Dal sole energia per l’Egitto

Il Primo Ministro egiziano Ibrahim Mahlab

«L’Egitto avrà bisogno di ulteriori 8.000 megawatt di elettricità durante i prossimi dieci anni, per poter soddisfare i bisogni derivanti dall’economia in espansione, 4.300 megawatt dei quali verranno ricavati dall’energia solare». Questo è quanto ha dichiarato il Ministro per gli Investimenti Ashraf Salman, affermando che il suo Ministero sta promuovendo investimenti a livello internazionale per il settore della produzione di energia elettrica.

In merito ai bisogni energetici del settore privato dei prossimi decenni e alle modalità attraverso cui il Governo, in cooperazione con la comunità imprenditoriale, potrà soddisfare queste esigenze, il Ministro egiziano dell’Elettricità e dell’Energia Rinnovabile Mohamed Shaker El Markabi ha sottolineato che l’unica via percorribile sarà quella di ricorrere a diverse fonti di approvvigionamento, che comprendano l’energia solare ed eolica, oltre quelle derivanti da attività estrattive. El Markabi ha annunciato inoltre che la nuova normativa sull’elettricità, ora in esame presso il Primo Ministro Ibrahim Mahlab (nella foto) sarà promulgata in tempo per la Conferenza sullo sviluppo economico dell’Egitto (EECD – Egyptian Economic Development Conference) che si terrà a Sharm el-Sheikh, dal 13 al 15 marzo 2015. «In seno all’EEDC saranno resi disponibili dei contratti per poter investire in centrali elettriche a carbone e centrali fotovoltaiche, e riteniamo sia plausibile che tali contratti verranno firmati alla conferenza» ha dichiarato Il Ministro per gli Investimenti Ashraf Salman.

La Conferenza EEDC sullo sviluppo economico dell’Egitto rappresenterà una pietra miliare per la messa in atto del programma di riforme a medio termine del Governo (con strategie specifiche per dei settori chiave tra cui: Petrolio e Gas, Attività Mineraria, Edilizia, Energia, Agricoltura, Turismo, Industria e Manifatturiero, Trasporti/Logistica e ITC)., mirato ad accelerare lo sviluppo economico nel Paese. Attirando figure preminenti in campo politico ed economico, a livello globale, la EECD porrà in evidenza le ampie riforme già realizzate dal Governo e presenterà quelle future, concepite per ripristinare la stabilità fiscale, stimolare la crescita ed attirare investimenti con l’obiettivo generale di accrescere il welfare della popolazione egiziana. La Conferenza rappresenterà inoltre un’opportunità di investimento, in vari settori chiave, per investitori locali ed internazionali. La EEDC riaffermerà il potenziale dell’Egitto, quale risorsa di stabilità politica ed economica nella regione e partner affidabile sullo scenario internazionale.

 

Articoli correlati