Input your search keywords and press Enter.

Differenziazione dei rifiuti, i Circoli dell’Ambiente credono nella responsabilità dei cittadini

In concomitanza con l’apertura della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (che durerà fino al 27 novembre), i Circoli dell’Ambiente e l’Associazione Culturale Claudio Maria Fimiani hanno attivato i loro Sportelli Informativi Ambientali che hanno l’obiettivo di spiegare alla popolazione come e perché è necessario ridurre e differenziare i rifiuti.

Con questa iniziativa, spiega il presidente dei Circoli dell’Ambiente Alfonso Fimiani, «rispondiamo alla incapacità delle Istituzioni di dare risposte concrete al problema preparandoci a fare la nostra parte: a fronte di una situazione critica, l’Italia ha amplissimi margini di miglioramento e può puntare ad una percentuale di riduzione del rifiuto a due cifre».

Se il rifiuto-zero è un’utopia, almeno allo stato attuale della tecnologia, non può tuttavia non essere l’obiettivo cui tendere: gli sportelli assumono dunque una valenza educativa, volta alla diffusione di un modello di consumismo sostenibile che corregga, dichiara Fimiani, «l’irresponsabilità persistente in alcuni settori».

L’iniziativa, parte del progetto Il nostro Rifiuto, la vostra Risorsa, sarà presentata il 22 novembre, durante una conferenza stampa presso la Camera dei Deputati a Roma. In questa occasione, i Circoli rimarcheranno le loro tesi favorevoli all’installazione di termovalorizzatori nelle aree colpite dall’emergenza rifiuti.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *