Input your search keywords and press Enter.

Mobilità sostenibile: il caso di Andria

Numerose le iniziative varate ad Andria per la Settimana Europea della Mobilità sostenibile

E’ possibile limitare l’attenzione sulla mobilità sostenibile in una sola settimana? E’ possibile fermare il flusso dei veicoli non ecologici in un mese? E’ possibile contenere in pochi giorni lo smog prodotto in un anno? A tutte queste domande l’unica risposta plausibile è “passare ai fatti”. Ogni essere umano, nella propria quotidianità, può assumere comportamenti responsabili che possano trasformare ogni singolo secondo in un’azione sostenibile nei confronti di se stesso e dell’ambiente circostante.

Un bell’esempio – Cittadinanza più sensibile e interessata a uno spostamento urbano alternativo: questo il risultato concreto della campagna di promozione nel Comune di Andria (BT), svoltasi in occasione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile – promossa dalla Commissione Europea, la cui edizione 2013 si è svolta dal 16 al 22 settembre – che negli anni è diventata un appuntamento internazionale per sensibilizzare i cittadini all’utilizzo di mezzi di trasporto alternativi all’auto privata per gli spostamenti quotidiani. Un esempio di quanto determinate forme di sensibilizzazione sono non soltanto efficienti, ma soprattutto efficaci. «In seguito alle iniziative di promozione rientranti nel programma della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile – dichiara Vincenzo Rutigliano, Capo Ufficio Stampa del Comune di Andria  – l’ASA s.c.r.l Autolinee Servizi Andriesi ha registrato un notevole incremento in termini di interesse da parte dei cittadini nei confronti del servizio pubblico urbano.

Il Forum Città dei giovani ha curato una serie di eventi alternativi sugli autobus di Andria

Nei giorni scorsi – prosegue Rutigliano – la giunta ha anche approvato il servizio di bike sharing che verrà messo gratuitamente a disposizione di 200 studenti, incentivando così l’utilizzo della bici tra i più giovani». Gli spostamenti effettuati a piedi, in bicicletta o con mezzi pubblici, infatti, rappresentano modalità di trasporto sostenibile che, oltre a ridurre le emissioni di gas climalteranti, l’inquinamento acustico e la congestione, possono giocare un ruolo importante per il benessere fisico e mentale di tutti.

Anche un concerto negli autobus di Andria

Green style made in Andria – Numerose sono gli Enti locali che hanno aderito all’iniziativa proponendo eventi in perfetto green style. La città di Andria (BT), oltre a supportare l’iniziativa, ha offerto alla sua cittadinanza eventi multidisciplinari con lo scopo di elaborare anche creativamente una strategia a vantaggio della diminuzione del traffico stradale. Con il patrocinio degli Assessorati ai Trasporti e alla Mobilità, alle Politiche ambientali e alle Politiche giovanili, l’amministrazione andriese ha messo in campo una carrellata di eventi alternativi e singolari curati da Forum Città dei Giovani. Raggiungere i luoghi di una città in autobus può risultare noioso. Durante la European Mobility Week, invece, proprio gli autobus di linea sono diventati palcoscenico di concerti, performance teatrali, rappresentazioni per bambini e djset. Numerosi i progetti, quali PiediBus (nelle scuole), i dipendenti pubblici senza auto (uffici pubblici), Mostra del progetto di riqualificazione del canale Ciappetta-Camaggio a cura dell’architetto Maurizio Diaferia e tanti altri che hanno mostrato il lato divertente della sostenibilità.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *