 presso la Salina Monaci (litorale di Manduria), lo staff delle Riserve Naturali accoglierà un piccolo gruppo di bambini, dai 7 agli 12 anni, per far conoscere le basi del birdwatching. Accesso gratuito. Per la prenotazione, obbligatoria, e per informazioni telefonare al numero dedicato: 331.9768753

Caccia al tesoro

Caccia al tesoro tra i palazzi, i vicoli e le piazze del centro storico di Martina Franca. Sabato 30 dicembre percorso animato rivolto principalmente ai bambini e alle famiglie tra i palazzi, i vicoli e le piazze del centro storico di Martina Franca per scoprire i segreti delle sale riccamente affrescate del Palazzo Ducale, animali, foglie e fiori di pietra che adornano chiese e palazzi, e la storia della città tra i colori dei suoi vicoli e delle eleganti piazze. Indovinelli, equazioni matematiche e altre scherzose prove condurranno alla scoperta del tesoro di Martina Franca. Info cooperativaserapia.it

L’alba dei Dauni

Con Gargano natour si saluta il nuovo anno con “L’alba dei Dauni”. Lunedì 1 gennaio si vedrà nascere un nuovo anno così come il Monte Saraceno ha visto nascere la società della Daunia sul Gargano, per vivere un’esperienza unica. Si verrà circondati dalla natura nei colori dell’alba e, tra il cinguettio degli uccelli, si raggiungerà la necropoli Daunia sulla sommità del monte lungo il sentiero panoramico affacciato sulla baia di Mattinata. A fine trekking, meteo permettendo, un salto in spiaggia con bagno per inaugurare il 2024. Info garganonatour.it

Alba dei Popoli

Il 31 dicembre grande festa in piazza per festeggiare l’anno nuovo con i Bundamove, Sud Sound System, Antonio Castrignanò, Cesko & Puccia, Carmine Tundo e Mama Marjas. Torna anche quest’anno l’Alba dei Popoli, rassegna organizzata dal Comune che pone l’accento su Otranto come luogo simbolo del Mediterraneo e che prevede una grande festa in piazza il 31 dicembre per festeggiare l’ingresso del nuovo anno.
Alba dei Popoli prende spunto dalla forza simbolica esercitata dalla prima alba del nuovo anno, nel punto più ad Est d’Italia, dove sorge il nuovo sole del 2024. La rassegna otrantina giunta alla venticinquesima edizione custodisce un alto valore simbolico, una suggestione percepita maggiormente in una città come Otranto, la Porta d’Oriente, da sempre crocevia di culture, luogo di scambio e convivenza fra i popoli.

Il 31 dicembre, come di consueto, l’Amministrazione comunale – quest’anno in collaborazione con Molly Arts Live – organizza una grande festa in Largo Porta Terra e per questa 25^ edizione sceglie di portare in scena la mediterraneità con l’esibizione dei Bundamove & Friends. Si esibiranno sul grande palco di Otranto i Bundamove, Sud Sound System, Antonio Castrignanò, Cesko & Puccia, Carmine Tundo e Mama Marjas.
L’esibizione di Bundamove &Friends sarà solo il punto di partenza della serata che si svilupperà come un viaggio che parte dalla tradizione, attraversa i tanti suoni della nostra terra e arriva lontano, dall’altra parte del globo, parlando di impegno sociale, dialogo fra i popoli e pace.

Trekking e tombolata

Anche quest’anno si vive l’ultimo giorno dell’anno con voi in natura con Pugliatrekking. Domenica 31 dicembre è infatti in programma un trekking a passo lento nella natura assopita d’inverno lungo le storiche mulattiere e gli antichi boschi di querce della Murgia dei Trulli. Si percorrono strette ippovie completamente avvolte da una fitta e rigogliosa vegetazione della macchia mediterranea con un cammino che condurrà in un luogo dal grande patrimonio culturale, un vero scrigno nascosto in una dimensione dimenticata, il sito dell’antico villaggio medioevale di Casaboli. Casaboli (Noci), con la vicina Barsento, fu un villaggio di frontiera di fiorenti civiltà e grande sviluppo economico. Oggi la Natura si è rimpossessata di questo luogo ricco di mistero in cui i suoi resti, l’obelisco e le maestose mura del suo casale ne sono testimonianza. Un’escursione rilassante in cui storia e natura si fonderanno in un viaggio che ci condurrà indietro nel tempo. Dopo l’escursione per ringraziare e salutare l’anno che se ne va ci sarà un momento di festa con dolci e brindisi e un simpatico giro di tombola con premi in Natura. Info 3471152492.

Passeggiata storico-archeologica

Il 30 dicembre 2023, Otranto Culture APS propone una passeggiata storico- archeologica lungo le fortificazioni di Otranto. Si partirà dai Fossati, si visiterà Torre Matta, la torre nella torre, e si concluderà il percorso sul Bastione Pelasgi. Partenza alle ore 10:30 da via Delle Torri (ingresso Fossati). L’iniziativa sarà curata dall’archeologa Dr.ssa Giovanna Muscatello.
Il circuito murario e i fossati della città di Otranto custodiscono la storia del sistema di difesa del centro idruntino. Nell’ambito di un recente progetto di riqualificazione dei fossati della città è stato possibile compiere uno studio analitico delle strutture, attuando un nuovo processo di conoscenza delle evidenze storico-architettoniche e archeologiche che contraddistinguono questo
importante contesto monumentale che comprende il circuito murario, l’ampio fossato, l’antemurale, il maestoso castello e i camminamenti sotterranei sino ad arrivare alla Torre Matta, posta a ridosso dell’area portuale. Info 328.2918418

Marcialonga Nicolaiana

Torna lunedì 1 gennaio il tradizionale appuntamento con la Marcialonga Nicolaiana, la passeggiata sportiva giunta alla sua 25esima edizione e ideata dopo i Giochi del Mediterraneo per avvicinare, sotto l’egida di San Nicola, le istituzioni e i cittadini al mare. Un appuntamento sportivo ma anche culturale che sa di storia, tradizione e buon auspicio per il nuovo anno.

La passeggiata ludico-motoria di inizio anno, che gode del patrocinio dell’assessorato comunale allo Sport, si concluderà, come noto, con l’immancabile bagno nelle acque di Pane e Pomodoro. L’evento avrà inizio alle ore 10.30 con la partecipazione alla messa nella Basilica di San Nicola: dopo la benedizione del priore della Basilica, padre Giovanni Distante, intorno alle ore 11.30, la marcia prenderà ufficialmente il via.

4zampe che passione

Sabato 30 dicembre una nuova avventura per chiudere l’anno in compagnia dei fedeli amici a 4zampe, organizzata da 4zampechepassione: a Cassano delle Murge è in programma l’appuntamento “solo per noi e per il nostro cane” in un ambiente confortevole per entrambi, accompagnati da una figura esperta che può aiutare a entrare in sintonia con quello che ci circonda.

Gli amici a 4zampe godranno della possibilità di stare in un contesto di gruppo, affinando e migliorando la comunicazione fra soggetti diversi. E durante le passeggiate i proprietari avranno la possibilità di scoprire e conoscere luoghi interessanti, incontrare persone nuove, ritrovare e rafforzare il legame con l’ambiente e con il proprio compagno a quattro zampe. Info 3492634715.

Articoli correlati