Ecoweekend in rosa, trekking al femminile (ma non solo) per la Festa della donna

Parco naturale regionale Bosco e Paludi di Rauccio.

Un weekend dedicato alle donne, in attesa della Festa che celebra l’universo femminile. Trekking ed escursioni alla scoperta delle donne che hanno fatto la storia in questo primo fine settimana di marzo

L’invito, come sempre, è quello di contattare in anticipo gli organizzatori degli eventi per conoscere modalità di partecipazione. E in questo weekend anche dare un’occhiata alle previsioni meteorologiche in quanto l’arrivo di precipitazioni e l’abbassamento delle temperature potrebbero comportare variazioni, come nel caso di un appuntamento targato Gargano Natour rinviato per rischio maltempo.

Bari sui tacchi

La storia la scrivono gli uomini… ma qualche volta no. In questo percorso inedito in occasione della Festa della donna si mostra Bari da un’angolazione diversa, mettendo in risalto le figure femminili che hanno contribuito a renderla una città ricca di contraddizioni, colorata, incoerente e umorale. Appuntamento domenica 6 marzo alle 10.30 con incontro davanti al castello svevo. Il titolo di questo tour, volutamente provocatorio – Bari sui tacchi -, ha in realtà lo scopo di sovvertire i cliché e gli stereotipi femminili del passato e del presente.

Sarà un’occasione per riflettere anche su un tema importante quale quello delle pari opportunità, tema che dovrebbe interessare tutta la collettività. In occasione dell’8 marzo vogliamo si celebrano le donne del presente e del passato che hanno lasciato il segno in questa città così verace e colorata. L’itinerario parte dai giardini di Isabella d’Aragona, si snoda nel centro storico fino ad arrivare a Largo Albicocca. Si parte da figure storiche come Isabella d’Aragona e Bona Sforza, ma si raccontano anche di quelle più popolari come le “masciare” e le “pasta ladies” ormai famose in tutto il mondo. Si dedica spazio anche alle donne più moderne come Luisa Ranieri alias Lolita Lobosco, protagonista della famosa serie girata a Bari e Manuela Vitulli, tra le più importanti travel blogger in Italia e all’estero nata proprio qui. Info: www.turistinpuglia.it

Visita teatralizzata dedicata alle donne

A pochi giorni dalla Giornata Internazionale delle Donne, domenica 6 marzo ore 10, la DiscoverArt srls, in collaborazione con l’Associazione “Madonna delle Grazie” e “Palazzo Stola Eventi” presenta “Puttana, Sposa e Regina”, una visita guidata teatralizzata con aperitivo nel centro storico di Taranto. Oltre alle bellezze artistiche e archeologiche della parte più antica di Taranto si racconta di donne, in particolar modo di tre donne: la “regina”, la “sciantosa” e la “pentita”.
Le voci “narranti” saranno quelle di Simona Cucci e Barbara Galeandro, le armonie musicali a cura del maestro Michele Santoro. La divulgazione storica e archeologica sarà a cura di Morris Franchini mentre la scenografia e la regia sarà del Visual Artist Gianluca de Robertis. Appuntamento il 6 marzo alle ore 9.45 (con partenza ore 10) in Piazza Municipio. Info 3279531594.

Voci di donne tra storie e mito

Arte e identità, bellezza e curiosità: questi gli ingredienti principali di “Voci di Donne tra Mito e Storia”, un tour culturale tematico inedito firmato Visit Mola di Bari nel cuore del centro cittadino, tra i più fascinosi monumenti del territorio molese.

Domenica 6 marzo, alle ore 11.00, aspettando il giorno della “Festa della Donna”, i visitatori potranno lasciarsi affascinare dalla bellezza del ricco e variegato patrimonio storico, artistico e culturale che Mola di Bari possiede, scoprendo aneddoti e segreti sulla vita delle grandi donne della storia molese e sui monumenti ad esse indissolubilmente legati.

Il tour si concluderà a suon di note con una performance musicale a tema a cura dell’associazione “L’Atelier delle Arti”: la voce di Francesca Leone e la chitarra di Guido Leone accompagneranno i visitatori alla scoperta di brani e interpretazioni di Mina, Ornella Vanoni, Billie Holiday e Joyce. Info 3665999514

L’olio extravergine di oliva

La locandina dell’evento con Francesco Camporeale

Francesco Camporeale, olivicoltore racconta il suo olio extravergine di oliva. Lo fa sabato 5 marzo all’interno di “Cibo e storie di territori”, un contenitore in cui i produttori raccontano la propria passione e le ricerche nella creazione di prodotti unici nella loro genuinità, partendo da ingredienti selezionati di persona, filiere rispettose dell’ambiente e delle persone.

Con il fratello Antonio produce un olio extravergine di oliva e insieme portano avanti un progetto di vita e di lavoro che li porta a gestire degli oliveti in agro di Molfetta, secondo metodi naturali.
Insieme parleranno di olivicoltura e delle tecniche di produzione dell’olio extravergine, per arrivare all’etichettatura e all’assaggio di olii. Appuntamento nella Masseria Atipica di Castellana Grotte. Info: www.atipica.net

Sentieri rupestri

Una passeggiata nella storia. Sabato (ore 15:15) e domenica (9:30) escursione con le guide ambientali Aigae dell’associazione Aps Grott’Art. Si va in aperta campagna, tra ulivi secolari e odorosa pineta alla scoperta, come esploratori, dell’universo delle grotte – abitazione, degli umili segni dagli antenati lasciati per la lotta alla sopravvivenza, dell’architettura spontanea di un mondo abitato dalla preistoria fino alla metà del secolo scorso.

Il territorio di Grottaglie, così come tanti altri comuni jonici, è disseminato di questi insediamenti rupestri, tale scelta è stata un raffinato adattamento ambientale dell’ uomo che, nel corso della sua storia millenaria, ha scelto molte volte di vivere in grotta allo scopo di nascondersi e difendersi dai nemici e dalle intemperie. Info: 348 091 7377

Una storia da condividere

Sabato 5 marzo dalle 10 alle 20 (ingresso gratuito con Super green pass e Mascherina FFP2) con “Una storia da condividere e un futuro da costruire” la Distilleria De Giorgi di San Cesario di Lecce si apre a cittadine e cittadini, associazioni e imprese e a tutte le persone che vogliano condividere e delineare un nuovo percorso. La Distilleria De Giorgi è un luogo importante, bello e prezioso di San Cesario e di tutto il Salento.

Un bene protetto di grande valore, uno dei più interessanti e imponenti monumenti dell’archeologia industriale del Sud Italia, si è trasformata in una residenza artistica internazionale di comunità. Negli ultimi tre anni, infatti, il progetto “Alchimie”, sostenuto da Fondazione con il Sud, promosso dal Centro italiano dell’International Theatre Institute – Unesco e da Astràgali Teatro, ne ha fatto uno spazio presente e autorevole a livello regionale, nazionale e internazionale. Spettacoli, mostre, dibattiti, convegni, campi estivi, summer school dell’Università, corsi di formazione, eventi speciali hanno fatto della Distilleria una bellissima realtà.

Planet or Plastic?

Prorogata la mostra Planet or Plastic?

Una settimana in più: Planet or Plastic?, la mostra prodotta da National Geographic, organizzata da Cime e ospitata dal teatro Margherita di Bari, resterà aperta fino a domenica 20 marzo 2022. La proroga giunge a pochi giorni dal termine dell’esposizione – prevista inizialmente per domenica 13 – e a seguito delle numerose richieste di visita avanzate, in particolar modo, dalle scuole pugliesi.

Anche per la settimana di proroga, come già avviene dall’1 marzo, sarà possibile visitare la mostra con un ticket unico di ingresso di soli 6,50€.

L’esposizione, curata dal giornalista e direttore di National Geographic Italia, Marco Cattaneo, è composta da 71 fotografie divise in 6 sezioni tematiche, che approfondiscono il materiale plastico, partendo dalla sua storia, attribuendone pregi e difetti e, attraverso gli strumenti fotografici e artistici, consentono di visualizzare il problema, sensibilizzando il pubblico e stimolandolo ad agire.

Il percorso espositivo è arricchito, al suo interno, dalla mostra Archeoplastica – un’esposizione originale e significativa di reperti di plastica rinvenuti sulle spiagge pugliesi e risalenti agli scorsi decenni – e dalla proiezione del documentario Il tesoro nascosto delle Isole Tremiti, prodotto da National Geographic e realizzato in questa meravigliosa area paesaggistica pugliese.

Planet or Plastic? è una mostra fotografica internazionale destinata ad un pubblico di adulti e ragazzi, le cui immagini sono una testimonianza reale delle gravi conseguenze ambientali dovute all’eccessivo utilizzo della plastica nell’ambito della nostra vita quotidiana: nel mondo, infatti, ogni anno circa 8 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica finiscono nei mari e negli oceani, causando effetti sconvolgenti per l’intero ecosistema. La mostra è aperta tutti i giorni con orari 9.00 – 13.00 / 15.30 – 21.30. Info www.planetorplasticbari.it 

Trekking sulle vie di mare e pietra

Mare blu che si confonde con il cielo, dune sabbiose, ginepri secolari, spiagge nascoste e insediamenti umani antichi come la nostra storia ma che spiccano come un simbolo sulla scogliera. Gli ambienti di costa sono da sempre i più affascinanti che ci guidano attraverso una vera e propria linea di confine tra roccia e acqua. I fondali marini su cui si è plasmato il territorio e la geologia si svelano a ogni passo, raccontandoci una storia antica che pochi ricordano. Un trekking sulle vie del mare e della pietra in programma domenica alle 10 a Torre Pozzelle (Ostuni) alla scoperta di un territorio e di un ecosistema vario in un interessante percorso ad anello che si presta ad essere esplorato in tutti i periodi dell’anno. Info 3471152492

I passi del Sergente Romano

Trekking lungo i sentieri del Bosco delle Pianelle

Domenica 6 marzo si va lungo i sentieri del Bosco delle Pianelle, sui passi del Sergente Romano.
Nel bosco, sui passi dei briganti, si percorre un’antica mulattiera sul fondo della Gravina del Vuolo, nella Riserva Naturale Bosco delle Pianelle, in uno degli angoli più affascinanti e selvaggi della Murgia, fino alla grotta che diede rifugio al Sergente Romano, bandito di Gioia del Colle che qui, nell’agosto del 1862, riorganizzò la sua banda. Si parte da Masseria Signora e ci si immerge nella surreale atmosfera del bosco. Gravine, boschi, macchia mediterranea, grotte e masserie favorirono il fenomeno del brigantaggio postunitario e durante l’escursione se ne conosceranno i motivi. Sarà un percorso nella storia e nella natura tra maestose querce, pascoli di cavalli murgesi, pareti rocciose e masserie storiche della Murgia di Sud – Est. Info cooperativaserapia.it

Trekking del “Cristo della Panoramica”

La cooperativa Serapia, per sabato 5 marzo, propone un trekking nel cuore della piana “olivetata” di Puglia, dove i grandi verdi patriarchi hanno fatto la storia di un popolo dedito alla terra e al mare. Saranno, infatti, monumentali olivi della campagna di Monopoli a indicare “la giusta via” tra antiche edicole Mariane, muretti a secco, jazzi e Masserie fortificate. Tra queste si visitano Masseria Conchia, nell’omonima contrada, con le sue imponenti mura e le garitte indispensabili per la difesa del prezioso oro di Puglia preda in passato di popoli ostili che arrivavano dal vicino mare.

Si risale poi la scarpata murgiana, costellata da piccole grotte di origine carsica, attraverso un antico tratturo, utilizzato in epoche remote dai pastori per la transumanza, che porterà attraverso una lussureggiante macchia mediterranea, ad ammirare l’opera del maestro Vincenzo Mandriota “Il Cristo della Panoramica”, che dal 1982 sfida il tempo issata su quello sperone di roccia ai piedi del Monte San Nicola. Qui i fedeli si recano per una preghiera e i turisti per una foto panoramica da quella singolare balconata naturale che si affaccia sulla piana degli ulivi e sul mare Adriatico. Luoghi mistici, immersi nella più selvaggia natura della Murgia del sud-est, aspettano dove il tempo sembra sospeso tra cielo e terra. Info 3470081412

Parco Naturale Regionale bosco e paludi di Rauccio

Con Naturalmente Salento nel Parco Rauccio

Un’affascinante escursione naturalistica per esplorare il Parco Naturale Regionale Bosco e Paludi di Rauccio e il Bacino dell’Idume sul Sentiero dei Pantani. L’appuntamento firmato Naturalmente Salento – in programma il 6 marzopartirà dal Centro Visite dell’Oasi WWF dal complesso masserizio di Rauccio del XVII secolo, costituito dalla Masseria, dalla Torre colombaia e dalla Cappella, della quale rimangono poche tracce.

La masseria, recentemente restaurata ospita l’acqua-terrario ed è la sede del WWF che qui svolge le attività di tutela e valorizzazione del parco. L’itinerario si snoda in un ’area naturalistica di grande pregio, costituita da un insieme di acquitrini, stagni e risorgive carsiche dove si trovano il Bosco di Rauccio, costituito da boschi di Leccio, testimonianza residuale della “Foresta di Lecce” e il corso del fiume Idume che sfocia in mare in zona Torre Chianca.

Si esplora una zona paludosa detta “specchia della Milogna e i due bacini costieri, Idume e Fetida. Poi, la macchia mediterranea in cui osservare specie differenti tra le quali il mirto, il lentisco e il pruno selvatico, il sorbo, il giaggiolo. Nell’area del parco anche alcune testimonianze architettoniche di importante rilevanza storico-artistica.

Un trekking che porterà inoltre sul litorale ad esplorare le spiagge di Torre Chianca e il Bacino Idume con la sua foce. Lungo il litorale si avvisteranno anche due torri costiere di avvistamento, Torre Rinalda e Torre Chianca. Da qui si rientra con un Trekking lungo il Sentiero dei Pantani che riporterà al punto di partenza. Info 3387799477.

Puglia Archotrekking

Tra gli appuntamenti di PugliArte, domenica alle 10 appuntamento con “Puglia Archeotrekking – La costa dei pastori – Costa Ripagnola”. Si percorrono i sentieri lungo la costa di Polignano per scoprire luoghi meravigliosi caratterizzati dall’autentica bellezza della costa frastagliata pugliese ricca di insenature e di tesori nascosti, soprattutto di interesse archeologico. Camminando si potranno scoprire le grotte abitate sin dal Paleolitico, l’unicità delle calette, le macchie di ginepro, il lentisco, e ancora, i trulli punteggianti il paesaggio e tante altre meraviglie della natura che il magico e surreale luogo è in grado di offrire. Info: 3403394708.

Articoli correlati