Input your search keywords and press Enter.

Auto e moto elettriche fai da te? con un kit di conversione è possibile

Una mitica FIAT 500 del 1970

Qual è la differenza tra un normale veicolo a quattro o due ruote e uno a trazione elettrica? Il motore. Sembrerebbe il classico uovo di Colombo, ma in realtà questa “differenza” può divenire il fulcro su cui costruire una vera politica di mobilità sostenibile, con un occhio di riguardo al recupero e al riutilizzo di auto e moto destinate alla demolizione o all’oblio dimenticate in polverosi garage. A Treviso, un gruppo di artigiani locali ha ideato un kit di conversione che trasforma le normali vetture in veicoli a trazione elettrica. Un team di meccanici, elettricisti ed esperti in elettronica aderenti a Confartigianato Veneto, ha avuto un’idea che potrebbe rivoluzionare il mondo della mobilità sostenibile. Con un costo che si aggira intorno ai 1.ooo euro è possibile trasformare una vecchia FIAT 500, ad esempio, in una “nuova” FIAT 500 elettrica, con il fascino e la consapevolezza di guidare un veicolo storico ed è il caso di dirlo, al passo coi tempi (vedi il filmato). L’idea è innovativa quanto geniale, basti pensare che attualmente un’auto elettrica di nuova generazione ha un costo medio che oscilla tra i ventimila e quarantamila euro. Cifre spropositate che fanno del mezzo elettrico non una scelta ma una nicchia destinata ad una élite. Trasformare una vecchia utilitaria, magari destinata alla rottamazione, potrebbe pertanto diventare economicamente conveniente; si svilupperebbe un vero mercato dell’auto elettrica con benefici non solo ambientali, ma anche economici sia per l’utente sia per un futuro comparto di tecnici specializzati nella conversione. Più lavoro, dunque, maggiore risparmio per gli automobilisti non più costretti a subire lo strozzinaggio del costo dei carburanti e salvaguardia dell’ambiente. Grazie all’uso di sofisticati software è possibile progettare con precisione di particolari la conversione per ogni singola auto.

L’intramontabile Vespa Piaggio

Il kit è in grado di superare i test di sicurezza necessari e previsti nel caso in cui un veicolo sia oggetto di modifiche strutturali; al momento, il kit è in attesa di ottenere l’omologazione prevista dalle norme di legge. Non solo quattro ruote però ma anche due ruote elettriche. Negli Stati uniti, già da alcuni anni, è possibile convertire una vecchia Vespa Piaggio in una Vespa Elettrica grazie ad un kit di conversione messo a punto dalla Sound Speed Scooters di Seattle. La casa motociclistica di Pontedera non ha mai realizzato una versione elettrica del celebre scooter, ma la richiesta sempre più alta di una Vespa Elettrica ha spinto alcune aziende che hanno fiutato l’affare a produrre scooter elettrici simili nel design al blasonato motociclo. Il kit di conversione ha un costo che si aggira intorno ai 1.000 euro e prevede la sostituzione del motore tradizionale con uno elettrico da 3000W, la modifica del forcellone e la batteria agli ioni di litio che viene adattata alla forma del serbatoio della benzina, in modo da avere una distribuzione dei pesi intelligente. Con una spesa contenuta è possibile così dare nuova vita ad un veicolo.

Print Friendly, PDF & Email

One Comment

  • Vito ha detto:

    Buongiorno mi chiamo Frisardi Vito volevo sapere se c’è un kit per la conversione in elettrica per una fiat tempra sw 1900cc turbodiesel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *