Eco-stazioni per raccolta  differenziata, ora anche a Carbonara

Una delle due eco-stazioni inaugurate oggi a Carbonara

Inaugurate due nuove postazioni per la raccolta selettiva stradale di rifiuti in acciaio, alluminio, carta, plastica e vetro nel mercato di via Vaccarella. Per ogni 20 imballaggi conferiti, un coupon da spendere negli esercizi commerciali che aderiscono all’iniziativa

 

Nell’ambito del progetto sperimentale promosso dal consorzio CONAI in collaborazione con il Comune di Bari e Amiu Puglia per migliorare la raccolta differenziata dei rifiuti urbani, sono state inaugurate questa mattina presso il mercato di via Vaccarella, a Carbonara, alla presenza dell’assessore comunale all’Ambiente Pietro Petruzzelli, due nuove eco-stazioni per la raccolta selettiva dei rifiuti di imballaggio in acciaio, alluminio, carta, plastica e vetro.

Le due nuove eco-stazioni si aggiungono alle sei già attive presso tre diverse postazioni in città: l’ingresso di parco 2 Giugno (su viale Einaudi) a Carrassi, il mercato di Santa Chiara a Japigia e il mercato Madonna del Carmelo in corso Mazzini, a Libertà.

Cosa conferire alle eco-stazioni

Presso le eco-stazioni si possono conferire rifiuti di imballaggio in acciaio, alluminio, carta, plastica e vetro (nella foto, l’assessore all’Ambiente, Pietro Petruzzelli)

Il progetto, come noto, coinvolge anche cinque Consorzi di filiera del sistema CONAI: Ricrea, CiAl, Comieco, Corepla e CoReVe. Ogni consorzio si occupa della raccolta selettiva di specifiche tipologie di imballaggio presso ciascuna eco-stazione: per l’acciaio, competenza di Ricrea, barattoli, scatolette, tappi e coperchi; per l’alluminio, competenza di CiAl, lattine per bevande; per carta e cartone, competenza di Comieco, cartoni per bevande; per la plastica, competenza di Corepla, bottiglie per bevande in PET; e per il vetro, competenza di CoReve, bottiglie e vasetti.

Eco-stazioni, numeri positivi

I numeri della sperimentazione sono significativi: in dieci settimane (ultima settimana di febbraio, mesi di marzo e aprile 2024), presso le tre postazioni attive, sono stati conferiti complessivamente 106.385 pezzi di imballaggio, con una prevalenza di imballaggi in plastica: la postazione più virtuosa per numero di conferimenti è quella del mercato di via Mazzini.

In programma un’altra eco-stazione

Nelle prossime settimane, a completamento del progetto, sarà inaugurata una ulteriore postazione  composta di due eco-stazioni: in questi giorni i tecnici incaricati stanno definendo la localizzazione più idonea.

Si ricorda che la sperimentazione prevede il rilascio di coupon in favore dei cittadini che utilizzano le eco-stazioni: ogni 20 imballaggi conferiti, si ottiene infatti un coupon da spendere negli esercizi commerciali che aderiscono all’iniziativa.

Articoli correlati