Dopo due anni, torna il lungo Ecoweekend di Pasqua

La Pasquetta dei leccesi al Parco di Belloluogo,

Un Ecoweekend “lungo”. Non solo gli appuntamenti del fine settimana, ma anche la Pasquetta da vivere all’aria aperta (confidando nelle condizioni meteorologiche favorevoli) per rifarsi degli ultimi due anni di festività pasquali celebrati in lockdown

Antologie fotografiche in mostra, pregevolissime collezioni e musei a cielo aperto. È ricco e di qualità il cartellone dell’offerta culturale pensato dalla Direzione Regionale Musei Puglia in concomitanza con le imminenti festività. In occasione di Pasqua, domenica 17 aprile, del lunedì dell’Angelo, lunedì 18 aprile (e poi della festa della Liberazione, lunedì 25 aprile), Castelli, Musei e Parchi Archeologici saranno aperti al pubblico con alcune rimodulazioni di orario e secondo il consueto piano tariffario.

Numerosi i “giacimenti” culturali della Puglia fruibili nelle giornate festive; facile e conveniente visitarli tutti. Con un semplice abbonamento, la Puglia Musei Card, è possibile acquistare al costo di 12 euro, un ingresso illimitato per 6 mesi in più centri e motori della cultura regionale: il Museo Nazionale Archeologico e Castello di Manfredonia, Parco Archeologico di Siponto, Museo Archeologico Nazionale di Canosa, Antiquarium e Parco Archeologico di Canne della Battaglia, Castello Svevo di Trani, Castel del Monte, Galleria Nazionale della Puglia “Devanna” di Bitonto, Castello Svevo di Bari, Museo Nazionale Archeologico di Altamura, Museo Archeologico Nazionale e il Castello di Gioia del Colle, Parco Archeologico di Monte Sannace, Museo Archeologico Nazionale “Giuseppe Andreassi” e Parco Archeologico di Egnazia, Castello di Copertino.

Le mostre a Bari 

In particolare, sarà un weekend di Pasqua ricco di appuntamenti culturali anche a Bari. La mostra “Banksy realismo capitalista”, allestita all’interno del Teatro Margherita, sarà aperta al pubblico con i seguenti orari: sabato 16 e domenica 17 aprile: dalle ore 10.30 alle 21.30, lunedì 18 aprile: dalle ore 10.30 alle 20.30

Nelle prossime giornate di festa anche il Museo civico, che attualmente, accanto alla collezione ordinaria, ospita la mostra fotografica “Bari, storie e frammenti” del maestro Uliano Lucas, sarà aperto, osservando i seguenti orari di apertura: sabato 16 aprile: dalle ore 9.30 alle 13.30 e dalle ore 16.30 alle 19.30 e domenica 17 aprile e lunedì 18 aprile: dalle ore 9.30 alle 13.30.

Pasqua, Pasquetta e Lu Riu a Lecce

Tanti gli appuntamenti del weekend di Pasqua a Lecce fra arte, cultura e intrattenimento.

Si comincia sabato alle Manifatture Knos, dalle 15 fino a mezzanotte (ingresso libero con super Green Pass), con I’m a loser/ Easter Festival. Sempre sabato, ma alle 21, alle Officine Cantelmo (ingresso 20 euro con super Green Pass) risuoneranno le canzoni di Tenco, De André, Paoli, Endrigo, Bindi, Lauzi arrangiate dal fisarmonicista Vince Abbracciante, e i testi originali dello scrittore Osvaldo Piliego nel recital fra parole e musica “Io che amo solo te. Le Voci di Genova”, nuovo lavoro discografico della cantante salentina Serena Spedicato.

La domenica di Pasqua e il lunedì dell’Angelo, saranno aperti al pubblico e visitabili il giardino di Palazzo Giaconia (dalle 10 alle 19, ingresso libero), il chiostro, il giardino e la chiesa di Santa Maria di Ognibene agli Agostiniani (dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19, ingresso libero), il Castello Carlo V, dove nelle sale al primo piano è possibile visitare la mostra di Romano Sambati “Dolore delle foglie” (dalle 9.30 alle 21, ingresso 8 euro) e Palazzo Turrisi, dove è allestita la mostra fotografica dedicata a Pierpaolo Pasolini, “Il viaggio” con gli scatti anche della sua ultima uscita pubblica a Calimera, pochi giorni prima del suo omicidio (dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20, ingresso libero).

Il Must – Museo Storico della città di Lecce sarà aperto nella giornata di Pasqua (dalle 10 alle 21, ingresso 5,50 euro) proponendo le sue collezioni permanenti e le mostre temporanee “Giancarlo Moscara. Opere 1955-2019”, “Gli artisti di Terra d’Otranto nella collezione della Banca Popolare Pugliese” e, nella Must Off Gallery, dove si accede con ingresso libero, “Open Art”, con le opere di tre artiste dell’Accademia di Belle Arti: Kristina Alpatova e Anastasiia Artiukhina, di nazionalità russa, e Aida Dzhafarova, ucraina.

Si chiude martedì 19 aprile con Lu Riu, la pasquetta dei leccesi, al Parco di Belloluogo, con orario continuato dalle 9 alle 19 e con ingresso gratuito.

Novità di quest’anno, poi, grazie alla collaborazione con la cooperativa Artwork, sarà la possibilità di fare visite guidate alla Torre di Belloluogo, esempio di architettura militare tardo-angioina, che, secondo fonti accertate, fu dimora negli ultimi anni della sua vita di Maria D’Enghien, contessa di Lecce e regina di Napoli. Per tutta la giornata sarà allestita nel parco un’area pic-nic con i truck di Cime di Rapa, progetto sociale di valorizzazione della biodiversità. Tutti gli appuntamenti in programma in città sono disponibili sul sito www.lecceinscena.it.

Serapia

Con Serapia l’evento “T-shirt bugs&flowers!”

Numerose le iniziative firmate dalla cooperativa Serapia per una Pasqua da vivere all’aria aperta.

Sabato 16 a Monopoli è in programma il Trekking del Cristo della panoramica, tra la piana degli ulivi monumentali e la scarpata della Murgia di sud-est. Nella stessa giornata visita guidata nel giardino Botanico di Lama degli Ulivi (Monopoli).

Pasquetta anima il Bosco delle Pianelle, con un’escursione guidata lungo i suoi sentieri al mattino e, nel pomeriggio, l’evento “T-shirt bugs&flowers”, una passeggiata alla scoperta delle tracce degli animali del bosco e realizzazione di magliette personalizzate a tema natura.

Lunedì si pedala, invece, nel Parco Regionale Dune Costiere – Ostuni con l’appuntamento “Pasquetta in bici sulla via dell’olio”, una cicloescursione nella terra degli ulivi monumentali con visita a un frantoio ipogeo e degustazione di olio EVO. Info e programma completo su www.cooperativaserapia.it

Alla scoperta del Gargano

Intenso anche il fine settimana “lungo” targato Gargano Natour. Sabato 16 Trekking sul sentiero panoramico ad anello del Lago di Varano (Cagnano Varano) e Trekking sul sentiero delle orchidee all’abbazia di Monte Sacro (Mattinata). Domenica 17, invece, Camminata tra i luoghi del silenzio: la Grotta di San Michele e Abbazia di Pulsano (Monte Sant’Angelo).  Lunedì 18 Archeo-Trekking nella necropoli di Monte Saraceno con degustazione di formaggi km0 (Mattinata). Info garganonatour.it

Bari sotterranea

Per chi è di Bari (e non solo) ma non conosce i sotterranei della città anche a Pasqua c’è la possibilità di un tour guidato.  Ogni domenica mattina si va alla scoperta del Castello Svevo e le sue fondamenta, della Cattedrale di San Sabino e Museo del Succorpo e di Palazzo Simi e i suoi sotterranei.  Per info e prenotazioni: www.barisotterranea.it o mail ?info@barisotterranea.it stefaniatalia@veloservice.org

Le notti murgiane

Trekking al chiaro di luna sabato 16 con Tripeco a Santeramo in Colle. Si parte poco prima del tramonto da Santeramo in colle, attraversando a piedi Lamalunga, un’area rurale molto suggestiva, in un percorso ad anello.
Guidati dalla luce della luna piena si va alla scoperta degli animali che popolano e animano le notti Murgiane.
Info: 3279860133

Pasquetta “a stare”

La giornata di Pasquetta, si sa, non può che essere dedicata al relax in natura, la condivisione della bellezza, il sole e il verde. E quella di Pugliatrekking sarà una giornata denominata in gergo tecnico “a stare” nel verde abbraccio dei coltivi di Noci, nella loro splendida livrea primaverile verde smeraldo. Una giornata con l’immancabile trekking sui sentieri dell’ Ippovia della Murgia dei Trulli avvolti dalla vegetazione, boschi di quercia e antichi Jazzi, un vero e proprio scrigno di natura tutto da scoprire. Un cammino semplice e a ritmo lento che condurrà in un desueto casale storico dove ci si accamperà per gustare i sapori e i profumi della tradizione della vita semplice di campagna e sdraiarsi su un prato godendo della Natura. Info pugliatrekking.com

Parco Archeologico di Canosa di Puglia

Canosa di Puglia ripropone le passeggiate archeologiche anche per Pasquetta 2022. L’associazione Amici dell’archeologia organizza il tour “ A spasso nel tempo”, il 18 aprile alle ore 10.00 e alle ore 16.00, comprensivo del Mausoleo di Boemondo d’Altavilla (XII sec.d.C.), l’Ipogeo Scocchera B (IV-III sec.a.C.), il Battistero di San Giovanni(VI sec.d.C.) e la Domus romana(I sec.a.C-I sec.d.C.).  Per partecipare alla passeggiata è necessaria la prenotazione al 3338856300

Visita alle grotte di Castellana

Visite alle grotte di Castellana

Sarà anche una Pasqua da speleologi. Tornano, infatti, gli appuntamenti per esplorare le Grotte di Castellana (BA) con la speciale visita Speleonight.

L’esperienza sensoriale nel sottosuolo che mostra un volto diverso del sito carsico, sarà disponibile sabato 16 alle ore 19:00 (appuntamento alle 18:30). L’andata avviene al buio, con solo le luci sui caschetti, in un silenzio intenso in cui si amplifica il ticchettio delle gocce d’acqua e le concrezioni si mostrano con dettagli unici. Due i momenti clou: il corridoio del deserto percorso in solitudine, un’esperienza irripetibile nel mondo sotterraneo, e l’accensione delle luci in Grotta Bianca, che dà il via al ritorno illuminato.

Per partecipare è obbligatoria la prenotazione scrivendo a segreteria@grottedicastellana.it. Maggiori informazioni sono sul sito www.grottedicastellana.it e sui canali social ufficiali.

Pasquetta nella Gravina di Laterza

Una Pasquetta immersi nella natura, con una passeggiata alla scoperta di splendidi affacci e viste mozzafiato della Gravina di Laterza. Escursione naturalistica lungo i sentieri della Gravina, per ammirare le maestosità di uno dei canyon più grandi d’Europa, in alcuni tra punti più panoramici, dove la Gravina si fa imponente e le impervie pareti rocciose raggiungono 200 metri di altezza, immersi nei caldi colori del Parco “Terra delle Gravine”, alla scoperta dei suoi molteplici ecosistemi naturali. Alzando gli occhi al cielo sarà possibile ammirare lo splendido volteggio di rapaci intenti a cacciare come il nibbio, il falco grillaio, il lanario, la poiana.
Ma non solo: sarà possibile pranzare in aree pic-nic libere, svolgere attività ludiche, adatte ad adulti e bambini e i più determinati potranno provare ad affinare la propria precisione, attraverso il tiro con l’arco. Info 345 7861647.

Vieste archeologica

Necropoli La Salata_Ph. Andrea Belardinelli Fotografie

Nel weekend di Pasqua, si va alla scoperta dei tesori archeologici della città di Vieste: il Museo Civico Archeologico M. Petrone e la Necropoli La Salata. Sabato 16 aprile sarà possibile visitare il Museo Civico Archeologico dalle 18.00 alle 20.00. Il museo custodisce una ricca collezione di reperti che testimoniano la storia del territorio dal neolitico all’età romana; di particolare interesse le sale dedicate alle miniere di selce preistoriche di Vieste e al ricco corredo della tomba a semicamera rinvenuta nel cortile del Palazzo Comunale di Vieste (costo visita guidata 2 euro).

Domenica 17 aprile, invece, con un turno unico dalle 10.00 alle 11.00, sarà possibile scoprire la Necropoli La Salata, luogo di eccezionale valore da un punto di vista storico-archeologico e naturalistico Info: viestepoloculturale@gmail.com.

Articoli correlati