Input your search keywords and press Enter.

Discariche ILVA, Vendola querela giornalisti

Circola da giorni una notizia riguardante le discariche dell’ILVA di Taranto: la Regione Puglia tarderebbe ad autorizzarne l’entrata in funzione. Il presidente Nichi Vendola (foto) ha annunciato querele.

«Gli articoli pubblicati – ha dichiarato Vendola – contengono molteplici affermazioni false e offensive che saranno oggetto di azione penale e di risarcimento civile nei tribunali. Questo vale per l’Espresso, per Taranto Buonasera e per chiunque dovesse riprendere una cosa cosi manifestamente infondata».

Il presidente Vendola ricorda che il rilascio dell’autorizzazione necessaria per le discariche di ILVA spetta al ministero dell’Ambiente, che ha riconosciuto in atti formali la propria competenza. La richiesta di apertura delle discariche è stata presentata nel 2007: ad oggi, il ministero non si è ancora pronunciato. La Regione è competente al solo rilascio della VIA (Valutazione di Impatto Ambientale).

Il ministero deve rilasciare l’AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale), secondo quanto imposto da norme comunitarie (a pena di infrazione contro lo Stato). Una perizia dell’ISPRA, osserva ancora Vendola, evidenzia profili di criticità sullo stato dei luoghi, sui quali si stanno compiendo i necessari approfondimenti.

Ovviamente, conclude il governatore pugliese, le discariche dovranno entrare in funzione con le dovute autorizzazioni, poste a tutela di salute ed ambiente. Ciò eviterebbe la violazione del diritto comunitario e, dunque, l’avvio di procedure di infrazione.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *