Input your search keywords and press Enter.

Dalle olive all’ olio

olio d'oliva bruschetta

Raccolta delle olive, visita in frantoio e merenda a base di pane e olio sono le tappe principali di un percorso didattico

Al via la seconda edizione del progetto didattico Dalle olive all’ olio, organizzato anche quest’anno da Oleificio Cooperativo della Riforma Fondiaria di Andria, con il patrocinio di Regione Puglia, Comune di Andria, Parco Nazionale dell’Alta Murgia e la collaborazione di Gal Città di Castel del Monte. 

Raccolta delle olive, visita in frantoio e merenda a base di pane e olio sono le tappe principali di un percorso didattico in realtà molto più elaborato, che punta a sensibilizzare alunni di ogni età al consumo corretto e consapevole dell’olio extravergine di oliva, ingrediente alla base della dieta mediterranea e prodotto fondamentale per la salute dell’uomo. 

Osservare dal vero un albero di ulivo e i suoi frutti; sentire il profumo dell’erba umida; ascoltare i rumori e i suoni tipici della campagna olivicola; provare con le proprie mani la raccolta delle olive; seguire e conoscere nei dettagli il percorso di trasformazione di un prodotto che si consuma ogni giorno a tavola: esperienze che soltanto un bambino su 20 dichiara di aver vissuto in famiglia.

Ogni tappa del progetto mira alla formazione di una generazione che diventi portavoce di un’identità territoriale che fonda le radici nell’amore per la terra, nell’olivicoltura e nell’importanza di un’alimentazione sana e consapevole. «Spiegare ai bambini e far comprendere loro cosa sono i polifenoli e per quale motivo sono importanti per la nostra salute o descrivere le cause che hanno generato la diffusione della xylella, per far scaturire in loro il desiderio di tutela di qualcosa che appartiene alla loro identità – dichiara Francesco Guglielmi, presidente dell’Oleificio Cooperativo della Riforma Fondiaria – è obiettivo fondamentale del progetto. La comprensione e la formazione permettono la crescita consapevole di una generazione che abbia a cuore la propria terra di appartenenza e che sia rispettosa delle proprie origini».

Dopo la grande partecipazione degli Istituti Scolastici andriesi nella prima edizione, quest’anno si riscontra l’interesse da parte di dirigenti e insegnanti di tutta la Puglia, sensibili all’attività di promozione dell’Oleificio Cooperativo della Riforma Fondiaria. Il percorso inizia alle ore 9.00 in campagna, nell’oliveto di uno dei soci della Cooperativa. Qui avviene il primo contatto con la terra, con gli alberi e con i frutti. Intorno all’ulivo, gli alunni iniziano il percorso che, in compagnia dell’esperto, li accompagnerà alla scoperta di tutte le fasi della raccolta, della trasformazione delle olive in olio in frantoio fino all’assaggio. 

Nell’ultima fase, dinanzi a una tavola imbandita di pane con olio extravergine di oliva, l’80% dei partecipanti abbandona la merenda “industriale” data dai genitori  e verifica con grande piacere del palato che, in fin dei conti, un panino con pomodori, origano, sale e olio oltre a non essere nocivo è anche molto buono. Al termine del percorso tutti gli alunni ricevono una brochure contenente informazioni importanti sull’olio, sui processi di trasformazione dalle olive all’olio e con spunti da approfondire in classe o anche con i genitori.

Progetto futuro dell’Oleificio Cooperativo della Riforma Fondiaria è la possibilità di organizzare un’iniziativa simile a quella didattica, in cui protagonisti siano gli adulti, che spesso dimenticano che progetti come quello “dalle Olive all’Olio” – e altri che sensibilizzano al consumo di frutta e verdura – non sono semplici attività d’animazione, ma reali momenti i crescita.

Info e prenotazioni:

Tel. 0883543212

www.itrecampanili.com

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *