Input your search keywords and press Enter.

Ecocittà: attuato in provincia di Macerata un progetto di (ri)costruzione

È partito a Porto Potenza Picena (MC) un progetto immobiliare ambizioso nella sua ecosostenbilità, in quanto, come spiega il presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca, «si fonda sul recupero e riqualificazione dell’esistente e non sul consumo di nuovo suolo, in ossequio alla programmazione urbanistica regionale».

Il progetto immobiliare Ecocittà, finanziato da un Fondo costituito ad hoc da investitori italiani e stranieri, prevede infatti la riqualificazione dell’area a ridosso del mare su cui in passato insistevano gli stabilimenti della Ceramica Adriatica (nella foto, un rendering). Dopo la fase preliminare di abbattimento e bonifica, cominciata nella primavera del 2011, la riqualificazione del sito proseguirà attraverso la costruzione di edifici (commerciali e residenziali) in classe energetica A e A+,  che disporranno di tecnologie fotovoltaiche e geotermiche. Accorgimenti quali utilizzo di materie prime locali, raccolta differenziata dei rifiuti provenienti dall’abbattimento dell’opificio e installazione di pompe per la depurazione dell’acqua di falda, garantiranno la salvaguardia e la valorizzazione del territorio.

Il rappresentante di Ecocittà Guy Bertolozzi fa notare come l’intero progetto non si limita a soddisfare soltanto le esigenze di mercato, ma tende anche a costruire spazi di aggregazione comunitaria: «La nuova volumetria edilizia sarà pari solamente al 51% della volumetria del complesso industriale pre-esistente, il resto sarà esclusivamente occupato da aree verdi pedonabili, una piazza attrezzata e vari servizi».

La vocazione di housing sociale del progetto, oltre che nella corposa costruzione di infrastrutture, si concretizza anche nell’intenzione, da parte dei finanziatori, di riservare alla vendita a prezzo convenzionato il 25% delle abitazioni costruite.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *