Input your search keywords and press Enter.

Dai campi i nuovi mestieri anti crisi

Nell’ambito dell’ Assemblea Nazionale della Coldiretti, tenutasi lo scorso luglio a Roma sono state presentate al salone “I valori della nuova manualità” alcune straordinarie esperienze imprenditoriali. Si tratta del risultato della profonda trasformazione che si è verificata nelle campagne a dieci anni dall’approvazione della legge di orientamento fortemente sostenuta dalla Coldiretti, legge che ha allargato i confini dell’attività agricola e ha di fatto rivoluzionato l’attività d’impresa nelle campagne italiane aprendo nuove opportunità occupazionali.

L'asssemblea nazionale della Coldiretti ha fatto da vetrina ai nuovi mestieri anticrisi

La trasformazione avvenuta ha permesso agli imprenditori agricoli di potersi occupare di attività che vanno dalla trasformazione aziendale dei prodotti alla loro vendita in azienda o nei mercati. L’obiettivo è quello di raggiungere la punta più avanzata di un processo di crescita delle imprese agricole che permetterebbe al modello agroalimentare di diventare leva competitiva per il Made in Italy in Italia e nel mondo, offrendo così un contributo all’economia, all’occupazione e alla sicurezza alimentare dei cittadini. 

Le nuove esperienze imprenditoriali -sottolinea la Coldiretti- sono basate su brillanti idee innovative che fanno ritorno all’economia reale offrendo non solo soddisfazioni per chi le mette in pratica ma creando anche ulteriore forza lavoro, rappresentando una nuova fonte di reddito. Se Donatella Di Cola in provincia di Frosinone alleva in modo naturale bellissime farfalle per realizzare il butterfly wedding, meglio conosciuto come” il volo delle farfalle durante il giorno delle nozze”, Terenzio Boscolo e Loredana Brunello in provincia di Rovigo allevano oltre 300 struzzi che non solo danno carne e uova, ma forniscono bellissime piume che dopo essere state lavate, asciugate e vaporizzate vengono dipinte da mani sapienti per diventare dei meravigliosi ventagli per spettacoli di burlesque.

Donatella di Cola alleva farfalle per il "butterfly wedding"

E ancora a Pienza,in provincia di Siena, cetrioli, lavanda, rosmarino e fiori d’arancio si propongono come ottimi alleati della bellezza naturale presso l’agriturismo Casa Picchiata, dove Gabriella e Nicola Pagotto, grazie al restauro di un vecchio fienile immerso tra olivi secolari, hanno realizzato un’accogliente zona relax dotata di piscina riscaldata, idromassaggio, nuoto controcorrente, getti cervicali, letti ad acqua, musicoterapia, cromoterapia e zona fitness. 

Ed è così anche per Vittorio Sangiorgio, un bravissimo vivaista salernitano che si è specializzato nel “verde tecnologico” attraverso la realizzazione di tetti verdi, vere e proprie coperture fatte di piante, ma anche di erbe aromatiche. L’orto sul tetto non solo migliora l’efficienza energetica degli immobili, ma funge anche da riduttore delle onde elettromagnetiche emesse dai cellulari e limita l’inquinamento acustico. Leonardo Di Vincenzo, invece è l’inventore della birra del borgo al 100% italiana che nasce a Borgorose, in provincia di Rieti. Le sue birre risentono dell’influenza della cultura inglese e belga, cercando il piu’ possibile di rendere italiano un prodotto che normalmente non lo è. E, ancora, Angelo Madaio è un giovane imprenditore agricolo di Eboli (in Campania), che insieme alla sua famiglia da quattro generazioni affina i formaggi garantendo un prodotto non solo autentico, ma unico nel suo genere. Ma c’è anche chi, come Stefano e Tiziana Ghedina, allevano pecore a Cortina e realizzano diversi capi in lana per le boutique della zona. Non disperiamo! Esiste ancora l’Italia del buonsenso, l’Italia che lavora e che si assume responsabilità e ci permette, nonostante tutto, di stare in piedi.

Agriwellness nell'agriturismo Casa Picchiata a Pienza (SI)

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *