Input your search keywords and press Enter.

Dichiariamo illegale la Povertà

La povertà è il risultato di processi sociali, culturali, economici e politici. Un’economia ingiusta e una società ineguale comporta l’originarsi dei processi di impoverimento: non si nasce poveri ma si diventa impoveriti.

Una ventina di associazioni hanno lanciato l’iniziativa Dichiariamo illegale la Povertà. L’iniziativa si prefigge di realizzare in Italia, entro il 2017, tre obiettivi contro la povertà. Ciascuno di essi ruota attorno ad una precisa campagna: Mettere fuorilegge la finanza predatrice, a favore di un sistema creditizio al servizio dei cittadini e dell’economia; Dare forza ad un’economia dei beni comuni, per il diritto ad un lavoro e per la tutela dei beni essenziali alla vita; Costruire le comunità dei cittadini, per una cittadinanza attiva ed inclusiva.

Si terrà a Puglia, dal 30 settembre al 5 ottobre, la conferenza nazionale Dichiariamo illegale la povertà, organizzata in collaborazione con i Missionari Comboniani di Bari e la Rete dei Comitati per i Beni Comuni. Sarà una conferenza itinerante che toccherà le città di Conversano (BA), Lecce, Brindisi, Altamura (BA) e Polignano a Mare (BA). La giornata conclusiva sarà ospitata nella sala consiliare del Comune di Bari.

In ogni tappa della conferenza interverranno esponenti del gruppo promotore di Dichiariamo Illegale la Povertà ed i rappresentanti del mondo associativo e della cittadinanza attiva. Maggiori info su banningpoverty.org.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *