Crociere, MSC a impatto zero entro il 2050

MSC World Europa
MSC World Europa, la prima nave MSC crociere alimentata a GNL

Il gruppo croceristico punta all’azzeramento della CO2. Sono 10 invece le iniziative già in corso

 

MSC SEASCAPE+MSC Crociere, terzo gruppo crocieristico al mondo e leader in Italia, punta a raggiungere il traguardo della neutralità carbonica entro il 2050. “Dal 2017 al 2023 abbiamo investito oltre 8 miliardi di euro in una flotta più moderna ed efficiente, con dieci nuove navi che sono state migliorate dal punto di vista ambientale rispetto alle precedenti”, ha sottolineato Pierfrancesco Vago, executive chairman della Divisione Crociere del Gruppo Msc. La compagnia si sta concentrando sulla riduzione delle emissioni di Co2 attraverso il Gnl, (gas naturale liquefatto) che rispetto ai combustibili marini standard elimina quasi del tutto le emissioni di inquinanti atmosferici, tra cui gli ossidi di zolfo e le polveri sottili, riduce notevolmente gli ossidi di azoto e consente già di ridurre le emissioni di Co2 fino al 25%.

MSC Crociere ha presentato alla stampa il proprio programma di sostenibilità 2023, così riassunto in 10 punti:

1- A TUTTO GNL – la flotta raggiungerà il traguardo delle 22 unità grazie all’arrivo di MSC Euribia, che ha richiesto un investimento superiore a 1 miliardo di euro e rappresenta la seconda nave di MSC Crociere alimentata a Gnl. Il Gnl è il combustibile fossile più pulito attualmente disponibile su larga scala, in grado di ridurre le emissioni di zolfo di oltre il 99%, quelle di azoto dell’85% e quelle di anidride carbonica del 25%, eliminando inoltre quasi totalmente le emissioni di particolato.

2- EMISSIONI DI ANIDRIDE CARBONICA – la Compagnia ha già ridotto la propria intensità di emissioni di CO2 del 35% dal 2008 ad oggi e, sulla scia di quanto previsto dalla International Maritime Organisation (IMO), che ha fissato l’obiettivo di raggiungere una riduzione del 40% di emissioni entro il 2030, si è impegnata a conseguire entro il 2050 il traguardo della neutralità carbonica, ovvero operazioni a impatto zero di CO2.

3- FABBISOGNO ENERGETICO – Già attivi progetti in ambito di digitalizzazione, l’ottimizzazione delle rotte e l’introduzione di un’ampia gamma di tecnologie per il risparmio energetico, tra cui sistemi di ventilazione intelligenti e sistemi di condizionamento avanzati, con circuiti di recupero dell’energia, che consentono un’efficace distribuzione del caldo e del freddo.

4- ALIMENTAZIONE DA TERRA – La tecnologia di alimentazione da terra è stata installata come componente di serie su tutte le nuove navi di MSC Crociere dal 2017 e, insieme ai retrofit, coprirà il 65% della capacità totale della flotta alla fine del 2022. Altre navi saranno equipaggiate via via che i porti compresi nei loro itinerari renderanno disponibile l’alimentazione da terra.

5 – DEPURAZIONE GAS DI SCARICO – Sulla maggior parte delle navi della flotta sono installati sistemi ibridi di depurazione dei gas di scarico (EGCS), che riducono le emissioni di ossido di zolfo (SOX) del 98%. Sulle navi più recenti sono installati sistemi di riduzione catalitica selettiva (SCRS), che riducono le emissioni di ossidi di azoto (NOX) fino al 90%. Inoltre, tutte le navi alimentate a GNL risolveranno immediatamente il problema delle emissioni di NOX allo stesso livello raggiunto con l’SCR, costituendo così un altro vantaggio significativo del GNL rispetto al combustibile marittimo fossile tradizionale.

6 – RACCOLTA DIFFERENZIATA – I responsabili della conformità ambientale a bordo gestiscono un team dedicato alla gestione dei rifiuti, responsabile della raccolta, della separazione e dello stoccaggio in sicurezza di rifiuti e materiali riciclabili, tra cui plastica, carta e cartone, vetro, alluminio e altri metalli di scarto. I materiali smaltiti a bordo vengono compattati, separati o inceneriti: quelli separati e i materiali residui vengono consegnati con cura a strutture portuali di raccolta dedicate per il riciclaggio o lo smaltimento.

7 – RISPARMIO IDRICO e indipendenza dall’acqua rappresentano un fattore chiave. Le navi di MSC Crociere sono dotate di moderni impianti di produzione dell’acqua. Quasi tutta l’acqua utilizzata a bordo è autoprodotta, con sistemi altamente efficienti di osmosi inversa e/o evaporazione che producono acqua dolce pulita direttamente dall’acqua di mare.

8 – ACQUE REFLUE – Le navi di MSC Crociere sono dotate di sistemi avanzati di trattamento delle acque reflue, che consentono di trattare le acque reflue a bordo con uno standard superiore a quello di molti impianti di trattamento delle acque reflue a terra. La Compagnia è pienamente conforme alla Convenzione internazionale per il controllo e la gestione dell’acqua di zavorra e dei sedimenti delle navi. Le navi sono dotate di sistemi di trattamento delle acque di zavorra approvati e certificati. Queste ultime, infatti, vengono filtrate e trattate con raggi UV prima di essere scaricate in mare, per garantire che non contengano organismi acquatici e patogeni dannosi.

9 – PROTEZIONE FAUNA E FLORA MARINA – Le navi sono progettate e costruite per ridurre al minimo l’impatto sulla vita marina. Ciò si riflette, ad esempio, nelle tecnologie che consentono di ridurre il rumore subacqueo. MSC Crociere ha inoltre sottolineato il suo impegno per lo sviluppo sostenibile delle sue attività nel Mediterraneo firmando la Carta delle crociere sostenibili al Blue Maritime Summit di Marsiglia.

10– ESCURSIONI SOSTENIBILI – Il team di MSC Crociere che si occupa delle escursioni a terra collabora con i tour operator di tutto il mondo per individuare le escursioni fondate su solidi principi di sostenibilità. Conosciute come “Protectours”, queste escursioni sono specificamente progettate per educare gli ospiti. Circa il 70% dei nostri Protectours ora include trasporti a basso impatto – tra cui passeggiate a piedi, in bicicletta o in kayak – e offrono un contributo diretto all’ambiente sostenendo la protezione delle specie o degli habitat.

Articoli correlati