Input your search keywords and press Enter.

Dolci pugliesi, un ecoweekend per gustarli

Trekking, laboratori di dolci pugliesi tipici del Natale, passeggiate in bici. E la magia delle feste si avvicina

Il freddo che imperversa non ferma certo il piacere di vivere il weekend passeggiando tra la natura, visitando centri storici o assaporando piatti tipici della nostra terra, soprattutto in odor di Natale.

Il Natale che profuma dei piatti tipici

E se a Monopoli “Teatri di Pace” organizza un laboratorio di cucina per preparar frittelle alla Masseria Sant’Anna, oltre ad un itinerario naturalistico in bicicletta alla scoperta delle Contrade di Monopoli, ad Ugento si respira aria medievale. “Arva archeologica”, infatti, organizza una degustazione di pietanze romane con percorso medievale: miele, olio e spezie. Si continua poi con visita guidata archeologica della cripta del Ss. Crocifisso e all’azienda agricola Argarito, anche qui con laboratorio di preparazione di dolci tipici salentini.
A Trinitapoli, in provincia di Foggia, Terrae Aufidae parla e spiega farine, grani e macina del grano con il laboratorio “Ti Spiego la Spiga”.

Dolci pugliesi e laboratori didattici

Adegustazione di pietanze romane con percorso medievale: miele, olio e spezie, gli stessi ingredienti dei dolci pugliesi che celebrano Natale

Si mangia anche a Gagliano del Capo, precisamente nel cortile della Biblioteca V, dopo il laboratorio a casa della signora Michela su “Pittule gaglianesi de le feste”, a cura della stessa Biblioteca. Questo è un progetto di Terra Archeorete del Mediterraneo, che organizza una escursione “Alla scoperta di Vereto”, ripercorrendo antichi sentieri, zone rurali, testimonianze storiche e naturalistiche che collegano gli attuali comuni nati dalla distruzione dell’antica città di Vereto. Si parte da Salignano fino a Edicola sacra di Sant’Aloia.
A Barletta, laboratorio di conoscenza dell’olio al Frantoio Settanni. E ancora Fiori&Frutti, laboratorio didattico per famiglie con bambini, fino ai 6 anni, nel Museo Civico del Castello di Barletta.
A Terlizzi, laboratorio didattico Slow Food sul colore nero: cece, carciofo e fagiolino. Oltre alla visita guidata alla Torre dell’Orologio. Info qui.
Passeggiata tra i vigneti di Torricella e degustazione in cantina per i “Weekend rurali”.

Il Natale che va per mare

Niente dolci pugliesi ma escursioni vista mare, invece, a Torre Canne, Otranto, Foggia e Torre di Salignano.
A Torre Canne si può essere “Pescatori per un giorno” salpando le reti con i marinai della zona. Al Minareto della Selva di Fasano, invece, attività di corsa leggera in aree boschive e visita storico-culturale. Info: info@pugliavventura.com.
A Otranto, è visitabile tutti i giorni (ore 10,00 – 19,00) il documentario “La mia città”, a cura di Andrea Farenga. Per l’occasione è stata allestita la “Stanza dell’immaginario” nrl castello aragonese della Città dei martiri (info 3883715955).
A Foggia il Cna organizza “Il week end dell’anguilla”, un itinerario sul lungolago di Lesina e nel centro storico, con visita al museo etnografico e all’acquario delle specie lacustri, e la possibilità di assistere ad un’azione di pesca a bordo di un catamarano. Degustazione finale di prodotti della paranza.
Ancora zuppa di pesce e film etnografico a Torre di Salignano. Solo dopo aver imparato in un laboratorio ad hoc a costruire le nasse.

Il Natale per chi lo ascolta o lo vede diversamente

Un weekend alla scoperta dei dolci pugliesi e non solo

Due belle iniziative a San Severo ed Andria; a San Severo laboratori per famiglie e bambini e laboratorio didattico per persone non udenti nell’azienda agricola “Mio padre è un albero” (info@ecletticaweb.it);
Ancora ad Andria una iniziativa per famiglie con bambini e servizio guida non vedenti: ITT aps organizza “Famiglie all’opera”: “L’elisir d’amore”, laboratorio per bambini con la scenografa Tiziana Basili; un itinerario alla scoperta della Lama di Santa Margherita e una visita guidata alla Chiesa della Madonna dell’Altomare. Infine messa in scena dell’opera lirica “L’elisir d’amore”. Ex macello di Andria. Spettacolo per famiglie con bambini.

Il Natale per esploratori di ogni età

Nel Salento performance a Muro Leccese a Palazzo del Principe, visita guidata nell’incantevole borgo di Specchia e biciclettata da “La Lattoria” di San Dana a Montesardo, con laboratorio caseario, per grandi e piccini, presso “Il Massarone”; infine visita all’ Ecomuseo di Alessano. Info qui.

Largo agli amanti del trekking

Percorso a piedi dalle Grotte di Castellana lungo “la Via dell’Acqua”, un sentiero attrezzato per scoprire la vita, i luoghi e i non luoghi che circondano la contrada rurale di Genna. Una sosta sarà dedicata alla degustazione dell’olio. Info: gennainfo@gmail.com).
Trekking, sempre a piedi, sulla Ciclovia dell’AQP con reading sul tema dell’acqua e concerto finale nella chiesa di Barsento. Info: info@legambienteputignano.it
Ancora trekking “Alla ricerca dei trulli più antichi di Alberobello” in contrada “Monte del Sale”, ad Alberobello. Info: “Genius Loci & Genius Coci” 349 0767071.
Archeo trekking a Lama Lamacornola, con visita guidata agli insediamenti rupestri, ai frantoi ipogei ed alla grotte. E lungo il litorale di Egnazia, per apprezzare le tombe, le cisterne, le cave e tutti i segni antropici sulla scogliera (lanfora.asd@tiscali.it).
Con il tempo a favore ecco le passeggiate in bici.

LEGGI ANCHE: Natale in Capitanata, tra magia e fantasia: il programma delle feste natalizie

In bici verso i presepi

A Francavilla Fontana sabato 9 dicembre “In bici fra pianura e Murge. Mandorle e miele per dolci di Natale a Km0”. Partendo dalla stazione di Francavilla lungo la Via Appia fino alla Masseria Melillo dove si assisterà alla smielatura. Quindi a Masseria Villa Buontempo per la visita dell’uliveto secolare e dell’agrumeto. Ultima tappa in Masseria Triticum, dove ci sarà un laboratorio di realizzazione di dolci pugliesi tipici legati alla tradizione natalizia e la loro degustazione.
Domenica 10 dicembre, invece, l’itinerario “Presepi artistici e mandorle ricce”. Partendo dal Castello Imperiali, i visitatori attraverseranno il centro storico della Città degli Imperiali visitando le botteghe degli artigiani per assistere alla lavorazione di un presepe artistico. La passeggiata si concluderà presso una bottega di lavorazione con gli antichi metodi artigianali del Confetto Riccio, dolce tipico locale. Accompagnati da canti natalizi della tradizione contadina. Info: saporiecoloridautunno@terradeimessapi.it.
Bici anche a Taranto, dove “Rotaie di Puglia” organizza una escursione in bici attorno al Mar Piccolo. Info: rotaiedipuglia@gmail.com.
Sono tutti progetti che rientrano nelle iniziative promosse dal bando regionale “InPuglia365”. I programmi completi su www.inpuglia365.it.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *