Discarica abusiva pericolosa vicino alla città

La Guardia di Finanza di Alcamo ha sequestrate l’area di oltre 5mila mq e denunciato un imprenditore

 

Sequestrata una discarica abusiva di oltre 5.000 mq e denunciato un imprenditore per reati ambientali al termine di una operazione di polizia ambientale coordinate dal Comando provincial della Guardia di Finanza di Trapani.

L’attività ispettiva trae origine da uno dei quotidiani servizi di controllo economico del territorio posti in essere dalla Compagnia di Alcamo durante il quale i finanzieri, grazie anche al supporto operativo della Sezione Aerea della Guardia di Finanza di Palermo, hanno rilevato la presenza di un deposito incontrollato di rifiuti realizzato all’interno di una proprietà sita nelle immediate vicinanze del centro abitato.

Dalle attività di controllo, effettuate congiuntamente a personale tecnico dell’ARPA di Palermo e del Comune di Castellammare del Golfo, è stato accertato l’abbandono di una consistente massa di rifiuti – di vario genere e prevalentemente pericolosi – su tutta l’area controllata.

All’interno della proprietà è stato documentato l’esercizio di un’officina meccanica, per il tramite della quale si eseguivano anche lavorazioni di verniciatura e saldatura, in totale assenza delle prescritte autorizzazioni ambientali nonché la costruzione di manufatti in assenza del permesso di costruire.

Considerati gli illeciti penali rilevati e la necessità di evitare ulteriori danni all’ambiente, l’intera area, in uso a una società operante nel settore dell’estrazione e lavorazione della pietra, è stata sottoposta a sequestro d’iniziativa, successivamente convalidato dall’Autorità Giudiziaria.

Articoli correlati