Input your search keywords and press Enter.

Cosmetici sostenibili: Aquapulia, un profumo per “sentire” Gargano e Salento

Aquapulia è l’idea di Elia Perta e Paola Azzarone che hanno creato linea di profumi sostenibili per uomo, donna e ambient. Racconta la Puglia attraverso i suoi odori

È stato tutto merito di un cliente. «Ha stimolato casualmente la nostra inventiva chiedendoci di confezionare un cosmetico galenico che avesse come base una pianta garganica. Di lì è scattata l’idea di una vera e propria linea cosmetica per dare valore alle nostre competenze e regalare un’emozione olfattiva a coloro che scelgono la Puglia». Firmato: Aquapulia.

Il progetto per cosmetici sostenibili made in Puglia

cosmetici sostenibili, le due ideatrici del profumo Aquapulia

Le due ideatrici del profumo Aquapulia

Una scia di profumo che unisce la Puglia. Parte da Gargano e arriva nel Salento, passando per la Valle d’Itria. Diffondendosi nell’aria raccontando con l’olfatto la storia, i luoghi, le tradizioni e le leggende. Si chiama Aquapulia ed è il progetto firmato da Elia Perta e Paola Azzarone, due farmaciste di Vieste. L’idea? Creare una linea di profumi per uomo, donna e ambiente che raccontasse la Puglia attraverso i suoi odori. E il loro originale viaggio sensoriale è risultato tra i vincitori di PIN, l’iniziativa della Regione Puglia che premia i giovani dalle idee imprenditoriali innovative.

I nomi dei profumi

«Dopo un duro lavoro di ricerca, portato avanti anche con l’importante contributo della fragrance designer Claudia Scattolini – spiegano le due -, abbiamo dato vita al primo trittico, dedicato al Gargano e alla nostra Vieste». Anche la scelta dei nomi ha il sapore turistico. «Trabucco per il profumo da ambiente, Cristalda e Pizzomunno per le fragranze donna e uomo. Nei nostri laboratori siamo però già al lavoro sul secondo trittico che racconterà la Valle d’Itria. L’ultimo sarà dedicato al Salento».

Le fragranze

Ogni essenza, in questi cosmetici sostenibili, ha una sua peculiarità. Legno, acqua marina e note ozoniche sono alla base della fragranza del profumatore d’ambiente che omaggia i Trabucchi, le antiche macchine da pesca tipiche della costa garganica.

LEGGI ANCHE: Gargano, nuova vita per il trabucco di San Lorenzo

Sono le primizie fruttate invece ad emergere in Cristalda, omaggio alla donna tenace e seducente, proprio come la sirena protagonista della leggenda. Pizzomunno, inno all’indissolubile rapporto fra uomo e mare e tributo all’uomo contemporaneo ma fedele ai valori d’altri tempi, è un profumo dalla fragranza legnosa.

Le caratteristiche

«Aquapulia – spiegano le ideatrici – è un progetto sostenibile perché si ispira all’ecosistema circostante, valorizzandone natura e materie prime». Ma è anche «intimo perché si identifica nel rapporto tra creatori e terra natia e glamour perché il packaging riprende linee grafiche e materiali di tendenza che bene si integrano con l’artigianato locale». Non a caso i disegni delle etichette sono stati realizzati a mano dall’artista viestano Teodoro Palatella.

LEGGI ANCHE: Sette grammi di piacere: un buon espresso è anche sostenibile

I social

Per il lancio social del progetto di questi cosmetici sostenibili, Aquapulia ha deciso di avvalersi del contributo di fotografi professionisti e talenti locali (Mario Brambilla e Francesca Stramacchia), videomaker di fama nazionale (Fabio Abbatantuono), importanti travel blogger e influencer (Manuela Vitulli, Alessia Russo, Rossella e Sara Martucci), oltre alla piattaforma Apulia Travels.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *