Input your search keywords and press Enter.

Ecotassa a Novoli, no nel 2016

L’amministrazione comunale di Novoli, in provincia di Lecce, anche per il 2016 non pagherà le sanzioni previste dall’ecotassa regionale. Il riciclo registrato nel mese di giugno, infatti, con la percentuale del 31,60% ha centrato l’obiettivo di migliorare le soglie previste dalla legge regionale n. 38 del 2011, che stabilisce i criteri della cosiddetta ecotassa e pone gli obiettivi della differenziazione e del riuso dei materiali. Soddisfatto è il Sindaco ed assessore all’Ambiente, Gianmaria Greco. “Abbiamo superato per l’ennesima volta il pericolo ecotassa. Questa è una vittoria di tutta la comunità, che si è impegnata a fondo, come lo scorso anno, per impedire che un corposo salasso potesse gravare su tutti. Il risultato è stato raggiunto grazie anche ad Igeco Costruzioni per l’attiva collaborazione e la promozione delle iniziative messe in campo in queste settimane, come “Svuota Tutto” e “Svuota Uffici”.

Gianmaria Greco, sindaco di Novoli ed assessore all'Ambiente

Gianmaria Greco, sindaco di Novoli ed assessore all’Ambiente

La “guardia” sul tema dell’ambiente, però, non può essere abbassata. La vera sfida è raggiungere la quota stabile del 30% di raccolta differenziata per permettere all’amministrazione comunale di abbassare la tassa sui rifiuti. “Questo risultato – avverte Greco – deve rappresentare un punto di partenza importante verso soluzioni decisive: migliorare la percentuale di riciclo e potenziare i servizi che sono già molto apprezzati dalla comunità. E’ impensabile ottenere questi risultati solo in fase di emergenza perché possiamo raggiungere livelli di riduzione significativa della ecotassa sui rifiuti con un impegno continuativo, visto che l’attuale 21% è una percentuale significativa ma insufficiente ad ottenere benefici di natura”.

Per questo l’Assessorato si è posto nuovi obiettivi ed intrapreso diverse strategie, tra le quali l’attivazione di un centro ambientale mobile itinerante per i quartieri novolesi, l’incentivazione dei controlli sui conferimenti domestici e l’apertura della piattaforma ecologica di via Trepuzzi dopo la stagione estiva. “E’ necessaria – conclude Greco – la collaborazione di tutta la popolazione per attivare progetti concreti di riduzione della produzione dei rifiuti, così come una maggiore attenzione all’atto dei conferimenti quotidiani. A tal proposito, abbiamo deciso di riattivare sul territorio i controlli a campione sui conferimenti domestici per punire i cittadini disattenti ed incivili, che vanificano il lavoro di quelli diligenti. Inoltre, stiamo per attivare il CAM, un’isola ecologica itinerante operativa su tutto il territorio ed una piattaforma ecologica fissa per rifiuti riciclabili sulla via Trepuzzi per incidere maggiormente sul riciclo. In questo modo siamo convinti d’imprimere una svolta importante ed intraprendere il giusto percorso per migliorare i servizi e favorire lo sviluppo di una cultura ambientale e sostenibile che premierà gli sforzi dei cittadini”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *