“Eco Festa della Repubblica”: gite e visite guidate per il 2 giugno

Itinerario del Monte Saraceno

Un mercoledì di festa. Una data segnata in rosso, in mezzo alla settimana, in piena zona gialla. A venti giorni dall’inizio dell’estate è una Festa della Repubblica da vivere all’aperto.

 

Tra escursione, visite guidate e appuntamenti culturali, il 2 giugno si rivela un’ottima occasione per godersi un po’ la natura e riscoprire il proprio territorio. Come sempre, l’invito è quello di contattare in anticipo i promotori e organizzatori degli eventi per conoscere modalità di partecipazione e misure di contenimento del contagio.

Le iniziative di PugliArte

Tra gli appuntamenti firmati PugliArte, alle 10 c’è il “Trekking della necropoli di Monte Saraceno”. Si cammina lungo un sentiero sul Monte Saraceno affacciato su Mattinata, sulla sua baia e sulla sua piana ricca di ulivi per raggiungere la necropoli daunia, testimonianza degli antichi abitanti del luogo. Affacciati sul mare, immersi in un panorama mozzafiato e nei profumi della macchia mediterranea. Infine si raggiunge la spiaggia dove sarà possibile fermarsi e ristorarsi. Punto d’incontro: Stazione di servizio Piemontese, Mattinata (FG)

Alle 18 appuntamento con “Monopoli la città greca“. Si va alla scoperta dell’affascinante centro storico, fondato su un insediamento messapico fortificato del V sec. a. C., che nel corso dei secoli è stato oggetto di innumerevoli cambiamenti. Il suo nucleo più antico è di età medievale, caratterizzato da vicoli stretti e tortuosi che si aprono improvvisamente su piccole piazze, circondate da antiche abitazioni. Allo stesso orario è in programma “Mola di Bari: la città di Carlo I d’Angiò”, un borgo di mare dove provincia e città si mescolano.

Prenotazione obbligatoria a info@pugliarte.it o tramite WhatsApp al 3403394708

Tra kayak e canoa

Alle 10 Naturalmente Salento propone una escursione marina in kayak e canoa tra Roca, l’Area Archeologica marina e la Grotta della Poesia. Si parte a bordo dei kayak e delle canoe dalla spiaggetta del Lido Play Pequena (Ex Kum Beach), attrezzato con tutti i servizi. Si pagaia tra calette nascoste e grotte marine, dove anticamente i pirati del mediterraneo solcavano queste acque e si rifugiavano in questi anfratti naturali. Si esplora l’Insenatura della Zolfara, tra Grotte marine e risorgive di acqua dolce cariche di zolfo, per un bagno termale rigenerante nelle sue splendide acque. Poi, in direzione sud verso Baia di Portulignu con il suo tunnel nascosto e la spiaggetta del tesoro. Si esplora la Grotta dello Zingaro, e la Spiaggia di N’Focaciucci, tra un bagno e snorkeling e per chi vorrà tuffi dalla scogliera. E ancora, l’Area Archeologica marina con l’antico porto, circumavigando la Torre costiera di Roca vecchia. Info: 3387799477.

Misteri e colori

L’Istituzione Museo di Civiltà Preclassiche della Murgia Meridionale, il 2 giugno 2021, riapre le porte del Parco Archeologico e Naturalistico di Santa Maria d’Agnano a Ostuni. La proposta ai visitatori del Parco è: “Misteri e colori: ritorno al Parco di Agnano”, una serie di attività volte alla scoperta di questo luogo sospeso nel tempo e nello spazio.

Dopo la temporanea chiusura determinata dall’epidemia di Covid 19, lo spazio culturale, ludico e creativo del Parco di Agnano offrirà, nella giornata del 2 giugno, la possibilità di partecipare, in tutta sicurezza, a diverse attività che animeranno la mattina dalle ore 10.00 alle ore 13.00 ed il pomeriggio dalle ore 15.00 alle ore 19.00.

La mattina inizierà con “Il paesaggio nel passato”, un percorso di trekking naturalistico che, partendo dal grande anfiteatro ed accompagnati da una guida ambientale ed escursionistica, si inoltrerà lungo il sentiero dell’antica mulattiera per raccontare l’evoluzione del nostro territorio.  Contemporaneamente i bambini e le loro famiglie potranno partecipare a “Giocando con i Messapi”, attività laboratoriale che farà conoscere e sperimentare i passatempi e i giochi con cui gli antichi Messapi si intrattenevano.

Il pomeriggio al Parco inizierà con il laboratorio di archeologia divulgativa “Agnano ai tempi del paleolitico”. Un archeologo coinvolgerà i presenti nel viaggio più importante della storia: l’evoluzione dell’uomo dal paleolitico all’età messapica. Chi invece vorrà dedicarsi alla scoperta della natura potrà partecipare all’escursione “Profumi e colori…di lavanda e rosmarino”. La passeggiata riporterà il visitatore in un mondo passato dove tutto veniva regolato dalle piante e dalla loro fioritura.

La giornata del 2 giugno vedrà inoltre l’eccezionale partecipazione dell’attrice Sara Bevilacqua e della scrittrice per l’infanzia Antonella Colucci. Info: 329 1668064 –  347 0042961.

Canosa, tra archeologia e natura

Un panorama inaspettato, distese verdi puntellate da rossi papaveri, vigneti e ulivi secolari, visitando ipogei, basiliche, domus e templi. L’associazione “Amici dell’archeologia” ha ideato un nuovo evento, con il patrocinio della Regione Puglia, del Comune di Canosa di Puglia e della Fondazione archeologica canosina, in occasione della prossima festività che permetterà di scoprire le bellezze archeologiche della città di Canosa di Puglia. Previsto un tour in mattinata (ore 10.30) o nel pomeriggio (ore 17.30), partendo dal Parco archeologico di San Leucio, proseguendo verso il Battistero di San Giovanni, passando per l’ipogeo Scocchera e concludendo con la Domus romana di Colle Montescupolo. Info 3338856300.

Il Bosco delle Pianelle

Escursione lungo i sentieri del Bosco delle Pianelle per conoscere le tracce di lupi, ghiandaie e di altri animali selvatici e per scoprire i segreti delle piante e i loro usi tradizionali, tra maestosi lecci secolari, corridoi di ciclamini delicate felciincantevoli gallerie di carpini e i profumi della macchia mediterranea.

Si raggiungere il più imponente leccio del bosco e ci si affaccia da un suggestivo punto panoramico per godere la vista mozzafiato sulla gravina delle Pianelle. Sarà un viaggio immersivo nella natura e nella storia del bosco fatta di briganti, pastori, carbonai, raccoglitori di funghi e di superstizioni. Dal punto di raduno ci sposteremo in auto per raggiungere il punto di inizio dell’escursione. Info 3665999514.

Trekking del “Cristo della Panoramica”

Trekking tra la piana degli ulivi monumentali e la scarpata della Murgia di sud-est e visita guidata al giardino botanico con concerto d’archi. Sarà un intenso 2 giugno in natura e in musica quello che passeremo in compagnia delle guide della Cooperativa Serapia. Si parte in mattinata con un trekking mozzafiato nel cuore della piana “olivetata” di Puglia, dove i grandi verdi patriarchi hanno fatto la storia di un popolo dedito alla terra e al mare. Saranno, infatti, monumentali olivi della campagna di Monopoli che a indicare “la giusta via” tra antiche edicole Mariane, muretti a secco, jazzi e Masserie fortificate.

Concerto d’archi con la cooperativa Serapia

Si risale poi la scarpata murgiana, costellata da piccole grotte di origine carsica, attraverso un antico tratturo, utilizzato in epoche remote dai pastori per la transumanza, che porterà attraverso una lussureggiante macchia mediterranea, ad ammirare l’opera del M° Vincenzo Mandriota “Il Cristo della Panoramica” che dal 1982 sfida il tempo issata su quello sperone di roccia ai piedi del Monte San Nicola.

Nel pomeriggio ci si sposta per una visita guidata presso il “Giardino Botanico di Lama degli Ulivi”. E, dopo la visita guidata nella suggestiva lama, ad attenderci sotto maestosi ulivi plurisecolari, ci saranno i “Classici per caso” che suoneranno note leggere e delicate, un vero e proprio concerto di musica classica, omaggio alla natura e alla sua bellezza. Info 3470081412.

Trekking nella “Laguna del Re”

I Viaggi di Liz propone un mercoledì di festa tra visite e degustazione di prodotti tipici del Gargano. A Siponto, infatti, alle 17 il travel blog di Annalisa De Chirico coinvolge in una visita in una delle zone più belle della nostra amata Puglia per un trekking tra natura e gusto. Info iviaggidiliz.it

Scoprire la Foresta Mercadante

Il percorso si snoderà in un bel saliscendi circondati da erbe officinali e alimurgiche, Pini d’Aleppo, Lecci e soprattutto Querce, alcune delle quali sono davvero monumentali. Ci si infila poi in una zona della Foresta che presenta caratteristiche ambientali tali da consentirci di procedere su sentieri freschi e ombrosi. È di 8 km circa il percorso proposto nella Foresta Mercadante, che rientra nel Parco dell’Alta Murgia e, per gran parte, nel territorio di Cassano delle Murge (Ba).

Articoli correlati