Home Eco weekend Ecoweekend a bordo del Murgia Express

Ecoweekend a bordo del Murgia Express

1460
0
SHARE

Ritorna sulle rotaie il Murgia Express, un treno del 1915 per raggiungere ad Altamura la festa medievale “Federicus”. Per chi non preferisce attraversare a piedi, nella natura della Puglia Imperiale, i luoghi che furono di Federico II..

Ancora un weekend lungo

Il passaggio da aprile a maggio si apre ancora con passeggiate naturalistiche o proiettati indietro nel tempo, anche grazie al Murgia Express, un treno di oltre un secolo fa.
Sabato 29 aprile i più romantici possono fare colazione tra le orchidee selvatiche. Immerso nella campagna di Martina Franca, il bioagriturismo “La Casa degli Uccellini” offre una ricca colazione primaverile con i gustosi prodotti aziendali, biologici e a km 0. Poi, via alla passeggiata dedicata alla scoperta delle coloratissime orchidee selvatiche, per scoprirne i segreti, apprezzarne la bellezza e conoscerne la delicata ecologia. Per info:

Stupor mundi affascina ancora

Non meno insolito e coinvolgente può essere il cammino sui luoghi di Federico II. E’un progetto dell’Aps Puglia Federiciana, già attiva nel settore turistico culturale slow e green. Prima edizione in Puglia dei Cammini Federiciani, dal 28 aprile al 1° maggio, da Altamura a Trani in tre giorni: 60 km a piedi nel cuore della Puglia Imperiale, attraverso sentieri e mulattiere ricchi di storia e cultura con paesaggi spettacolari, nella consapevolezza dell’enorme patrimonio rappresentato dalle vie storiche d’Europa che, insieme alla Via Francigena del Sud rappresenta un’occasione per riscoprire la viabilità storica che attraversa il territorio del Mediterraneo dall’Antica via Appia Traiana agli impervi percorsi medievali, fino ai percorsi della transumanza. Informazioni ed iscrizioni: pugliafedericiana@gmail.com.

LEGGI ANCHE: La Trifora di Federico II a Castel del Monte

In carrozza sul Murgia Express

Murgia Express
Il “Murgia Express” (Fonte: Ferrovie Appulo Lucane)

Sempre a Federico II è dedicato il “Treno di Federicus”.
A bordo del Treno Storico Murgia Express, da Bari in direzione Altamura per raggiungere la festa medioevale dedicata all’Imperatore che si svolge nella cittadina pugliese. Tornano con la primavera le attività di Rotaie di Puglia, giovane associazione impegnata nel diffondere il turismo su rotaia.

Per la festa medioevale “Federicus”, Rotaie di Puglia riporta sui binari il Murgia Express, un antico e meraviglioso treno delle Ferrovie Appulo Lucane che risale al lontano 1915. Un treno in perfetto stile d’epoca anche nella sua prima e seconda classe, che sarà una sorta di macchina del tempo per condurre direttamente nel medioevo, quando sulla via del ritorno dalla sesta Crociata, Federico II di Svevia si fermò sull’altopiano delle Murge, nella Terra di Bari, affascinato dalla bellezza dei luoghi e dal clima salubre e mite delle colline della Murgia. Decise di costruire, nel 1232, una Cattedrale, attorno a cui riunì le popolazioni che vivevano nei piccoli villaggi della zona fu in quel momento che nacque la città di Altamura.

Per la festa medioevale,tutte le vie del centro antico della città federiciana saranno animate da una moltitudine di sbandieratori, tamburini, giocolieri, artisti di strada e giullari. Da non perdere, sempre domenica 30 aprile, il Corteo Federiciano alle 18.00. Info qui.

A passeggio nel Salento
Nardò, Masseria dell'Alto
Nardò, Masseria dell’Alto

La cooperativa Fluxus propone invece una passeggiata domenicale guidata che tocca alcune storiche contrade di Nardò. Il percorso, lungo complessivamente circa 10 km, si sviluppa intorno all’area del Parco regionale di Portoselvaggio ed in pochi chilometri intreccia storia, architettura e natura.

Dal bosco di pini e macchia mediterranea, ci si muove lungo antichi tratturi, a visitare Casina “Le Cenate”, Casino Cariddi e Casino Lopez, che costituiscono il nucleo più antico sorto probabilmente già a partire dal ‘600, che culmina tra ‘800 e ‘900 con la realizzazione di splendide ville come Villa Tafuri, che oggi segnala uno degli ingressi al Parco di Porto Selvaggio. Poi si procede verso il complesso architettonico e misterioso di Masseria dell’Alto, con la suggestiva cappella dedicata alla Madonna dell’Alto Mare, fino ai belvedere naturali nei pressi della Torre aragonese.
La passeggiata termina con un aperitivo a base di prodotti della tradizione agro-pastorale ed una selezione di vini provenienti dai vigneti della zona. Ritrovo h. 9:30, Parco di Portoselvaggio, ingresso di Villa Tafuri, SP286. Informazioni e prenotazioni: 3804739285.

Print Friendly, PDF & Email

LEAVE A REPLY