Input your search keywords and press Enter.

Difesa: parola d’ordine fare economia

Anche le Forze Armate puntano all’autosufficienza energetica, con la nascita di Difesa Servizi Spa. La società, di cui unico azionista è, appunto, il dicastero guidato dal ministro Ignazio La Russa, avrà come primo compito quello di azzerare in tempi brevi i costi dell’energia. Oggi il ministero spende tra i 120 e i 140 milioni di euro l’anno. La sfida energetica del ministero della Difesa parte dall’installazione di pannelli solari per produrre energia, sui tetti delle caserme italiane, a tutto vantaggio del bilancio della Difesa e delle casse dello Stato. Sessantaquattro, le strutture di proprietà della Difesa, già individuate e censite dove installare gli impianti fotovoltaici.

Il contratto è stato firmato a Palazzo Baracchini, dal Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Biagio Abrate, dal Segretario Generale della Difesa/Direttore Nazionale degli Armamenti Generale di Squadra Aerea Claudio De Bertolis e dal Presidente del Consiglio di Amministrazione di “Difesa Servizi S.p.A.”  Generale di Corpo d’Armata Armando Novelli.

Nella gestione dell’azienda un comitato consuntivo che oltre ai vertici militari comprende due sottosegretari e parlamentari di maggioranza e opposizione.

«L’obiettivo – ha spiegato il Ministro della Difesa La Russa – è quello di rendere autosufficienti le Forze Armate, dal punto di vista energetico, abbattendo notevolmente i costi ora sostenuti».

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *