Domenica al museo, case illustri, trekking e cammini: il primo Ecoweekend “fuori emergenza”

Visita a San Salvatore (Manfredonia)

E’ il primo Ecoweekend, dopo due anni, che si trascorre fuori dallo stato di emergenza a causa del Covid. Non c’è il “liberi tutti” ma si allentano limitazioni e restrizioni. E allora, in pieno avvio di primavera, ecco una serie di alternative per trascorrere il fine settimana all’insegna della sostenibilità

La prima domenica del mese la cultura non ha prezzo. Letteralmente. E se è la prima domenica fuori dall’emergenza, va celebrata degnamente. A partire dal 3 aprile 2022, e per ogni prima domenica dei mesi a venire, l’ingresso nei monumenti afferenti alla Direzione Regionale Musei Puglia sarà gratuito.

Una festa della bellezza che schiude le porte di castelli, musei e parchi archeologici. Un traino che attraverso la facilitazione dell’accesso per tutti, incoraggia la partecipazione di quanti, diversamente, rinuncerebbero al piacere della visita. L’iniziativa ministeriale, consolidatasi per anni e sospesa nel periodo pandemico, torna ad allettare i fruitori, coinvolgendo intere famiglie.

Non siamo però ancora fuori dal Covid e, pertanto, sulla base dei flussi di ingresso potranno essere adottate le opportune misure di contingentamento. Clicca qui per verificare le modalità e consultare l’elenco dei musei aderenti.

Le Case dei personaggi illustri

Casa d’Artista Cosimo Della Ducata a Lecce

Anche due realtà della Puglia prenderanno parte alla prima edizione delle Giornate nazionali delle Case dei personaggi illustri, promosse in tutta Italia nel fine settimana del 2 e 3 aprile dall’Associazione Nazionale Case della Memoria. La volontà dell’associazione, che mette in rete 90 case museo in 13 regioni italiane, è stata quella di unire per due giorni lo Stivale sotto la stessa insegna: valorizzare la memoria del passato. Per questo l’invito è stato esteso a tutte le case dei personaggi illustri italiani, non solo quelle facenti parte delle Case della Memoria.

Ingresso gratuito quindi in due case museo pugliesi. La prima è la Casa d’Artista Cosimo Della Ducata a Lecce, dichiarata di interesse culturale dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Ideata dai coniugi Cosimo e Rachele come abitazione con studio e laboratorio d’arte, oggi è una “living gallery” che raccoglie una collezione privata di circa mille opere tra pitture, sculture, disegni, bozzetti e opere rimaste incompiute create dall’artista salentino, oltre a una raccolta documentativa, epistolare e fotografica.

Nei due giorni si potrà visitare anche la Pinacoteca Comunale “Michele de Napoli” di Terlizzi (Ba) inaugurata il’ 1 ottobre del 1898, come da precise disposizioni testamentarie dell’artista, nel palazzo donato al Comune da Michele de Napoli. Qui sono raccolti i numerosi disegni, studi preparatori, bozzetti, quadri dell’artista pugliese. Sono oltre mille le opere lasciate alla città natale che si potranno visionare: il più importante e ricco insieme riconducibile ad un unico artista in Puglia. Un significativo esempio della cultura artistica e museografica del tardo Ottocento.

È possibile prenotare le visite alle case museo fino al 31 marzo collegandosi al sito www.casedellamemoria.it, dove è presente l’elenco aggiornato delle case partecipanti corredato da tutte le indicazioni.

La Primavera di Porto Selvaggio

Segnavia Eco Trek e Flora e fauna del Salento propongono un’escursione che rappresenta un omaggio alla Primavera e alle splendide orchidee spontanee del Parco Naturale Regionale di Porto Selvaggio. Appuntamento sabato 2 aprile: partendo da Torre Uluzzu si segue un sentiero che attraversa la verdeggiante pineta per giungere a una terrazza naturale da cui ammirare l’incantevole panorama. I colori e i profumi intensi della macchia mediterranea accompagneranno dolcemente fino alla Grotta del Cavallo, luogo di inestimabile valore archeologico e paesaggistico. Da qui si arriva poi alla piccola Baia di Porto Selvaggio, una caletta isolata e circondata dal verde, per una sosta rigenerante.  Immancabili saranno le orchidee spontanee, numerose in fiore in questo periodo nel Parco.
Info 3498755409.

Mater Terrae

Per gli amanti della verticalità, degli orizzonti incontaminati e la natura selvaggia dei canyon, Pugliatrekking propone un viaggio alla scoperta di un luogo antico e meraviglioso. Si va poco fuori regione – a Matera -, un universo di pietra, sacralità e natura in cui la linea dell’orizzonte si spezza e segue l’andamento dell’antico fiume Gravina. Un luogo unico in cui ogni roccia ha incastonato in se stessa il racconto della civiltà rupestre e della bellezza della natura. Sabato 2 aprile con il trekking rupestre “Mater Terrae”, si seguono sentieri sulla rupe per visitare i santuari e gli insediamenti rupestri di Matera, fino a discendere le sue pendici attraverso il ponte tibetano. Info 347115249.

Cammini urbani, Conventi e Chiese

In visita al complesso conventuale di San Francesco da Paola

Domenica 3 aprile con Passaturi parte il programma dedicato alla scoperta della storia e dell’arte conventuale. Si comincia da Martina Franca dal complesso conventuale di San Francesco da Paola, santo che si festeggia nel mondo cattolico il 2 aprile.

La devozione per Francesco da Paola  è molto antica a Martina Franca, testimoniata fin dal XVI. I frati Minimi o frati Paolotti, invece, giunsero nella città agli inizi del XVII secolo. Si ripercorrono così le tappe dell’insediamento dei frati Paolotti, dalla prima chiesa extramoenia, Santa Maria della Misericordia nel luogo dove oggi sorge la Chiesa del Carmine. Poi in cammino con affacci panoramici sulla Valle d’Itria, si giunge all’antico sito della chiesa di Santa Maria di Costantinopoli, dove ora sorge la Chiesa di San Francesco da Paola con annesso Convento. Info: www.passaturi.it

Gargano Natour

Tripla proposta nel weekend per Gargano Natour. Si comincia sabato 2 con il nuovo itinerario Biodiversity Tour: Trekking in Foresta Umbra sulle tracce degli animali.

Domenica 3, invece, si va al pascolo con il pastore Luigi Giordano e degustazione sul Lago di Varano e il Trekking dei tratturi di San Salvatore (Manfredonia). Info garganonatour.it

Parco Naturale Otranto – Leuca

Con Naturalmente Salento domenica 3 aprile si va alla scoperta di Otranto, della Cava di Bauxite e della Valle dell’Idro sul Sentiero delle memorie. Trekking immersi nella natura e nella storia di questo territorio, nella cornice del Parco Naturale Otranto-Leuca. Info: 3387799477.

Trekking e tramonto

Giardino Botanico Lama degli Ulivi di Monopoli

Variegata anche la proposta della cooperativa Serapia. Ecco una selezione degli appuntamenti previsti per il weekend.

Sabato 2 aprile a partire dalle 16:30 passeggiata sino al tramonto per conoscere olivi e carrubi secolari nella piana di Ostuni. Un percorso fatto di forme contorte e stravaganti, di monumenti naturali, dalle chiome forgiate dalla mano dell’uomo che punteggiano la piana di Ostuni, a pochi chilometri dal litorale. Info e prenotazioni al 3665999514.

Una caccia al tesoro in bicicletta tra natura e archeologia e tra gli ulivi secolari delle campagne di Montalbano di Fasano. Domenica 3 aprile si pedala lungo la via Traiana, dove si nasconde un un saggio e vecchio Dolmen con molte storie da raccontare. Un’attività adatta alle famiglie, info 3484966368.

Sabato 2 e domenica 3 aprile si torna con il consueto appuntamento di visita guidata nella splendida cornice del Giardino Botanico Lama degli Ulivi di Monopoli in Contrada Conchia: un’autentica opera d’arte, un percorso naturalistico e storico unico, magico e sorprendente. Un viaggio sensoriale, tra frantoi ipogei, chiese e civiltà rupestri. Info e prenotazioni al 3470081412.

La costa di Polignano

Tra le proposte del fine settimana targate PugliArte, domenica 3 aprile alle 10 appuntamento con Puglia Archeo – Trekking – Tra mare e ipogei. Si percorrono i sentieri lungo la costa di Polignano, scoprendo luoghi meravigliosi caratterizzati dall’autentica bellezza della costa frastagliata pugliese ricca di insenature e di tesori nascosti, soprattutto di interesse archeologico. Camminando e ammirando il mare si incontreranno grotte marine con ponti di pietra fino a raggiungere una suggestiva caletta, porto sicuro dei pescatori locali. Di ritorno, camminando tra le campagne non mancherà la possibilità di visitare alcuni ipogei assolutamente unici. Info 3403394708.

Articoli correlati